bigbabol

LA FUGA DEI CERVELLI

Creato da pucci981 il 09/01/2006

Contatta l'autore

Nickname: pucci981
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 35
Prov: PD
 

Ultime visite al Blog

andrea.amelottigiovanni.morecisimona_foschinifaintlouis68d.pastore3vitomennellaCare_194alemilanoserenovariabile4danilo_ferrettinataliyakozakemamilanoLabbra734emmaniannalisaferretti71
 

CI AMATE IN

site statistics
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 312
 

Tag

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 



 

 

« ARIDE COME IL DESERTO DEL GOBIAMANTI MAI SCELTE »

NOI DONNE VOGLIAMO ESSERE SALVATE

Post n°1235 pubblicato il 11 Ottobre 2011 da pucci981
Foto di pucci981

Quello che non avete ancora capito è che noi donne dormiamo. Si, certo, non tutte abbiamo capelli fluenti e abito azzurro da ballo ma pur lavorando e sfoggiando una certa autonomia siamo tutte delle belle addormentate nel bosco. Il nostro sonno non è evidente come quello della Bella, ma è piu intimo, non russiamo per intenderci, ma i nostri sentimenti, quelli piu profondi, che siamo così poco inclini a dare ad un uomo, sono come in letargo e necessitano di una svegliata. Sarà che i nostri genitori ci han letto troppe favole ma noi moderne protagoniste del 2011, tutte griffe e cibi dietetici, in realtà, aspettiamo di essere salvate.
Da cosa di preciso non si sa: dal lupo, dalla strega che ci vuole propinare la mela, dall'ago del fuso, dal cattivo di turno che ci vuole sposare e nel frattempo ci rinchiude nelle segrete del castello! Da che mondo è mondo noi sogniamo il the end con un paio di scarpette di cristallo (due, mica solo una) sbrilluccicanti nella stanza guardaroba. Purtroppo comprendiamo che del principe in armatura e cavallo bianco dovremo fare a meno, siamo nel 2011 e le armature scarseggiano, e nei nostri monolocali il posto cavallo manca, ma portiamo con noi una sorta di complesso che fa si che ci innamoriamo perdutamente di colui che ci salva! Alla fine Jack, ci lascia le penne, ma Rose la salva, e Richard a modo suo Pretty Woman se la carica in macchina e la salva dalla strada offrendole amore e una nuova prospettiva di vita, e Kevin Kostner resuscita e fa una strage ma alla fine, un po' tardino eh, la sua Madeleine Stowe la recupera, giusto due minuti e gli muore tra le braccia, ma vabbe se stiamo a guardare tutto... il fatto è che noi donne siamo tante Cenerentole, molte Rose, qualcuna, anzi decisamente piu di qualcuna, è proprio Pretty Woman, è pieno di Pretty Woman, e in poche, visto il dramma finale, vorremo essere Madeleine, ma siamo tutte così in attesa di essere salvate.
Le mie amiche ultimamente sono agli arresti domiciliari, inchiodate a letto, affette da quella che io amo definire "la sindorme del pompiere".
Ai piu maliziosi che stanno immaginando scene poco ecclesiastiche, dico subito che sono fuori strada.
Ho compreso così che l'amore a volte si manifesta quando la persona che stiamo frequentando e che fino a quel determinato momento è sempre stata considerata senza gloria ne infamia, si ritrova, un giorno, a dover venire in nostro soccorso. Così quello che fino ad allora non consideravamo affatto, o tenevamo come uomo di scorta da utilizzare quando in casa eravamo rimaste a secco di batterie per il nostro amore artificiale, balza ai nostri occhi e va dritto al nostro cuore, improvvisamente intenerito da quello che è un gesto davanti al quale a noi sembra ci stia dimostrando devozione assoluta, nonchè la sua presenza al momento del bisogno. Nella vita quotidiana noi donne abbiamo spesso bisogno di essere salvate mentre voi uomini avete la strana dote di sparire quando abbiam bisogno di voi: arriviamo a casa con le borse della spesa, e voi? in palestra. Dobbiamo aprire il barattolo della conserva, e voi? a calcetto. Siamo in macchina, completamente perse contromano in un una ZTL del centro, e abbiam litigato anche con la tipa del TomTom, e voi? Telefono irraggiungibile. Siamo ingrassate due kg e la zip del vestito non si chiude e vi chiediamo una mano, e voi? "Mettitene un altro, hai l'armadio pieno!". Siamo in bagno e ci finisce la carta igienica, e voi? "Fatti un bidet, che c'ho italia-brasile ai supplementari". Si, voi maschi siete in grado di non esserci anche quando ci siete!
 
Al telefono:
M: ehiiii Liz! Ciao!!! Credo di essermi innamorata!
Liz: Bellooooo si finalmente! Ma........... scusa........... di quale degli ultimi 3 che stavi vedendo?
M: Di S.!!!!
Liz: .......... S?!!! Fino a ieri lo consideravi meno di zero..........
M: si si, ma poi stantotte ho sfasciato l'auto!
Liz: oddio stai bene?????!!!!!!
M: ah, si si, benissimo! Mi son rotta un'unghia! Non sapevo chi chiamare...e ho chiamato S! E lui è arrivato, mi ha riaccompagnata a casa! E' stato carino no?! Non è stato super carino?! Inizia proprio a piacermi davvero!
Liz: tu c'hai la sindorme del pompiere!
M: ..........ma lui è un Geometra!
Liz: botte in testa zero? siamo sicure?!
 
Quello che stai facendo la pizza a casa e ti accorgi, staccando la pellicola trasparente, che il tuo prosciutto è passato a miglior vita da una settimana, e lui pronto ha già un piede all'Alì.
Alle volte, ci salvate pure con 2 etti di Rovagnati.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog