bigbabol

LA FUGA DEI CERVELLI

Creato da pucci981 il 09/01/2006

Contatta l'autore

Nickname: pucci981
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 35
Prov: PD
 

Ultime visite al Blog

vitomennellaCare_194alemilanoserenovariabile4danilo_ferrettinataliyakozakemamilanoLabbra734emmaniannalisaferretti71gatt0dgllav71federica.prampoliniREBI_Pcipo47
 

CI AMATE IN

site statistics
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 312
 

Tag

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 



 

 

« OTTIMIZZIAMO I TEMPIMISURE "FAI DA TE" »

MA CHISSENE DELLE ROSE

Post n°1240 pubblicato il 16 Febbraio 2012 da pucci981
Foto di pucci981

Anche quest'anno come le lenticchie del 31 dicembre, abbiamo assaporato l'emozione e il brivido di ricevere delle inaspettate rose rosse.
Quale stupore, quale gioia, ma ripeto quale stupore...si quale stupore... beh stupore... un po' ce lo aspettavamo, un po' la fila di uomini col piumino addosso e cicca in bocca che esce da qualsiasi negozio di fiori a mo' di serpentone ci aveva fatto presagire che forse, in un disperso negozietto del paese, anche il nostro virile maschio dal tasso di romanticismo pari allo 0, sarebbe stato partecipe ad una solidale routine che vede migliaia di rassegnati compagni obbligati a ricorrere al mazzolin di fiori per far contenta l'amata.
A noi donne così eteree e delicate viene spesso associato un fiore, e noi non potremo esserne più felici, felici si fa per dire, si insomma l'8 marzo gironzoliamo per il centro lasciando pallini gialli come pollicino lasciava briciole e il 14 febbraio siamo un' esplosione di rose rosse dal gambo lungo che arrivate a casa mettiamo gelosamente dentro quel vaso in entrata adibito ai fiori del 14 febbraio! Questo se ne sta buono-buono-zitto-zitto tutto l'anno e ammoritzza il suo investimento essendo d'uso qualche giorno in quel di febbraio prima che i petali omaggiati caschino inesorabilmente al suolo e lo facciano ritornare il triste vaso spoglio di sempre. Ma non son mica petali qualunque, suvvia, son costosissimi petali di rosa di S.Valentino, prezzo stimato 80 centesimi l'uno.
L'uomo del 14 febbraio si sveglia con un' ansiosa consapevolezza che fa capolino nella sua testa solo quel giorno: fiori. Spaesato si reca alla fioreria di fiducia, mica di fiducia settimanale o mensile, il regalar fiori per lui non è una passione come la fede calcistica, ma annuale. Entra in quel piccolo e appannato metro quadro di corridoio in cui si destreggia dimostrando equilibrio non indifferente perchè ostacolato da vasi fioriti ovunque, non prima di aver aspettato il suo turno accompagnato da un senso di stordimento e confusione causatogli dal luogo inusuale. Poi quando tocca a lui, colto da lampo di originalità guarda la fioraia e le dice "mah..non so... io direi rose rosse, no??" per poi aggiungere, dopo essere venuto a conoscenza del prezzo, "bhe magari ne bastan 3...magari ci metta del verde e tanta carta e fiocchi che fan volume..magari eh". 
Così l'uomo del 14 febbaraio si mette in pace con la coscienza e si sente apposto come dopo un'assoluzione del prete.
La popolazione maschile si divide in tre categorie a San Valentino:
- quelli che IO SAN VALENTINO NON LO FESTEGGIO, perchè è una festa consumistica, perchè chi lo festeggia è sfigato, perchè io amo tutti i giorni, perchè non ho bisogno di un giorno di festa per dimostrare il mio amore, perchè poi ma hai visto quanto cazzo costan i fiori ma che senso ha?!
- quelli che IO SAN VALENTINO LO FESTEGGIO OBBLIGATO DALLA FIDANZATA, perchè sennò mi tiene il muso, perchè lei ci tiene cosi tanto, perchè forse quella sera non ha il mal di testa, perchè se non lo festeggio alle sue amiche di me dice peste e corna e divento l'argomento di discussione per tutto il giorno sucessivo e rischio che mi lasci per non aver adempiuto al romanticismo imposto da un giorno di "festa", perchè le compro due rose un paio di giorni prima le metto in frigo e spero che si conservino e così spendo meno me la cavo e la azzittisco evitandomi giorni di discussioni inutili.
- quelli che IO SAN VALENTINO LO FESTEGGIO PERCHè è UN'OCCASIONE IN PIù PER PASSARE UNA BELLA SERATA CON L'AMATA, perchè ogni sera è speciale e questa giornata non è altro che un motivo in piu per uscire assieme, cenare occhi negli occhi, sorprenderla con un inaspettato mazzo di fiori, magari glieli faccio recapitare a lavoro così la lascio emozionata davanti agli occhi delle colleghe zitelle piene d'invidia, e la faccio sentire unica, perchè vabbè la crisi ma la felicità della mia donna vale pur qualche euro in piu per comprarle dei fiori.
Ora a fronte di questo, di qualunque categoria facciate parte.. volevo dirvi... siamo in periodo Sanremese, siete tutti piu o meno sconvolti dalla farfalla di Belen, ma forse non sapete che il primo Festival lo vinse all'epoca tale Nilla Pizzi, pace all'anima sua, proprio con la canzone "Grazie dei Fiori", quindi grazie si a tutti voi che avete ogni anno il pensiero di cavarvela col mazzo, ma a noi ragazze ste cazzo (cazzo si può dire..a San Remo lo dicono parecchie volte ogni sera quindi si può dire) di rose c'hanno un po' stufato! Siete scontati come l'uovo di pasqua, la calza della Befana, le frittelle a Carnevale, la panna sulla Cioccolata, i plastici di Vespa, il silicone della Moric, un goal di Ibraimovic, la mia camera in disordine, quindi è San Valentino... ok... festeggiatelo o meno ma quello che vi chiediamo è: abbiate un minimo di FANTASIA!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog