Creato da dietaefitness il 13/02/2008
" Nessuno ti guarda se sei bello solo dentro "
 

 

I cibi indispensabili età per età

Post n°1326 pubblicato il 24 Luglio 2015 da dietaefitness

 

In ogni fase della vita il tuo corpo ha bisogno di alimenti diversi. Ecco il tris vincente, da 15 a 50 anni

«Quando giudichiamo un alimento pensiamo alle calorie e ai nutrienti che contiene, ma mai al fatto che sia indicato per la nostra età», afferma la dottoressa Anna D’Eugenio, medico nutrizionista a Roma, che da tempo utilizza i cibi come strumento terapeutico. «Per esempio, sappiamo che l’uovo è proteico, ma non che il suo consumo è utile soprattutto a 30 anni, quando il nostro corpo e la nostra mente sono chiamati a dare il massimo. Così come ignoriamo che a 40 è meglio puntare sui crostacei, indispensabili per la produzione degli ormoni sessuali. E che in menopausa sono ottimi i fagioli, ricchi di fitoestrogeni che bloccano le caldane». Gira pagina e scopri subito a quali alimenti non devi rinunciare.

A 15 ANNI

«Sotto la spinta degli ormoni sessuali, che comportanoun veloce accrescimento delle ossa e dei muscoli, gli adolescenti cercano maggiormente  le proteine animali (in particolare la carne)», spiega la dottoressa Anna D’Eugenio. «A questa età i ragazzi iniziano poi ad avere più problemi di stipsi rispetto ai bambini, per cui hanno bisogno di tante fibre». Ecco i cibi che non possono mancare nel loro menu.

Pasta Gli adolescenti hanno un metabolismo veloce. Il loro organismo ha bisogno di carburante di pronto impiego, come quello assicurato dai carboidrati della pasta. Prevedila una volta al giorno (preferibilmente a pranzo) e provando a proporre anche quella integrale (più ricca di fibre). La quantità ideale? 60-90 grammi.

Pollo Contiene proteine facilmente digeribili per far fronte alle esigenze di un corpo in crescita. Da portare in tavola 2 volte alla settimana alternandolo ad altre fonti proteiche (limitando i formaggi perché favoriscono la comparsa dei brufoli).

Lattuga È l’insalata più amata dai giovani, perché non è amara. Ok a una porzione da 100 g tutti i giorni. È ricca di acqua e fibre, che aiutano il corretto funzionamento dell’intestino. Inoltre contiene sostanze dall’azione sedativa, utili per calmare il mal di pancia (causato dalla colite o dal ciclo mestruale) e per rilassare i nervi.

 

A 30 ANNI

«È una fase della vita stressante, sul piano sia fisico sia psicologico: si hanno tanti impegni, si è più competitivi sul lavoro», afferma la nostra esperta. «È anche quella in cui la fertilità è al top». L’organismo deve perciò essere aiutato a dare il massimo, con gli alimenti giusti.

Uovo A 30 anni gli ormoni sessuali sono molto attivi. Il corpo ha bisogno di proteine per sostenere il veloce turnover cellulare e l’eventuale sviluppo di un nuovo organismo. Il cibo più indicato è l’uovo: indirizza il metabolismo e l’equilibrio ormonale in senso anabolizzante, favorendo l’aumento della massa muscolare e riducendo la stanchezza. In gravidanza è importante per il corretto sviluppo dell’embrione e del feto. È preferibile non mangiarne più di tre alla settimana.

Lenticchie Come l’uovo sono fonte di proteine (anche se di minore valore biologico) e di ferro. In più contengono rame, che rafforza le difese immunitarie (rese più vulnerabili dallo stress), e vitamina B1, che migliora i processi di memorizzazione (a tutto vantaggio delle performance sul lavoro). Inseriscile nel menu 2 volte alla settimana, meglio se associate ai cereali.

Frutti di bosco Sono ricchissimi di vitamina C, che non è solo un potente antiossidante. Interviene, infatti, nella produzione del tessuto connettivo e nella riparazione dei tessuti, migliora l’assorbimento del ferro e il metabolismo di carboidrati, grassi e proteine. Prendine una ciotolina (100 g) tutti i giorni, alternando i frutti.

A 40 ANNI

«Gli ormoni sessuali iniziano ad avere un lieve calo e questo comporta un progressivo cambio delle necessità alimentari: diminuisce l’attrazione per la carne e aumenta quella per il pesce», precisa Anna D’Eugenio. «A 40 anni cresce la necessità di assumere frutta e verdura, per contrastare il rallentamento della digestione e stimolare l’eliminazione delle tossine». Guarda i cibi chiave per affrontare al meglio questa fase della vita.

Sedano Inizia sempre il pasto con un gambo di sedano crudo (o un’altra verdura cruda diuretica, tipo cetriolo o ravanello). Oltre ad aiutare il lavoro dei reni, rallenta l’assorbimento degli zuccheri (tenendo bassa la glicemia) e previene la stipsi. In più il sedano contiene iodio, che accelera tutte le funzioni dell’organismo, a cominciare dal metabolismo che a questa età tende a rallentare.

Riso integrale Una porzione da 70 g (a giorni alterni) nutre senza lasciare tossine da smaltire, contribuisce a tenere sotto controllo la glicemia, è indicata anche per chi ha un’intolleranza al glutine e, a differenza del riso bianco, non rallenta il lavoro dell’intestino.

Crostacei Contengono buone quantità di colesterolo. Questo grasso, che conosciamo soprattutto come nemico della salute delle arterie, ha anche una funzione positiva: è indispensabile per la produzione degli ormoni sessuali in calo dopo la quarantina. Mangiali una volta alla settimana e, in aggiunta, inserisci nel menu una porzione di pesce azzurro (ricco di acidi grassi Omega 3) e una di pesce bianco di mare (fonte di iodio).

A 50 ANNI

«L’organismo sta virando (in alcuni casi lo ha già fatto) verso una diversa situazione ormonale», afferma la nutrizionista. Nel giro di due anni si verifica una caduta degli estrogeni e un aumento degli androgeni, che porta a un aumento dei rischi cardiovascolari, a una perdita di calcio dalle ossa, alle vampate e ad altri piccoli disturbi, tutti curabili a tavola». 

Semi di girasole Mangiane un cucchiaio al  giorno, aggiungendoli all’insalata o allo yogurt. Sono ricchi di micronutrienti che attivano il metabolismo, e di acidi grassi polinsaturi, che proteggono il cuore e le arterie. Alternali ad altri semi oleosi, come quelli di zucca e di lino.

Fagioli Sono una fonte preziosa di proteine vegetali che, a differenza di quelle animali, rappresentano un minor stimolo infiammatorio. In più i fagioli abbassano il colesterolo e contengono fitoestrogeni che riducono i sintomi della menopausa. Consumali due volte alla settimana come primo piatto (abbinati ai cereali) o come pietanza ( insieme alle verdure).

Yogurt Fornisce calcio (che rafforza le ossa e sostiene il tono dell’umore) e, se punti su quello arricchito di probiotici, fermenti lattici che riequilibrano la flora microbica intestinale. Assumine uno tutti i giorni, a colazione o come spuntino.


«Quando giudichiamo un alimento pensiamo alle calorie e ai nutrienti che contiene, ma mai al fatto che sia indicato per la nostra età», afferma la dottoressa Anna D’Eugenio, medico nutrizionista a Roma, che da tempo utilizza i cibi come strumento terapeutico. «Per esempio, sappiamo che l’uovo è proteico, ma non che il suo consumo è utile soprattutto a 30 anni, quando il nostro corpo e la nostra mente sono chiamati a dare il massimo. Così come ignoriamo che a 40 è meglio puntare sui crostacei, indispensabili per la produzione degli ormoni sessuali. E che in menopausa sono ottimi i fagioli, ricchi di fitoestrogeni che bloccano le caldane». Gira pagina e scopri subito a quali alimenti non devi rinunciare.

Fonte:http://www.starbene.it/alimentazione/diete/cibi-indispensabili-ogni-eta/

 

 
 
 

Alimenti brucia grassi

Post n°1325 pubblicato il 23 Luglio 2015 da dietaefitness

Dovete mangiare per perdere peso!

Dovete rifornire il vostro corpo in modo costante e sufficiente, così che non si ritrovi in uno stato di carenza e modifichi il metabolismo energetico.

Date al vostro corpo quello che gli serve, sotto forma di alimenti brucia grassi che consumano lentamente le riserve di grasso grazie alle sostanze naturali che contengono.

Esistono alcuni estratti vegetali dotati di un'azione brucia grassi naturale in quanto favoriscono la termogenesi e quindi l'aumento del metabolismo corporeo. Passiamo quindi in rassegna i brucia grassi naturali più indicati per il sovrappeso da aumentata massa grassa concentrata sull'addome.

 

Il cromo picolinato riduce l'assorbimento dei carboidrati.

Questo microelemento aiuta a "sgrassare" i tessuti e libera le cellule dall'eccesso di adipociti; inoltre, il cromo picolinato regolarizza il metabolismo degli zuccheri, riduce la fame di carboidrati, contrasta gli sbalzi glicemici e diminuisce la "pancetta". Puoi prendere una compressa da 400 mg di cromo picolinato al giorno con un'abbondante bicchiere di acqua.

 

Il coenzima Q10 brucia i rotolini di grasso.

A digiuno, bevi un bicchiere di acqua con una capsula di coenzima Q10 (lo trovi in farmacia): è una sostanza naturale capace di bruciare naturalmente gli accumuli di grasso e di modulare il metabolismo, oltre ad avere un'ottima azione anti colesterolo e anti fame. Puoi anche proseguire la cura con il coenzima Q10 per un mese intero: ha anche un'azione rassodante e antiage e ti farà sentire più tonica e carica di energia.

 

Con l'olio di krill rimodelli il girovita.

L'olio di krill viene estratto da minuscoli crostacei che popolano le acque dell'Antartico. Questa miscela di acidi grassi della famiglia degli Omega contiene Omega 3, Omega 6, Omega 9, vitamine A ed E e fosfolipidi.

Questo integratore è indicato in caso di sovrappeso caratterizzato da grasso addominale poiché aiuta a mantenere sotto controllo gli zuccheri nel sangue, evitando picchi glicemici che portano il metabolismo a rallentare e il grasso ad accumularsi sull'addome. Puoi prendere una capsula al giorno di olio di krill antartico da 500 mg con abbondante acqua.

 

L'arancio amaro: il tuo rimedio antigrasso.

Per smaltire i depositi di grasso che si localizzano soprattutto a livello di pancia e fianchi, dopo aver effettuato un ciclo depurativo puoi assumere un integratore a base di estratto secco di arancio amaro (Citrus aurantium), meglio se titolato in sinefrina al 6%.

Si assume in bustine: nella prima settimana, 2 bustine al giorno, una a metà mattina, una a metà pomeriggio. Se continui l'assunzione per un'al­tra settimana: 1 bustina al giorno a metà mattina.

 

Il té verde brucia grassi.

Le foglie essiccate del té verde (Camelia sinensis) sono molto ricche di principi attivi come catechine, teina, caffeina, che determinano una minore produzione di grassi da parte dell'organismo e una riduzione del deposito e dell'accumulo di grassi nel corpo. Le catechine sono dotate anche di proprietà diuretiche.

Pare inoltre che siano anche in grado di ridurre l'assorbimento intestinale di zuccheri, con effetti positivi sulla glicemia e quindi su quegli stimoli insulinici alla base dell'aumento della massa grassa corporea. Si assume sotto forma di estratto secco titolato in caffeina al 3%, senza superare i 36 mg di caffeina al giorno. Durante l'assunzione di questo estratto è opportuno non assumere altre sostanze eccitanti (in particolare il caffè e gli energy drink a base di caffeina), per evitare la comparsa di effetti correlati come nervosismo, insonnia, palpitazioni, tachicardia.

Il ginseng riduce la fame e scioglie i depositi di grasso.

La radice di ginseng (Panax ginseng), famosa per i suoi effetti tonici ed energizzanti, agisce anche sul metabolismo, in particolare favorendo lo scioglimento dei depositi di grasso bianco. Oltre a ciò, riduce gli zuccheri nel sangue e aiuta a bruciare i depositi di zucchero nel fegato. La sua azione a livello del sistema nervoso è in grado di ridurre anche il senso di fame. Si usa l'estratto secco titolato in ginsenosidi totali minimo 1.5%, assu­mendo una quantità pari a 30-70 mg di ginsenosidi al giorno. Si consiglia di assumerlo per non più di un mese e senza associarlo a sostanze eccitanti (per esempio bevande a base di caffeina), poiché in tal caso potrebbe provocare insonnia.

 

Con il caffè verde abbassi la glicemia.

Un'azione simile a quella del té verde è esercitata anche dai semi di caffè verde (Coffea arabica), i quali anche sono ricchi di antiossidanti e caffeina. Grazie a tali principi attivi essi svolgono un'azione brucia grassi naturale, sciogliendo gli accumuli lipidici e facilitando la perdita di peso. Inoltre

ringiovaniscono i tessuti e regolano la glicemia. assumono sotto forma di estratto secco standardizzato al 60% (in genere in  capsule da 100 mg).

 

Lycopodium per smaltire i grassi sulla pancia.

anche una soluzione omeopatica che aiuta a depurare tessuti e migliorando il metabolismo dei grassi: è il Lycopodium che facilito sgonfiamento della pancia e migliora numerosi disturbi associati a "alimentazione scorretta. Questo rimedio omeopatico è indicato per le persone costantemente bisognose d'affetto che cercano nel cibo una facile immediata consolazione alle proprie sofferenze.

La dose consigliata è di li (5 CH) 3 volte al dì fino a miglioramento.

 

La fucoxantina assottiglia pancia e girovita.

Per un'azione d'urto sul rilassamento addominale tipicamente femminile, il migliore alleato è la fucoxantina: è un carotenoide contenuto nelle alghe marine che, oltre ad accelerare il metabolismo, ha un'azione riducente specifica sul grasso della pancia. Per 3 settimane la mattina a digiuno, prima illazione, assumi una capsula di fucoxantina (si trova in farmacia e in erboristeria) con un abbondante bicchiere d'acqua. Per renderla ancora più attiva, assumi la fucoxantina con una tazza di té verde: ne aumenti l'efficacia brucia grassi e contrasti la formazione di flaccidità e smagliature, te spesso compaiono sulla pancia quando sgonfi il girovita.

 

Fico d'India regola il metabolismo dei grassi.

L’estratto disidratato di foglie di fico d'India (Opuntia ficus-indica) è ricco sostanze che regolano il metabolismo dei grassi. Le sue fibre sono in grado di legare nell'intestino grassi e zuccheri ingeriti che in questo modo vengono assorbiti.

In commercio questo rimedio è disponibile in capsule (una capsula 3 volte al giorno per 6 settimane) oppure ancora meglio sotto forma di sciroppo concentrato (circa 10 ml in una bottiglietta d'acqua da 500 ml da bere a sorsi durante la giornata lontano dai pasti anche per 1 3 mesi).

 

L'estratto di fagiolo bianco per bruciare i grassi di notte.

Puoi anche bere un bicchiere di latte di riso tiepido, se vuoi insaporito con un pizzico di vaniglia (contrasta la fame notturna) con due compresse di integratore a base d'estratto di fagiolo bianco (Phaesolus vulgaris), che trovi in erboristeria.

Ha un effetto termogenico (ma non eccitante, quindi può essere assunto anche la sera) e riduce l'assorbimento di amidi, grassi e zuccheri assunti ai pasti.

L'integratore brucia grassi al fagiolo può essere assunto per cicli di un mese nella dose di una compressa al giorno, sempre con il latte di riso.

 

Garcinia Cambogia: il super integratore rimodellante.

Per la pancia che si dilata a causa di problemi digestivi e rallentamento metabolico l'alleato giusto è l'estratto di Garcinia Cambogia: questa piccola pianta legnosa che cresce nei paesi tropicali contiene una sostanza l’acido idrossicitrico) che rallenta e riduce la sintesi organica dei grassi (adipe, colesterolo e trigliceridi) e, in più, favorisce il senso di sazietà. Per 3 settimane prendi una capsula di Garcinia Cambogia con un bicchiere acqua prima di pranzo e cena. Ti aiuta anche a mangiare meno. Se vuoi accelerare l'azione snellente dell'estratto di Garcinia, accompagnalo non con l'acqua ma con una tazza di infuso di matè, una pianta americana che velocizza la demolizione dei cuscinetti adiposi, in particolare sul punto vita.

 

Il rosmarino salva-linea.

Il macerato glicerico ottenuto dalle giovani gemme di rosmarino (Rosmarinus officinalis) è una miniera di oli essenziali e di agenti naturali tonificanti, tra cui acido caffeico, colina e tannini. Il rosmarino stimola la digestione ed elimina la stanchezza postprandiale, depura il sangue, migliora il microcircolo

e aiuta anche i riflessi e la memoria. Per un mese assumi 50 gocce di macerato glicerico di Rosmarinus officinalis la mattina a digiuno, in mezzo bicchiere d'acqua. Attenzione: il macerato glicerico di rosmarino non deve essere utilizzato dalle persone ipertese.

 

Prova anche la curcuma.

La curcuma (Curcuma longa), originaria dell'Asia meridionale, costituisce la spezia principale del curry indiano. Favorisce la depurazione del fegato, contribuisce a eliminare gli eccessi di colesterolo, facilita la digestione dei grassi (riducendone l'assorbimento) e stimola l'organismo a bruciare più calorie. È utile anche in caso di pancia gonfia dovuta a eccesso di cibi lievitati. Acquistala in compresse e prendine 1-2 al dì, con acqua e preferibilmente poco prima o durante il pranzo. Ricordati che non tutti gli integratori di curcuma presentano dosi adeguate di curcumina: affinché siano efficaci dovrebbero essere titolati al 95% in curcumina. Quindi, leggi bene l'etichetta.

Erbe e spezie brucia grassi

Anche le erbe aromatiche e spezie possono essere validi brucia grassi.

Il peperoncino consuma molte calorie di vitamine, sali minerali, oligoelementi, perché grazie alla capsaicina stimola e sostanze vegetali secondarie di pregio, l'apporto energetico, mentre la cannella riduce il bisogno di insulina, e quindi placa il senso di fame.

La salvia favorisce la digestione dei grassi, e l'erba cipollina è diuretica.

fonte :http://www.dietadimagranteveloce.it/alimenti-brucia-grassi/

 
 
 

Biotipo

Post n°1324 pubblicato il 23 Luglio 2015 da dietaefitness

 

E tu di che biotipo sei?Il biotipo nutrizionale descrive la distribuzione anatomica della massa grassa corporea e permette di conoscere a quali patologie degenerative si può andare incontro

 

E tu di che biotipo sei?

La distribuzione del tessuto adiposo nell’organismo è diversa nell’uomo e nella donna. Nella donna il grasso corporeo ha una collocazione prevalente sottocutanea, nell' uomo è maggiormente presente nella cavità addominale; esistono infatti due biotipi nutrizionali principali : Androide e Ginoide.

Come misurare il biotipo?

Stando in piedi, in posizione eretta e con i piedi uniti misura la circonferenza della vita (in cm) facendo passare il metro sopra l’ombelico. Poi misura la circonferenza dei fianchi (in cm). il rapporto tra i due risultati indica l’appartenenza ad uno dei due biotipi. Un numero superiore a 0,90 (per l’uomo) e 0,85 (per la donna) indica l’appartenenza al biotipo androide. Un numero inferiore a 0,85 invece al biotipo ginoide.

 

Biotipo ginoide

Il Biotipo Ginoide accumula grasso corporeo nella parte inferiore dell' organismo (fianchi, glutei, cosce). Identifica una configurazione corporea cosidetta “a pera”con vita sottile e fianchi larghi. Questa distribuzione del grasso corporeo è favorita dagli ormoni estrogeni.

Un consistente accumulo adiposo predispone ai seguenti rischi patologici: insufficienza venosa e linfatica agli arti inferiori, varici, cellulite ed edemi.

Quando per motivi genetici, o in seguito ad un aumento del peso dovuto all’età si cambia conformazione, passando dalla ginoide alla conformazione androide, iniziando ad accumulare grasso, quindi, nella parte superiore (addominale) piuttosto che quella inferiore, si rischia di andare incontro a complicanze cardiovascolari, ipertensione arteriosa e diabete mellito di tipo 2. È molto importante tenere sotto controllo il proprio peso evitando un’alimentazione sregolata come quantità e come qualità.

La donna per vivere in salute deve appartenere sempre al biotipo ginoide con valori inferiori a 0,85.

 

Biotipo androide

Il Biotipo Androide è caratterizzato dall’accumulo di grasso nella parte superiore del corpo: zona addominale ma anche collo, spalle, braccia, seno e torace. Viene identificato con una conformazione “a mela” con vita e fianchi larghi. Generalmente appartengono a questo biotipo uomini di ogni età, ma anche donne in menopausa e in età avanzata.

Tutte le principali ricerche scientifiche hanno dimostrato che un eccessivo accumulo di tessuto adiposo a livello dell’addome, rappresenta un fattore di rischio patologico, di invecchiamento e decadenza estetica. Valori superiori a 0,98 e oltre 1 esprimono una patologica ripartizione del tessuto adiposo responsabile di malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2 e steatosi epatica (fegato grasso).

Questo accade perché il grasso viscerale (addominale) è tributario della vena porta che convoglia tutti i grassi al fegato con ripercussioni sulla sindrome metabolica. Inoltre i soggetti appartenenti al biotipo androide sono predisposti all’insulino-resistenza, ciò significa che l’insulina c’è ma non esercita la sua normale funzione. Questo causa stress ossidativo e uno stato di diffusa glicazione del collagene con un inevitabile cedimento del tessuto connettivo.

fonte :http://www.riza.it/dieta-e-salute/dimagrire/4811/e-tu-di-che-biotipo-sei.html

 
 
 

Dimagrire velocemente

Post n°1323 pubblicato il 23 Luglio 2015 da dietaefitness

Dimagrire velocemente grazie all'attività fisica

Qualsiasi dieta, per essere veramente efficace, deve essere associata a regolare attività fisica. Lo sport aiuta a bruciare calorie, a tonificare i muscoli e a mantenere la linea ritrovata, evitando il cosiddetto effetto yo-yo. E se lo scopo è quello di dimagrire velocemente, lo sport diventa un'attività imprescindibile.

Niente paura però, non bisogna diventare atlete professioniste: basta trovare l'attività fisica adatta a voi, che vi permetta di muovervi, dimagrire e divertirvi nello stesso tempo. Ecco alcuni degli sport più adatti: 

La corsa
Addio stress e chili di troppo.
La bicicletta
L'allenamento all'aria aperta.
Il ballo
L'allenamento sensuale.
Lo step
Per tonificare a tempo di musica.
Il nuoto
Per una pelle più liscia e tonica.

La palestra

Per migliorare la circolazione

 

 

fonte :http://www.alfemminile.com/dieta-dimagrante/dimagrire-velocemente-som611.html

 
 
 

Christina Aguilera: «Sono grassa e felice. Fatevene una ragione»

Post n°1319 pubblicato il 08 Ottobre 2012 da dietaefitness



«Sono una ragazza grassa e piena di piercing, fatevene una ragione». Christina Aguilera è cresciuta, è diventata più sicura di sé e ha la maturità per tornare in pista portan

dosi dietro qualche chilo in più
. Senza problemi. Così ha risposto ai produttori della sua casa discografica. Lo ha raccontato alla rivista Billboard: «Mentre promuovevo il mio album «Stripped» nel 2002, mi volevano magra come uno stuzzicadenti, bianca, magra e con gli occhi azzurri. Sono ecuadoriana, ma tutti continuavano a vedermi in un altro modo». Christina aggiunge: «Quando la mia etichetta mi ha rivista dopo il tour, avevo preso sette chili. Non è stata una cosa facile da digerire per loro. Hanno convocato una riunione d’emergenza, per capire se ci sarebbero state ripercussioni.

Mi dissero che non avrei venduto biglietti se fossi ingrassata, che questo avrebbe influito sulla vita di tante persone che lavoravano con me. Ero giovane, ho perso peso in fretta, in tempo per il tour di «Back to Basics». La cantante per l’uscita del suo prossimo album «Lotus», prevista per il 16 novembre, ha già avvertito la casa discografica. «Gli ho detto: «Sono una ragazza grassa, fatevene una ragione!». A volte hanno bisogno che gli si ricordi che non gli appartengo. È il mio corpo, e non può mettere a rischio i guadagni di nessuno. Non è più in discussione in quel modo». La cantante, che ha grinta e voce da vendere, punta proprio su questi doni e precisa: «Sono una cicciona e non morirò più di fame». http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=224048&sez=COSTUMIETENDENZE

 
 
 
Successivi »
 
 
 

Ultimi commenti

Advertising guru David Ogilvy once said: "Every...
Inviato da: jorke88
il 31/08/2014 alle 20:53
 
Advertising guru David Ogilvy once said: "Every...
Inviato da: jorke88
il 31/08/2014 alle 20:53
 
Advertising guru David Ogilvy once said: "Every...
Inviato da: jorke88
il 31/08/2014 alle 20:52
 
Advertising guru David Ogilvy once said: "Every...
Inviato da: jorke88
il 31/08/2014 alle 20:50
 
Advertising guru David Ogilvy once said: "Every...
Inviato da: jorke88
il 31/08/2014 alle 20:29
 
 

L'ananas davvero aiuta a bruciare i grassi?
Ultimo msg di: dietaefitness il: 01/05/2011, 09:02:51

Pochi omega3? Rischio depressione
Ultimo msg di: dietaefitness il: 01/05/2011, 08:59:49

Pensa a quel che mangi, la prima regola per dimagrire
Ultimo msg di: dietaefitness il: 30/04/2011, 16:42:51

Alimentazione: un mondo senza regole e diete. Cosa mangereste?
Ultimo msg di: dietaefitness il: 30/04/2011, 09:03:43

Alcol, tutta la verità : le soglie di consumo e gli effetti
Ultimo msg di: dietaefitness il: 30/04/2011, 08:41:23

UN PANINO E VIA… PER INGRASSARE O PER LA LINEA?
Ultimo msg di: dietaefitness il: 30/04/2011, 08:36:06

Avete voglia di dolce, salato o piccante?
Ultimo msg di: dietaefitness il: 29/04/2011, 17:32:02

Aprile dolce dormire …
Ultimo msg di: dietaefitness il: 29/04/2011, 12:32:29

Salute: da dieta 17 giorni a quella del respiro, passaparola corre sul web
Ultimo msg di: dietaefitness il: 29/04/2011, 12:26:18

Bilancia: come e quando pesarsi
Ultimo msg di: dietaefitness il: 29/04/2011, 10:19:47

 

Perchè è cosi diffficile bruciare i grassi
Ultimo msg di: dietaefitness il: 26/03/2011, 13:17:48

Perdi 3 chili in un mese senza dieta
Ultimo msg di: dietaefitness il: 26/03/2011, 09:55:55

Alimentazione anticellulite
Ultimo msg di: dietaefitness il: 25/03/2011, 23:09:35

Ucciso da un hamburger killer: video
Ultimo msg di: dietaefitness il: 25/03/2011, 22:52:21

Dimagrire la pancia? Ecco come fare
Ultimo msg di: dietaefitness il: 25/03/2011, 14:09:58

Ogni Quanto Pesarsi? Meglio raramente
Ultimo msg di: dietaefitness il: 25/03/2011, 13:17:52

Schiena in forma
Ultimo msg di: dietaefitness il: 25/03/2011, 11:01:36

 

Ultime visite al Blog

deteriora_sequorsifabrivinile58vivi.a.nablue.sky00massimoambroginigenny662nannisiciliaoscardellestellefugadallanimagiannizzerstreet.hassledietaefitnessLisa20141oversize47
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 102
 

FACEBOOK

 
 

website stats

 
  Accessi.IT
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Area personale

 

Contattami

Ciao,non sono un medico,ma uno come te sempre in lotta con il cibo e la forma fisica,se vuoi condividere con me le tue esperienze puoi contattarmi su whatsApp 3400528662.Magari insieme ci riusciamo.ciao a tutti luciano.-

 

Come passare la Pasqua senza ingrassare
Ultimo msg di: dietaefitness il: 19/04/2011, 09:05:12

Dimagrire in vista dell’estate?
Ultimo msg di: dietaefitness il: 18/04/2011, 22:15:35

Infusi naturali per controllare ansia e fame nervosa
Ultimo msg di: dietaefitness il: 18/04/2011, 16:26:32

Le proprietà nutritive degli asparagi
Ultimo msg di: dietaefitness il: 18/04/2011, 16:01:29

Le erbe per dimagrire
Ultimo msg di: dietaefitness il: 18/04/2011, 09:38:03

Noemi: ‘Mi impegnerò per dimagrire’
Ultimo msg di: dietaefitness il: 18/04/2011, 09:00:37

come bruciare grasso nei glutei
Ultimo msg di: xiullu il: 17/04/2011, 13:31:42

Consigli per migliorare l’appetito sessuale
Ultimo msg di: dietaefitness il: 17/04/2011, 10:32:39

Succo di arancia per aiutare l’organismo a perdere peso
Ultimo msg di: dietaefitness il: 17/04/2011, 09:01:24

GUERRA AL GRASSO DI PANCIA,COSCE E GLUTEI
Ultimo msg di: dietaefitness il: 16/04/2011, 09:27:23

 

Che stress la pancia gonfia
Ultimo msg di: dietaefitness il: 15/03/2011, 15:48:45

Pancia Piatta grazie a 4 Cibi
Ultimo msg di: dietaefitness il: 15/03/2011, 14:12:28

radiodgvoice : Quando la musica è arte
Ultimo msg di: dietaefitness il: 15/03/2011, 13:48:22

Dieta,uomini battano le donne
Ultimo msg di: dietaefitness il: 15/03/2011, 12:39:43

Re: Aiuto pettorali
Ultimo msg di: dietaefitness il: 14/03/2011, 15:33:11

Attività fisica? Senza motivazione.
Ultimo msg di: dietaefitness il: 14/03/2011, 10:42:05

dieta 'gluten free'
Ultimo msg di: dietaefitness il: 14/03/2011, 09:15:48

CERCASI AMMINISTRATORI PER IL FORUM
Ultimo msg di: dietaefitness il: 13/03/2011, 17:34:24

Obesità, conoscerla, curarla
Ultimo msg di: dietaefitness il: 13/03/2011, 16:46:56

MANGIARE LA FRUTTA FA BENE, MA TU SAI PERCHE' ?
Ultimo msg di: dietaefitness il: 12/03/2011, 11:52:46

 

VORREI PRECISARE :

Le informazioni presentate nel blog “dietaefitness– "http://gold.libero.it/dietaefitness/” non sono mirate né al trattamento né alla prevenzione di malattie, tantomeno vogliono sostituire un trattamento medico, né si pongono come alternativa al consiglio di un medico.

Queste informazioni sono una serie di opinioni frutto di ricerche ed esperienze personali (e non dei consigli), vengono presentate solo a titolo informativo e non costituiscono  alcuna forma di “consiglio professionale”. Non dovresti mettere in pratica queste informazioni senza prima aver consultato un professionista della salute.
L’uso di queste informazioni é a carico esclusivo del lettore (TU).

Ottieni il permesso del medico prima di cominciare
un programma di esercizio fisico e/o nutrizionale !..CIAO E GRAZIE DA LUCIANO