Creato da stella112 il 07/10/2005
INFORMAZIONI IN LIBERTA'
Citazioni nei Blog Amici: 248
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Contatta l'autore

Nickname: stella112
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 53
Prov: VI
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

ernesto.dellavillamario20011selenebonifaziavv.brunozapponexzx2000surfinia60Giorgio67Bfavolamia8giuseppe.teobaldellimax_noghifulten2009loursatermanna.boninoforza50FLORESDEUSTAD
 

...

 

 

Sentieri più o meno giusti...

 

FORMANO UN UOMO

 

 

Ultimi commenti

Sono morin per nome. Saluti a tutti coloro che stanno...
Inviato da: morin
il 27/09/2020 alle 08:55
 
Ciao ragazzi! mi chiamo elizabeth james vengo dalla slovena...
Inviato da: elizabeth james
il 26/09/2020 alle 09:55
 
Sono morin per nome. Saluti a tutti coloro che stanno...
Inviato da: morin
il 25/09/2020 alle 18:37
 
Sono tornato con il mio ex ragazzo con l'aiuto del...
Inviato da: Alina Macingo
il 25/09/2020 alle 09:18
 
Ciao, sono così eccitato oggi. Ho visto commenti di persone...
Inviato da: Agatha Moon
il 23/09/2020 alle 23:53
 
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 248
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

 

« Donne immagine: non ne p...La reincarnazione…fantas... »

L'innamoramento

Post n°27 pubblicato il 08 Aprile 2006 da stella112
 
Foto di stella112

Lui appoggiato su un lato della macchina stretto in un paio di jeans che fanno notare un sedere da urlo, io appiccicata a lui in preda a una sensazione di inebriatezza che mi rende leggera come una piuma, le mie labbra che hanno sete del suo calore , sentire le sue mani appoggiate sopra le mie natiche che mi attirano a lui mi fanno impazzire. E’ tardi, devo rientrare, anzi sono decisamente molto in ritardo ma “non me ne può fregar de meno”, cosa mi sta succedendo, non riesco a staccarmi da lui , c’è qualcosa che non avevo mai sentito prima che mi tiene incatenata alle sue labbra.  Finalmente ragiono per un attimo e mi stacco a malincuore dal suo corpo, faccio qualche passo e noto un qualcosa di strano, sto volando…

Sto guidando la mia auto in preda a una rabbia sorda che mi martella dentro e mi sembra di scoppiare, finalmente sono davanti a casa sua, entro senza farmi vedere, la soddisfazione di fargli una sgradita sorpresa non me la può togliere nessuno, voglio riprendere le mie cose e non lasciargli nulla che gli possa ricordare un dolce momento vissuto assieme, non se lo merita proprio. Apro la porta e me lo trovo di fronte, lui è attonito, non sa come reagire, noto in lui un atteggiamento d’attesa, come se aspettasse un mio gesto per capire l’atteggiamento da tenere, io naturalmente non lascio dubbi, mi faccio strada dopo averlo informato che sono venuta a riprendere le mie cose, l’offesa che ho dovuto subire mi ha ferito profondamente e ho rotto il rapporto in modo definitivo. Dopo vari screzi e addirittura un paio di ceffoni e calci dati in momenti molto concitati e nervosi  ci avviciniamo per osservare le foto che lui custodisce ancora nel suo cellulare e che io sono determinata a fargli cancellare ma malgrado la situazione drammatica succede qualcosa di molto strano e inspiegabile: avvicino la mia spalla alla sua, inclino la mia testa vicino alla sua per osservare il piccolo monitor del cellulare e comincio a sentire dentro una sensazione di formicolio che cerco prontamente di controllare e ignorare, visto che l’operazione richiedeva più tempo del previsto lui mi chiede di sederci quindi ci avviamo verso la cucina dove lui siede a capotavola e io al lato vicino. Siamo vicini, ancora più di prima, la sua gamba tocca la mia e noto sbigottita che provo un piacere inebriante, sento prepotentemente il magnetismo  che il suo corpo esercita sul mio, sentire il suo fiato mi manda leggermente in estasi e si sta facendo strada dentro di me un formicolio misto a tremore incontrollabile, la mia mente lo vuole prendere a sberle… il mio corpo lo desidera con tutta la passione di cui sono capace.

Questi sono solo due esempi di cosa sia capace madre natura. Perché l’istinto ha sempre la prerogativa sulla ragione? Sono stati fatti studi approfonditi e ne è risultato che l’animale che c’è in noi  non conosce regole, ognuno di noi ha un proprio “odore” impercettibile, quando sentiamo parlare di sensazioni a pelle, si intende proprio questo, ognuno di noi ha i propri gusti, ma non solo visivi, le sensazioni che una persona più di un’altra  ci da sono dettate  proprio dal nostro corpo che sente quella che dovrebbe essere la sua dolce metà. E’ proprio il caso di dire “ AL CUORE NON SI COMANDA”. Chi ha avuto un’ingegnosità così intelligente nel renderci così impotenti per la sopravvivenza della specie? immagine

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog