Creato da stella112 il 07/10/2005
INFORMAZIONI IN LIBERTA'
Citazioni nei Blog Amici: 248
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Contatta l'autore

Nickname: stella112
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 53
Prov: VI
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

verrellifabriziogiovinardicassetta2MRaffaella72silvia.carlettovivaDiamantehank010oliservisRoberto596cindyauroberzzaseraledaniela.g0daniele.cristoferiossimorasarahbella4
 

...

 

 

Sentieri più o meno giusti...

 

FORMANO UN UOMO

 

 

Ultimi commenti

Come posso spiegare questo al mondo che c'è un uomo...
Inviato da: Lorena Cadet
il 13/08/2020 alle 09:18
 
Sono così entusiasta di aver ricevuto un prestito da un...
Inviato da: Davis
il 12/08/2020 alle 21:38
 
La mia vita è piena di felicità perché il DR ISIKOLO mi...
Inviato da: Roxana Anda
il 12/08/2020 alle 09:39
 
Dopo un anno di matrimonio fallito, il mio amante mi ha...
Inviato da: Gaia Andrew
il 12/08/2020 alle 08:45
 
Dopo un anno di matrimonio fallito, il mio amante mi ha...
Inviato da: Gaia Andrew
il 12/08/2020 alle 01:17
 
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 248
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

 

« Il vestito da sposaGiocattoli erotici »

Sono diviso tra moglie e amante

Post n°377 pubblicato il 06 Luglio 2008 da stella112
 

Sembra trano,  ma molte persone mi scrivono per sfogare i loro drammi, i loro dolori e io offro volentieri il mio sostegno. Cerco di dare un conforto e, se posso, un aiuto concreto per alleviare il loro stato d'animo, anche se spiego che l'unica persona che li può salvare da questo sconforto sono loro stessi. Sono molti i casi in cui le persone, non solo quelle che si rivolgono a me, logico, ma in generale, si trovano in una situazione ambigua, nella quale si trovano a dividersi tra la moglie/marito e l'amante, oppure a vivere separati in casa, almeno così dicono, perchè incapaci di lasciare il tetto coniugale, o per meglio dire: la moglie/marito e i figli. Spesso questo accade per un senso di colpa che li tiene prigionieri, in alcuni casi,  per sempre. Riporto di seguito il pensiero di Anna Zanardi, una nota psicologa, pensiero che ho letto qualche tempo fa in una rivista. La Zanardi scriveva così:

Mi sorge il dubbio che chi non vuole scegliere non vuole deludere chi ha difronte, ma non possiamo sempre accontentare tutti. Chi sacrifica tutto per amore degli altri, figli compresi, sta solo prendendosi ingiro: la nostra infelicità può solo generare l'infelicità altrui. A dir la verità, l'unica persona che possiamo rendere felici siamo noi stessi e di conseguenza ne traggono vantaggio anche coloro che ci stanno accanto.

Inutile dirvi che mi trovo perfettamente in accordo con il suo pensiero.  Trascinare rapporti di questo tipo servono solo a generare astio tra gli ex coniugi o presunti tali, astio molto pericoloso che può generare situazioni rischiose, in quanto, quando il sistema nervoso di una persona resta vivacemente stimolato, o per meglio dire, stressato, per lungo tempo, questo può facilmente andare in tilt e generare reazioni inconsulte. Per avere conferma di questo basta leggere la cronaca. 
Cercare di prolungare un rapporto che non ha più motivo di esistere, causa il mancato sentimento tra i due coniugi o conviventi, serve solo a fare del male, non solo a noi stessi, ma anche ai nostri figli, costretti a vedere quotidianamente liti furibonde.
Esistono inoltre coppie che vivono assieme, ma che in comune non hanno proprio nulla, ognuno si diletta tra lenzuola diverse per poi  ritrovarsi, TRISTI, sotto lo stesso tetto. Non ditemi che vivere così vi rende felici, è una bugia troppo grande.  Non so come la pensiate voi, ma io sono dell'idea che siamo nati su questa terra per cercare di essere felici e sereni, non per condannarci a una vita insulsa e priva di serenità. Dio ci vuole felici e contenti, non tristi e depressi.  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog