bigbabol

LA FUGA DEI CERVELLI

Creato da pucci981 il 09/01/2006

Contatta l'autore

Nickname: pucci981
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 35
Prov: PD
 

Ultime visite al Blog

Labbra734emmaniannalisaferretti71gatt0dgllav71federica.prampoliniREBI_Pcipo47whitelittleangelelledierre82giuse.scomorapepatadgl0francesca.alecceyariwetheapprentice
 

CI AMATE IN

site statistics
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 312
 

Tag

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 



 

 

« INFANZIE ROVINATEVENERDì LIBERO »

QUANDO L'UOMO DORME...

Post n°224 pubblicato il 11 Ottobre 2006 da pucci981
Foto di pucci981

Ora, lasciando perdere il fatto che se la dai subito sei considerata una sorta di Ninfomane, che se non la dai alle terza uscita poi di uscire ancora te lo scordi, che se pensi esistano tempi e metodi e che questi vadano per forza dopo una cena pagata, due messaggi della buonanotte, un regalo da un suo viaggio e le presentazioni in famiglia, insomma non gliela darai mai, oggi mi sento di dire che non esistono scadenze. Non siamo fatti di yogurt alla fragola coi pezzi dentro,  ma siam fatti di carne e tutti piu o meno abbiamo istinti e voglie. A volte però i caratteri e la timidezza frenano. Uscite ormai da mesi, lui ti piace, senti che lui è il tuo Adamo e tu sei la sua Eva, lui Chicco tu Spillo, lui Tom tu Jerry, tu il rotolo di cartone lui la carta igenica arrotolata, Lui Bread Pitt e tu L’Angelina mondiale, insomma siete parti della stessa mela. Mentre guida hai una voglia matta di fargli scendere la zip dei jeans e montargli a cavalcioni, per essere anche tu un po stile “O fammo strano”. Il fatto è che in queste uscite gli hai fatto capire in tutti i modi legali che stai aspettando quel momento come un bambino aspetta Natale, come la galera aspetta Ricucci, come il meccanico aspetta che ti si rompa la macchina, anche tu non vedi l’ora di fargli la festa (chiaramente con amore). Ma lui non ha mai ceduto, una sorta di autocontrollo lo frena, qualche dubbio che non gli piace pure ti sta venendo, poi però ti guardi allo specchio e il dubbio che ti sorge è un altro : sarà mica Gay? Bisogna correre ai ripari, ci servano soluzioni immediate, ci serve chiarezza, bisogna essere esplicite ma con classe. Il fatto è che vorresti ci arrivasse lui, vorresti che fosse lui a far l’assalto alla Bastiglia. Dopo sani e piu volte condotti esperimenti (seeee) ecco che la soluzione è solo questa: siete in macchina, tu hai messo quella gonnellina che ti sembra gli piaccia tanto, inizia col dirgli se puoi toglierti le scarpe, a meno che tu non abbia un 43 di piede, il piede femminile è sempre un bel vedere, e lentamente alzati la gonna fino all’orlo delle autoreggenti ( mi raccomando non all’orlo di qualcos’altro!!!) . Deve vedersi quella sottile linea che divide la carne della tua coscia dall’inizio della calza e stai così, con un’aria un po Lolitesca, con un espressione un po di desiderio ma che mantiene la tua ingenuità..è aspetta che lui ti noti. Se non c’arriva, se non fa una smorfia di compiacimento, se non da segni di eccitazione… sei autorizzata a portarlo indietro, e a sperare che sia in garanzia e che te ne diano uno di funzionante la prossima volta!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog