Creato da stella112 il 07/10/2005
INFORMAZIONI IN LIBERTA'
Citazioni nei Blog Amici: 247
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Contatta l'autore

Nickname: stella112
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 54
Prov: VI
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fzalfateddy66peppe.kncemelina_maSuperliberuseugeniaandremassimiliano650coccolepassioneebaciLaStanzaChiusastella112leen64AngeloSenzaVelilionardodavinci68NonnoRenzo0nomadi50
 

...

 

 

Sentieri più o meno giusti...

 

FORMANO UN UOMO

 

 

Ultimi commenti

Voglio condividere la mia straordinaria testimonianza su...
Inviato da: Caroline Camacho
il 18/10/2021 alle 22:24
 
Ciao a tutti, mi chiamo Buma dagli Stati Uniti. La vita era...
Inviato da: Buma Agba
il 17/10/2021 alle 06:48
 
Ciao a tutti, mi chiamo Buma dagli Stati Uniti. La vita era...
Inviato da: Buma Agba
il 17/10/2021 alle 06:46
 
Sono una donna molto povera che non ha sempre trovato...
Inviato da: victoria liam
il 12/10/2021 alle 13:57
 
Ehi Ho app di social media in blocco Mi piace Facebook...
Inviato da: annonymous
il 07/10/2021 alle 02:23
 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 247
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

 

« Chirurgia estetica allo ...Oggi vi consiglio un libro »

Ricordi d'infanzia

Post n°464 pubblicato il 23 Novembre 2008 da stella112
 

Non ho moltissimi ricordi di quando ero bambina, ma uno molto particolare mi è rimasto ben nitido nella mente. Premetto che io sono la quarta di 5 figli per cui con tre fratelli più grandi le lotte sono state dure ed estenuanti , quando loro d'estate uscivano per giocare con tutti gli altri bambini nostri vicini di casa, io ero sempre in coda. Un ricordo che mi fa accapponare la pelle se ci penso è quando con gli altri ragazzini ce ne andavamo a giocare in prossimità di un vicino canale artificiale, avete presente quei "biscioni" che scorrono impetuosi e che portano acqua alle centrali elettriche? Ecco, proprio uno di quelli passa nei campi vicino a casa mia e termina per l'appunto, in una centrale elettrica. Noi bambini che facevamo per divertirci? Prendevamo dei bastoni lunghissimi, salivavamo sul muro di questo canale e con tutta l' incoscienza di quell'età,(6/10 anni circa), affondavamo il bastone nel cavale per vedere quanto era alto, spesso lo stesso non bastava in quanto l'acqua era più alta della lunghezza del misuratore improvvisato. A ripensarci ora mi vengono i brividi; a cadere in quelle acque  sarebbe bastato pochissimo: una piccola distrazione, una spinta involontaria, uno scivolone, la perdita dell'equilibrio. Bisogna proprio dire che i bambini ne hanno tre di angeli custodi, non uno! Un ricordo invece che mi fa sorridere è quello in cui tutti noi bambini giocavamo ai cawboys contro gli indiani con tanto di frecce e pistole. Tutti i ragazzini che abitavano nella mia via si dividevano a metà, zona sud contro zona nord, non chiedetemi chi vinceva perchè non me lo ricordo .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog