Creato da stella112 il 07/10/2005
INFORMAZIONI IN LIBERTA'
Citazioni nei Blog Amici: 248
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Contatta l'autore

Nickname: stella112
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 53
Prov: VI
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

ernesto.dellavillamario20011selenebonifaziavv.brunozapponexzx2000surfinia60Giorgio67Bfavolamia8giuseppe.teobaldellimax_noghifulten2009loursatermanna.boninoforza50FLORESDEUSTAD
 

...

 

 

Sentieri più o meno giusti...

 

FORMANO UN UOMO

 

 

Ultimi commenti

Ciao, sono così eccitato oggi. Ho visto commenti di persone...
Inviato da: Agatha Moon
il 23/09/2020 alle 23:53
 
Mi sento così felice oggi per l'aiuto che il DR...
Inviato da: Isabel Ciuca
il 23/09/2020 alle 12:22
 
Ciao, sono Ani e voglio dire un grande grazie al dottor...
Inviato da: anj
il 23/09/2020 alle 11:31
 
Ciao sono Franciska, voglio condividere un breve della mia...
Inviato da: Franciska
il 23/09/2020 alle 04:48
 
Ciao sono Franciska, voglio condividere un breve della mia...
Inviato da: Franciska
il 23/09/2020 alle 03:07
 
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 248
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

 

« Quando inizia la vita?Mi assento »

Aborto: un peso troppo grande per qualsiasi donna

Post n°599 pubblicato il 10 Aprile 2009 da stella112
 

Se non vogliamo essere considerati dei pacchi che vanno dall’ostetrica al becchino a noi non resta altro che continuare a dimostrare la sensatezza della vita umana . Con queste parole inizia la sua conferenza la psicoterapeuta Cinzia Baccaglini. Poi continua:  si parla di 140.000 aborti in Italia, si parla di oltre 100.000.000 dalla legalizzazione dell’aborto in Italia dal 1978 solo ed esclusivamente con i metodi della 194.  

Questi sono solo alcuni dati che vengono riportati dalla stessa, dati reali non inventati da chissà quale ente di statistiche. La donna che va incontro a una decisione così delicata come quella dell'abortire va sistematicamente incontro a un "disagio" sia fisico che psichico del quale non viene mai informata prima. Quando poi si rende conto di quello che ha fatto, è troppo tardi per rimediare e questo peso lo "pagherà" per tutta la vita. Questo non lo penso solo io, ma lo dicono le persone che lavorano e sostengono queste "mamme mancate" che dopo il loro dramma si rivolgono a degli specialisti psicoterapeuti per essere aiutate ad uscire da quel inferno. Non voglio aggiungere altro, vi lascio in compagnia della voce della dottoressa Baccaglini, scrivo voce in quanto non potevo riprendere la conferenza, ma potevo registrare quello che diceva per condividerlo con voi, sempre se lo vorrete. In alcuni momenti nei quali la dottoressa ha raccontato alcuni episodi riguardanti  dei sui pazienti  l'intero pubblico si è pietrificato.

 

Non aggiungo altro... Buon ascolto, poi se vorrete se ne potrà discutere.

Ho cercato delle foto da mettere in questo post... sconsiglio vivamente di fare altrettanto a chi è debole di stomaco.


  
   
 


Se ce la fate guardatevi questo!



Per vederlo più grande cliccate il link sottostante

http://video.google.com/videoplay?docid=-8961241753617436458

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Stella112/trackback.php?msg=6866593

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
kiara540
kiara540 il 10/04/09 alle 17:18 via WEB
.....Nessuno oggi può dimenticare
questa povera gente...
nessuna parola..
solo lacrime e preghiere...
----che siano nelle nostre,
in questi giorni di sofferenza --
Serena Pasqua
Imma
(Rispondi)
 
 
stella112
stella112 il 10/04/09 alle 20:02 via WEB
Grazie Imma, serena Pasqua anche a te e a tutti coloro che sereni possono esserlo.
(Rispondi)
 
chimivuoledgl
chimivuoledgl il 11/04/09 alle 01:23 via WEB
...nn sono completamente d'accordo, anche se devo dire ke rendi il concetto estremamente veritiero, in alcuni passaggi,...ma se si legge più concretamente il fatto dell'aumento della popolazione mondiale, io credo ke l'aborto nn sia solo un affare di "becchini" o di "pacchi"... il discorso è molto più profondo. Buona Pasqua Marco.
(Rispondi)
 
 
stella112
stella112 il 11/04/09 alle 11:13 via WEB
Non mi dire che per combattere l'aumento della popolazione dobbiamo ucciderne un po'! :-(
(Rispondi)
 
hengel0
hengel0 il 11/04/09 alle 09:57 via WEB
un augurio a te ,il più sincero di un sabato sereno e luminoso.. un bacio ..tvb..Hengel
(Rispondi)
 
soffiodisale
soffiodisale il 11/04/09 alle 10:31 via WEB
Serena Pasqua Stella, anche se in questo momento il cuore degli Italiani e' molto triste. ANNAMARIA
(Rispondi)
 
 
stella112
stella112 il 11/04/09 alle 11:16 via WEB
La tragedia che si sta consumando in Abruzzo ora ci deve far capire quanto siamo piccoli e quanto la nostra cattiveria ci renda inadeguati nel definirci "esseri pensanti". Basti vedere gli sciacalli che subito se ne approfittano. Per fortuna ci sono anche tante belle persone che superano di gran lòunga quelle "brutte".
(Rispondi)
 
bluedintorni
bluedintorni il 11/04/09 alle 13:26 via WEB
Cara amica Roberta, in questo momento di mestizia per il tragico terremoto, ti porgo in maniera semplice un augurio perchè questa Pasqua sia serena e motivo di profonda riflessione per tutti.
(Rispondi)
 
stella112
stella112 il 11/04/09 alle 14:08 via WEB
Mi sembra doveroso mettere in chiaro un punto: sembra che abortire sia un metodo contraccettivo accettabile..., no esistono metodi che hanno lo stesso effetto ma che non uccidono l'anima delle donne. Non è necessario adoperarsi per evitare una gravidanza solo dopo un concepimento, ma è più auspicabile agire prima con metodiche molto meno invasive. SE non le conoscete basta fare una ricerca su google.
(Rispondi)
 
soffiodisale
soffiodisale il 14/04/09 alle 12:48 via WEB
Sono pienamente d'accordo con te, ma dobbiamo ammettere anche che, c'e' il menefreghismo da ambo le parti, troppa superficialita' "tanto c'e' l'ospedale" se dovesse succedere! e comunque c'e ancora molta ignoranza sulla questione TROPPA!
(Rispondi)
 
 
cavallettastordita
cavallettastordita il 16/04/09 alle 11:14 via WEB
è un argomento difficile. Si dovrebbe valutare caso per caso. Purtroppo, nella maggioranza, viene recepito come un contraccettivo d'emergenza, e questo non è tollerabile. Ma ci sono anche donne poste davanti all'interrogativo se continuare o no una gravidanza che genererà un figlio gravemente malato,o deforme o chissà che altro. Ammiro chi ha il coraggio di proseguire, ma non mi sento di incolpare chi non se la sente. Ci sono donne non pronte a fare la mamma, che non se la sentono (ma non si può mica dire, in fondo questo ci si aspetta da te) e allora..il neonato muore nella vasca da bagno. Non è forse peggio? So che nessuno dovrebbe poter decidere della vita altrui, ma...In fondo è difficile dare giudizi e schierarsi, le variabili sono veramente troppe. Farne un caso unico è denigrante per la donna e per i piccoli innocenti che, seppur in modo diverso, soffrono.
(Rispondi)
 
 
 
stella112
stella112 il 16/04/09 alle 20:33 via WEB
Sono d-accordo cavallettastordita, mai giudicare, semmai aiutare dopo qualsiasi decisione la donna abbia preso.
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Cinzia Baccaglini il 21/05/09 alle 00:50 via WEB
Per esattezza di informazione e per onestà intellettuale sono 5 milioni gli aborti in Italia dal 1978 per la legge 194 in Italia. Capisco male anche io dal suono del video e se si fosse trattato di un errore durante la conferenza è bene correggerlo.... Grazie
(Rispondi)
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Kiol il 21/05/09 alle 12:44 via WEB
tema etico-morale complicatissimo e di difficile soluzione, ma essendo pragmatico pongo una domanda: erano preferibili le condizioni d'aborto clandestino senza precauzoni igienico sanitarie dove a volte morivano anche le madri? oppure meglio oggi regolamentato più sicuro e controllato?
(Rispondi)
 
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
cinzia il 26/05/09 alle 01:23 via WEB
il problema non è l'aborto clandestino che continua ad esserci nonostante la legge e il suo ritorno con metodi fai da te. Il problema è la non conoscenza di quel succede al cuore e alla mente di una madre, di un padre e degli altri componenti della famiglia. Capisco che ci siano bisogno di molte informazioni riguardo a ciò che di cui stiamo parlando. la mia personale preoccupazione è la sofferenza muta e non detta che ne ingenera dell'altra. E' il proporre come unica soluzione l'aborto seppur legale senza nè dare informazioni nè alternative.
(Rispondi)
 
 
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Kiol il 26/05/09 alle 12:23 via WEB
quando un problema è dilagante insostenibile da qualche parte bisogna intervenire ed iniziare a limitare i danni, concordo con Cinzia, uccidere una vita ancor prima che nasca provoca sicuramente delle sofferenze e ferite psichiche difficilmente guaribili per tutte le parti in cuasa. Forse perchè non siamo ancora culturalmente evoluti in materia etico-morale sociale ed antropologica, se ancora molti reputano una gravidanza un problema economico una vergogna personale o familiare significa che la specie umana non si è evoluta molto dallo stadio primitivo!
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.