Creato da stella112 il 07/10/2005
INFORMAZIONI IN LIBERTA'
Citazioni nei Blog Amici: 248
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Contatta l'autore

Nickname: stella112
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 53
Prov: VI
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

ernesto.dellavillamario20011selenebonifaziavv.brunozapponexzx2000surfinia60Giorgio67Bfavolamia8giuseppe.teobaldellimax_noghifulten2009loursatermanna.boninoforza50FLORESDEUSTAD
 

...

 

 

Sentieri più o meno giusti...

 

FORMANO UN UOMO

 

 

Ultimi commenti

Sono morin per nome. Saluti a tutti coloro che stanno...
Inviato da: morin
il 27/09/2020 alle 08:55
 
Ciao ragazzi! mi chiamo elizabeth james vengo dalla slovena...
Inviato da: elizabeth james
il 26/09/2020 alle 09:55
 
Sono morin per nome. Saluti a tutti coloro che stanno...
Inviato da: morin
il 25/09/2020 alle 18:37
 
Sono tornato con il mio ex ragazzo con l'aiuto del...
Inviato da: Alina Macingo
il 25/09/2020 alle 09:18
 
Ciao, sono così eccitato oggi. Ho visto commenti di persone...
Inviato da: Agatha Moon
il 23/09/2020 alle 23:53
 
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 248
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

 

« Pensiero del giornoDove è finita Keel »

Dipendenza da internet

Post n°199 pubblicato il 09 Agosto 2007 da stella112
 

Poco fa ho letto quanto segue dal sito http://www.anagen.net/

Esiste una vera e propria psicopatologia che va sotto il nome Internet Addiction Disorder (I.A.D.), dovuta all'abuso di Internet che mostra gli stessi sintomi dei tossicodipendenti. Vi é mai capitato di svegliarvi di notte e sentire il bisogno di controllare la vostra email? Di spegnere il computer e sentire un vuoto terribile perché il mondo reale non ha ormai più alcuna consistenza? Di immedesimarvi nel personaggio assegnato al vostro nick name? Allora è arrivato il momento di rendervi conto della vostra patologia, perché questi sono segni evidenti di una vera e propria patologia che varie ricerche americane hanno etichettato con il nome "Internet Addiction Disorder" (disturbo da dipendenza da Internet).

Letto tutto ciò mi sono seriamente preoccupata. Io sono ammalata di I.A.D e come me temo, molti altri che bazzicano qui dentro. Non mi sono alzata di notte per controllare la posta, insomma, solo un paio di volte, ma devo tenere sotto controllo quello che succede nel web, o per meglio dire, nel mio blog. Mi consola il fatto che non ho mai spento il computer sentendo un vuoto terribile perché il mondo reale non ha ormai più alcuna consistenza, questo si. Di patologie ne esistevano talmente poche che gli psicologi hanno ben pensato di aggiungerne altre. Ed ora che so di essere ammalata di una psicosi così terribile che faccio? Butto il PC dalla finestra e strappo i cavi che mi collegano al mondo virtuale? Ma che... stiamo scherzando?!?! Molti fumano anche se fa male, il fumo uccide, vuoi che io rinunci al piacere di navigare perchè fa male? Personalmente penso che chi soffre seriamente di I.A.D. non sia io, ma bensì quei milioni di persone che chattano anche 10 ore al giorno scambiando il mondo virtuale con quello reale. Io potrei benissimo decidere di non collegarmi per giorni, ma poi, come fate senza le mie sparate impertinenti?

Questi sono i principali sintomi che caratterizzano l’I.A.D.:

1.
Bisogno di trascorrere un tempo sempre maggiore in rete per ottenere soddisfazione;
2.
marcata riduzione di interesse per altre attività che non siano Internet;
3.
sviluppo, dopo la sospensione o diminuzione dell’uso della rete, di agitazione psicomotoria, ansia, depressione, pensieri ossessivi su cosa accade on-line, classici sintomi astinenziali;
4.
necessità di accedere alla rete sempre più frequentemente o per periodi più prolungati rispetto all’intenzione iniziale;
5.
impossibilità di interrompere o tenere sotto controllo l’uso di Internet;
6.
dispendio di grande quantità di tempo in attività correlate alla rete;
7. continuare a utilizzare Internet nonostante la consapevolezza di problemi fisici, sociali, lavorativi o psicologici recati dalla rete.
Leggeteli attentamente e decidete se dovete cominciare a preoccuparvi anche voi

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog