Creato da stella112 il 07/10/2005
INFORMAZIONI IN LIBERTA'
Citazioni nei Blog Amici: 248
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Contatta l'autore

Nickname: stella112
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 53
Prov: VI
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

ernesto.dellavillamario20011selenebonifaziavv.brunozapponexzx2000surfinia60Giorgio67Bfavolamia8giuseppe.teobaldellimax_noghifulten2009loursatermanna.boninoforza50FLORESDEUSTAD
 

...

 

 

Sentieri più o meno giusti...

 

FORMANO UN UOMO

 

 

Ultimi commenti

Ciao, sono così eccitato oggi. Ho visto commenti di persone...
Inviato da: Agatha Moon
il 23/09/2020 alle 23:53
 
Mi sento così felice oggi per l'aiuto che il DR...
Inviato da: Isabel Ciuca
il 23/09/2020 alle 12:22
 
Ciao, sono Ani e voglio dire un grande grazie al dottor...
Inviato da: anj
il 23/09/2020 alle 11:31
 
Ciao sono Franciska, voglio condividere un breve della mia...
Inviato da: Franciska
il 23/09/2020 alle 04:48
 
Ciao sono Franciska, voglio condividere un breve della mia...
Inviato da: Franciska
il 23/09/2020 alle 03:07
 
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 248
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

 

« Vi piacerebbe vedere in ...Ma tu, ti risposeresti? »

CRESCIAMO PERSONE FORTI DI UNA SENSIBILITA' CONSAPEVOLE

Post n°747 pubblicato il 12 Novembre 2009 da stella112
 

Questa mattina mi sono collegata a internet come faccio di solito, sono entrata nella mia pagina su FaceBook ed ho trovato pubblicato un video che non posso non condividere con voi. Prima però vi voglio riproporre un post che ho scritto qualche anno fa e che calza a pennello proprio con il video in questione. Buona visione e buona lettura.
 

 

Anche ieri sera si è consumata una tragedia per una ragazza di Milano che uscita dal negozio dove lavora come commessa è stata prelevata con la forza da tre uomini che l’hanno picchiata, derubata e violentata. Parliamo molto frequentemente dell’argomento anche su questo blog sperando di riuscire a far capire l’atrocità di un atto così bestiale, eppure anche oggi purtroppo abbiamo avuto notizia dell’ennesimo stupro, e cosa peggiore, perpetrato da più uomini, cosa che lo rende ancora più orribile e feroce. Mi sento impotente e ho cominciato a riflettere su una frase che ho letto in un articolo su questo stesso blog intitolato: " A volte un pugno è l’unica carezza", nei commenti del quale qualcuno ha fatto notare una cosa importante, e cioè, che questi uomini vengono cresciuti nella stramaggioranza dei casi dalle donne e questo penso sia un particolare da non sottovalutare. Poi ripenso a un pensiero profondo che mi è stato trasmesso da una signora che abita nel mio paese che dice : "L’istruzione a scuola ma l’educazione a casa". Se mettiamo insieme questi due elementi capiamo che di sbagliato c’è di base quello che viene trasmesso ai nostri figli.  E' sbagliato quello che noi trasmettiamo loro giorno dopo giorno, non si potrebbe spiegare altrimenti. Non possiamo dare la colpa alla televisione, agli amici o cattive compagnie. Se dentro al ragazzo è piantato un buon seme quest’ultimo metterà radici e farà sbocciare i fiori che daranno dei frutti meravigliosi . Siamo noi genitori che per primi dobbiamo insegnare loro il rispetto, non solo per la donna, ma per la persona in generale. Un’ulteriore conferma l’ho avuta quando in un servizio sul Grande Fratello in occasione dell’entrata della ragazza musulmana, una sua coetanea, pure lei musulmana, vincitrice di non so che titolo per la danza del ventre ,l’ha richiamata "all’ordine" per il suo comportamento, in quanto, era inaudito che un uomo dovesse litigare con lei, donna musulmana, perché non aveva lavato i piatti senza fiatare. Questo esempio sembra una fesseria ma ci fa capire l’inculcamento sbagliato che c’è in molte donne di tutto il mondo. Con questo non voglio assolutamente mettere sul banco degli imputati le madri, ma quello che voglio dire è che se non trasmettiamo noi per prime i veri valori della vita che più semplicemente si possono riassumere in uno unico e cioè il rispetto per ogni essere umano e non solo, la strada sarà assolutamente e solo in salita. Spesso gli stupri sono fatti da ragazzini minorenni che vivono nella nostra era, non nel medioevo e con la grande fortuna di disporre di molte opportunità di istruzione e informazione. Allora cosa non va? Probabilmente dobbiamo metterci in prima linea e cercare di allevare le prossime generazioni di "uomini" con una sensibilità verso quell’essere che con tanta sofferenza e amore lo ha messo al mondo e che risponde al nome di DONNA.

 

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: