Creato da stella112 il 07/10/2005

Comunicare

Quello che penso

 

 

L'esperimento dell'Ing. Ferlini che apri' uno stargate con dei magneti!

Post n°2997 pubblicato il 30 Luglio 2015 da stella112

 

 

esperimento ferlini

E' possibile creare un campo magnetico tale da modificare lo spazio-tempo ed essere catapultati in un'altra realtà? Leggi questo esperimento sconvolgente 


C'è pochissima documentazione rispetto a quello che state per leggere e non sono a conoscenza di altre persone che hanno provato a ripetere questo esperimento. Il tutto è molto affascinante e secondo alcuni è la spiegazione di come in luoghi particolari del pianeta, come ad esempio il Triangolo delle Bermuda, possono accadere fenomeni inspiegabili e addirittura sparizioni. Il testo che segue fa riferimento al libro disponibile online intitolato "La barriera magnetica" dell'Ing. G. B. Ferlini. 

Nel libro Ferlini narra come, nel corso di ricerche, si sia casualmente accorto di uno strano fenomeno visivo generato da due magneti permanenti che interagivano. Disponendo due calamite a forma di cavallo, in modo che i poli opposti si attirino, se si avvicinano molto lentamente, si addiviene ad un punto critico d'attrazione. Qualche istante prima la forza d'attrazione è piccola ma con un ulteriore piccolo movimento di avvicinamento la forza attrattiva cresce in modo molto forte. Quando ciò accade, Ferlini notò che nella zona centrale di collegamento tra le due calamite, la visione dello spazio perdeva di trasparenza e si deformava leggermente come se ci fosse una lente. A suo dire anche altre persone, con un po' d'esercizio, riuscirono a notare tale anomalia.
A questo punto egli provò a disporre quattro potenti magneti permanenti in acciaio, in una disposizione a croce. Con opportuno sistema di leve era in grado far avvicinare micrometricamente le calamite. Arrivati nella zona critica le calamite incominciarono a vibrare violentemente, avvicinando ulteriormente di pochissimo, si cominciò a formare una nebbiolina azzurra e nell'aria si sparse un odore di ozono.


Una misteriosa nebbia


Ripetendo tale esperimento in grande con potenti magneti del peso di svariati quintali, il fenomeno si ripeté. Questa volta, a causa di un incidente, lo stesso Ferlini venne avvolto della nebbia e sparì dalla vista, egli sostiene, sia nel libro che in un'intervista a Rai 3, di aver visto un altro posto. L'esperimento nel frattempo prosegue e gli assistenti osservarono la nebbia espandersi notevolmente e cambiare colore passando per tutta la gamma dell'arcobaleno. Finalmente egli ricomparve alla vista degli assistenti esterrefatti.
Curiosamente la maschera antigas che aveva con se, sparì e non fu più possibile trovarla. Del racconto esiste anche una registrazione sonora, in una intervista fatta a Rai 3 con il compianto Pietro Cimatti. Il portale dimensionale di Ferlini o come lo definì lui stesso "barriera magnetica" è un vero e proprio sistema di phase shifting che permette di collegare la dimensione che per convenzione definiamo "fisica" con altre dimensioni del multiverso olografico. 

Ferlini la definì barriera magnetica perchè fondamentalmente è questo ciò che è...un muro magnetico che vibra a una specifica frequenza e che costituisce uno squarcio dimensionale. La costruzione del portale alla Ferlini è molto semplice concettualmente e non richiede di circuiti pilota ne elettronica...si basa solamente su quattro magneti permanenti posizionati trà loro sui quattro punti cardinali. In questa rappresentazione potete vedere il setup del portale. 

I magneti sono fissati su dei supporti a slitta mossi da una vite senza fine in modo che sia possibile regolarne finemente la distanza reciproca. Nell'esperimento Ferlini usò magneti molto grandi di acciaio che pesavano diversi quintali ciascuno...in teoria la dimensione dei magneti dipende dalla dimensione dell'area che si vuole influenzare e quindi per aree più piccole basta usare magneti più piccoli e pratici. Questo significa che in teoria non servono grosse potenze per creare un portale in una zona piccola e lo deduciamo dallo stesso racconto di Ferlini sulla sperimentazione che fece con questi magneti ad U. 




Giovanni Battista Ferlini iniziò la sua avventura studiando le piramidi di Giza. Inizialmente non era interessato allo studio dei portali e nemmeno ne sospettava la fattibilità pratica. In questa sede non tratteremo tutti gli studi antecedenti di Ferlini che poco hanno a che vedere con il portale ma ci concentreremo sulla sperimentazione. Ad ogni modo durante i suoi esperimenti con le riproduzioni delle piramidi si accorse che l'energia di tipo magnetico emessa dalle piramidi aveva una forte influenza su diverse variabili come ad esempio la schermatura dai raggi cosmici. Oggi dopo numerose sperimentazioni sappiamo bene come agisce l'effetto di forma delle piramidi sull'etere e la loro azione magnetica che è solo una risultante del campo torsionale emesso dalla punta della piramide stessa. A quel tempo però gli esperimenti con le piramidi fecero riflettere molto Ferlini il quale si accorse che la forma e la disposizione dei materiali usati creavano interazioni più o meno forti con svariati effetti. 

La geniale idea che ebbe Ferlini fù quella di simulare il campo energetico della piramide usando dei magneti permanenti, in fondo dalle sue sperimentazioni era evidente che c'era un collegamento diretto trà l'energia delle piramidi e il magnetismo. Con i suoi collaboratori smontò un motore elettrico e ne estrasse quattro magneti permanenti ad "U" che stavano nello statore, li dispose su quattro angoli e mentre regolava le reciproche distanze mantenendo i poli alternati notò che c'era una distanza critica in cui si manifestava una forza di attrazione molto brusca e se regolava la distanza in modo che tale forza fosse "sul confine" trà debole e forte si formava una barriera offuscata al centro che impediva di vedere il tavolo sottostante. Capì quindi che la sua teoria era giusta e che l'esperimento doveva essere riprodotto su una scala maggiore. Ordinò quindi quattro magneti ad U molto grossi fatti di acciaio dolce successivamente magnetizzato, ognuno pesava diversi quintali e furono trasportati con un camion. 

Lì dispose su delle slitte, regolabili con viti senza fine, sul pavimento del laboratorio e iniziò la sperimentazione con i suoi colleghi. Avvicinando i quattro magneti arrivò a una distanza critica, un confine molto sottile e preciso in cui la forza di attrazione reciproca diventava improvvisamente da debole a molto intensa. La vite senza fine era molto precisa e ci volevano molti giri per spostare i magneti..in questo modo potè regolare la distanza critica finemente studiando quale posizione dava i migliori risultati. Raggiunta la posizione ottimale delle forti vibrazioni scossero tutto il laboratorio e i magneti iniziarono a vibrare molto probabilmente per l'intensa attrazione. 

Una nebbiolina grigiastraazzurrognola iniziò a formarsi nella zona circoscritta dai poli dei magneti e Ferlini dedusse che poteva essere ozono perciò si dotarono di maschere antigas per evitare le esalazioni velenose, la nebbiolina diventava di colore sempre più intensa e verso il verde a mano a mano che si raggiungeva la posizione critica. Mentre i suoi assistenti stavano più a distanza Ferlini si avvicinò al portale appoggiandosi su uno dei magneti per scrutare più da vicino la barriera magnetica, siccome la maschera gli limitava la vista e i movimenti decise di togliersela e la appoggiò su uno dei magneti. Avvicinandosi alla barriera si ritrovò catapultato di fronte alle piramidi di giza ma non quelle odierne...bensì nell'epoca in cui le piramidi erano intere con la punta di quarzo rivestita in metallo, ossia prima del grande cataclisma che sconvolse la terra 12.000 anni fà. Ad un certo punto si sentì chiamare da lontano e si ritrovò nel laboratorio con la macchina spenta, si avvicinò ai suoi assistenti allarmati i quali asserivano che il dott. Ferlini l'avevano visto scomparire trà i magneti per diverso tempo per poi rivederlo in piedi davanti a loro non appena disattivarono il portale allontanando i magneti trà loro. Consultandosi con i colleghi scoprì che decisero di interrompere l'esperimento quando si accorsero che c'era stata una brusca variazione di flusso tra due dei quattro magneti, riguardo la sua assenza non gli diedero peso inizialmente perchè pensarono che si era solo allontanato momentaneamente, non potendo spiegare perchè all'improvviso non lo vedevano più con loro pensarono che forse non si erano accorti dei suoi spostamenti nel laboratorio. 

Ferlini raccontò quello che vide durante il "viaggio" attraverso la barriera magnetica e scoprirono che la maschera antigas di Ferlini era scomparsa e non riuscivano più a trovarla nonostante nessuno era uscito dal laboratorio e le maschere fossero state indossate tutte tranne quella di Ferlini che appoggiò su uno dei magneti. Scoprirono successivamente che la variazione di flusso tra i due magneti era situata nella posizione vicina a quella dove Ferlini appoggiò la maschera sul magnete stesso. Ipotizzarono giustamente che nel momento in cui Ferlini si sporse nella barriera dovette far cadere la maschera nella barriera finendo chissà dove. Sulla maschera c'erano riportate le iniziali con l'indirizzo di Ferlini...mesi dopo la maschera arrivò per posta a Ferlini e il mittente era in egitto precisamente al Cairo! La maschera era stata teleportata in egitto e chi la trovò pensò gentilmente di rispedirgliela! Altra nota importante sull'esperimento è che l'ozonometro posto vicino al portale non rivelò tracce di ozono e che anche quando ci si avvicinava alla nebbiolina si poteva respirare bene non come quando ci si trova in un gas. E ora le considerazione teoriche. 

Considerazioni teoriche 

Il portale di Ferlini può sembrare molto diverso da altri sistemi di phase shifting che usano l'interazione rotante trà campi magnetici ed elettrici ad alto voltaggio o quelli basati su campi elettromagnetici rotanti con frequenze specifiche...in realtà pur usando un metodo un pò diverso sfrutta per forza di cose gli stessi principi. Per aprire un portale o realizzare il phase shifting si deve isolare una zona di spazio e si và a modificare la frequenza di vibrazione dell'etere di quella zona stessa...siccome siamo in un ologramma è normale che tutto dipende dalla frequenza della portante olografica scelta, cambiamo portante e cambiamo dimensione. Nei sistemi tipo "philadelphia experiment" si usano delle bobine pulsate trà loro in sequenza a formare un campo rotante ed alimentate a specifiche frequenze di risonanza dimensionale, in altri sistemi invece si usa l'interazione trà un campo magnetico rotante e un campo elettrico che vibra a una certa frequenza. In entrambi i casi avremo un campo di etere rotante che vibra una frequenza specifica. Già qui è possibile notare l'analogia dei suddetti metodi con quello di Ferlini, infatti un campo magnetico non è altro che un flusso di etere ricircolante in una zona di spazio (flusso che si chiude su di sè) e il trucco usato da Ferlini è stato quello di far interagire diversi magneti in modo che il loro flusso si concatenasse creando un flusso rotatorio...infatti Ferlini lo definiva "campo unificato". Ecco perchè i poli devono essere alternati ed ecco anche perchè c'è una distanza critica precisa...perchè geometricamente quando le calamite sono alla distanza precisa creano un flusso tondo rotatorio che si rafforza. 

Immaginate le linee di flusso che escono da ogni polo che vanno a fluire nel polo opposto e così via unificandosi....in tale situazione si avrà una campo rotante unificato o per meglio dire un flusso di etere rotante proprio come illustrato in questa figura: 



 

 



Un giroscopio spaziale 

Ora una volta creato il campo rotante bisogna impostare una frequenza di risonanza che ci ricolleghi a una specifica dimensione o punto spazio-temporale dell'ologramma multiverso. Nel caso di Ferlini tale vibrazione può essere stata indotta sia dalle vibrazioni meccaniche dei magneti per semplice attrazione che dalle vibrazioni indotte da lui stesso quando ci si appoggiò. Sicuramente non era un sistema preciso perchè soggetto a molte vibrazioni spurie, ogni vibrazione meccanica sui magneti produceva una increspatura sul campo della zona critica. C'è però un indizio molto interessante, Ferlini non vagò a caso ma fù portato proprio dove a lui desiderava andare sia consciamente che inconsciamente...ossia nel tempo delle piramidi su cui era basata tutta la sua ricerca scientifica. 

Questo indica che una volta aperto il varco la mente stessa è libera di scegliere dove e in che tempo spostarsi, nelle proiezioni extracorporee solo il corpo astrale (corpo olografico come quello fisico ma che vibra su una portante più alta) è libero di andare dove vuole ma nel phase shifting tutto il corpo compreso quello "fisico" si innalza di vibrazione rendedolo facile da spostare dove si vuole. La maschera invece fù sempre portata in egitto ma non nello stesso tempo...evidentemente la variazione di flusso indotta dal suo passare attraverso la zona critica ha spostato la variabile tempo facendola arrivare nei tempi moderni. 

Chiaramente si dovrà fare molta sperimentazione in tal senso per poter stabilire meglio come agiscono le variabili nel phase shifting. Altro elemento importante è la famosa "nebbiolina". Quando si interagisce con l'etere spostandone la frequenza o addensandolo in una zona di spazio esso diventa visibile sotto forma luminescente che a prima vista è come una nebbiolina il sui colore dipende dalla densità raggiunta. Questo lo si osserva anche nelle sperimentazioni con sistemi antigravitazionali tipo le repulsine di Schauberger, il SEG di Searl e altri...quello che ci interessa è che è ben visibile anche nei casi phase shfting. Nel celebre Philadelphia Experiment la nave veniva avvolta da una nebbiolina azzurrognola che virava verso il verde prima di scomparire...anche nel triangolo delle bermuda le navi prima di sparire o sortire certi effetti particolari entrano in una nebbiolina grigiastra a volte verdastra...sono entrambi casi di phase shifting e combaciano ovviamente con l'esperimento di Ferlini. 

Un'altra considerazione che voglio fare è che per realizzare la zona critica dovrebbero in teoria bastare anche solo tre magneti ad U disposti a 120° l'uno dall'altro e inoltre non penso sia necessario usare per forza magneti ma invece gli elettromagneti che sono più pratici ed economici. Ferlini preferì i magneti perchè voleva usare una fonte magnetica "pura" ma gli elettromagneti potrebbero svolgere lo stesso lavoro perchè quello che conta è solo il campo magnetico generato e la disposizione geometrica.

- See more at: http://terrarealtime2.blogspot.it/2015/07/lesperimento-delling-ferlini-che-apri.html#more

 

 
 
 

Chi si oppone alla TROIKA va messo in condizioni di non nuocere!!!

Post n°2996 pubblicato il 30 Luglio 2015 da stella112
 
Tag: GRECIA

 


RICHIESTA AUTORIZZAZIONE A PROCEDERE CONTRO VAROUFAKIS: ALTO TRADIMENTOE' un avviso a tutti i politici europei euroscettici,punirne uno per educarne 100,questo e' il metodo adottato dai poteri forti per ribadire il loro predominio sugli stati nazionali.Signori siamo in dittatura!!! (Quella prospettata dal Nuovo Ordine Mondiale)
by Ulrich Anders
La Corte Suprema greca ha trasmesso al Parlamento due richieste di sospensione dell'immunità parlamentare e rinvio a giudizio per Yanis Varoufakis, a seguito delle denunce di due privati cittadini. Le denunce sono state depositate dal sindaco di Stylida Apostolos Gletsos, ex-attore nonché capo del partito Teleia, e da un avvocato, Panayiotis Giannopoulos. Ne dà notizia Kathimerini.
Le denunce sono precedenti alle rivelazioni del weekend su un piano di Varoufakis per un sistema di pagamenti parallelo all'euro, da attuare anche hackerando il sistema fiscale greco attualmente sotto il controllo della UE.
Nella sua denuncia per "alto tradimento" Gletsos accusa Varoufakis di "aver esposto la Grecia al rischio di rappresaglie e reazioni negative da parte di altre nazioni "o con dolo o con estrema negligenza", sulla base della considerazione che le decisioni e il comportamento di Varoufakis "hanno stravolto le relazioni amichevoli dello stato greco coi nostri partner europei e causato un danno enorme all'economia greca".
Anche la denuncia di Giannopoulos parla di "alto tradimento" e danni enormi all'economia. A detta di Alexandros Lykourezos, un noto avvocato greco che ha letto l'esposto, mentre l'accusa di alto tradimento è infondata secondo lui esisterebbero comunque i presupposti per un'azione legale contro Yanis Varoufakis.
Su un piano diverso, oggi Varoufakis ha difeso il suo piano, dichiarando che "a causa dell'assenza di una banca centrale per sostenere le azioni dello stato, gli arretrati dei pagamenti del governo greco al settore privato (individui e società) sono stati perennemente deflazionari dal 2008 in poi".
Infatti i pagamenti in ritardo - a causa di entrate significativamente ritardate da IVA e imposte sul reddito, e pagamenti dei fornitori - hanno significativamente oltrepassato il 3% del PIL per 5 anni. In parallelo, un effetto di circolo vizioso ha gonfiato i ritardi dei pagamenti delle imposte, che a sua volta ha rinforzato il ciclo generale di mancanza di liquidità".
Varoufakis ha spiegato come avrebbe funzionato il suo sistema: "La nostra semplice idea era di permettere una cancellazione multilaterale di arretrati tra stato e privati usando il sistema Web esistente di pagamento delle imposte. Per ogni codice fiscale si sarebbe potuto creare un conto di riserve sull'interfaccia web dell'ufficio delle imposte, accreditandovi poi le somme dei pagamenti arretrati dovuti dallo stato a quel privato o società. I titolari del codice fiscale avrebbero potuto quindi trasferire i crediti dal loro conto di riserve sia allo stato (al posto del pagamento delle imposte) o ad ogni altro conto legato a un codice fiscale"
Varoufakis conclude che "Esiste una odiosa limitazione della sovranità nazionale imposta dalla troika ai ministri greci, ai quali è negato l'accesso a dipartimenti dei loro ministeri critici per l'introduzione di politiche innovative".
Il nostro commento è semplice: chi minaccia il potere delle euro-oligarchie va messo in condizioni di non nuocere. chi ha difeso la sovranità e la dignità del popolo greco viene accusato di alto tradimento; chi il popolo ha tradito veramente siede indisturbato in Parlamento. 
Aggiornamento: pesante attacco all'ex ministro dello stesso quotidiano Kathimerini, che in un editoriale firmato dal prof. Panos Lazaratos, docente di diritto amministrativo presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Atene, chiede l'incriminazione di Varoufakis per alto tradimento. In chiusura l'editoriale invoca l'intervento della procura con un perentorio "oggi, non domani", sulla base dell'articolo 134 comma 2 del codice penale (alto tradimento).


DA scenarieconomici.it

 

 

 
 
 

Empatia: impariamo a coltivarla per vivere insieme in armonia

Post n°2995 pubblicato il 29 Luglio 2015 da stella112
 

 

L'empatia può essere considerata come un'importante porta di accesso alla percezione della Rete della Vita della quale facciamo tutti parte


Bruno Fuoco - 22/05/2015

Empatia: impariamo a coltivarla per vivere insieme in armonia

 

Se la nostra natura, per davvero, è solamente utilitarista ed egoista, siamo destinati, ha osservato Rifkin, "ad una sorte non favorevole perché non sappiamo come sette miliardi di persone possano andare d'accordo sul pianeta. Ma negli ultimi anni, alcuni grandi scienziati dell'evoluzione hanno scoperto che questa non è la nostra vera natura e che siamo codificati per essere empatici e collaborativi" (1). 

Lo scienziato Rizzolatti sostiene che la "natura ha creato un meccanismo per volerci bene, per capirci a un livello antico che viene prima del linguaggio. Un meccanismo naturale che ci permette di comunicare [...]. La natura ha creato questo meccanismo ma sta alla cultura renderlo più ricco o più povero. Se la cultura invita a ingannare il prossimo... a fare quel che si vuole... a essere egoisti e individualisti, il meccanismo dei neuroni specchio finisce con l'atrofizzarsi" (2). L'empatia, in effetti, è una possibilità che va rafforzata e sostenuta negli ambienti familiari e scolastici: "l'empatia può essere repressa: se non hai avuto dei bravi genitori o un sistema scolastico adeguato, viene fuori la pulsione secondaria, il materialismo, la violenza, mentre la nostra pulsione primaria è provare empatia, collaborare" (3). 

Ad esempio, l'empatia può essere considerata come una importante porta di accesso alla percezione della Rete della Vita della quale facciamo tutti parte. Quando entriamo in profonda empatia con qualcosa cominciamo anche a prenderci cura di quella realtà che avvertiamo come "nostra". Se, ad esempio, entriamo in empatia con i fiumi ne abbiamo un profondo rispetto perché li sentiamo parte di noi, perché ne avvertiamo la vita, la purezza, ne avvertiamo la sacralità e, conseguentemente, avvertiamo il bisogno spontaneo di non sporcarli. Se, ad esempio, entriamo in empatia con gli animali non solo li rispettiamo ma non li mangiamo. Se entriamo in empatia con il nostro organismo, sicuramente non fumiamo, cioè non avveleniamo le cellule del nostro stesso organismo. Certamente, l'empatia non ha una intensità uniforme, in quanto vi sono diversi gradi e dimensioni di stati empatici. La scintilla empatica può scattare improvvisamente anche tramite un semplice sguardo che genera un quid nella nostra coscienza. 
Ma noi dovremmo anche sapere "andare oltre l'empatia naturale per educarla all'etica, alla morale" (4). Infatti, la nostra coscienza empatica, se è eticamente orientata, può essere la logica premessa per migliorare i comportamenti civici e per prenderci cura della sostenibilità della Vita (5). 

L'attitudine all'empatia può rivestire un ruolo indispensabile nella vita civica giacché può aiutarci a raggiungere una visione più impersonale degli interessi in virtù della quale diventa fattibile una convivenza fondata su basi etiche. Ciò si spiega con il fatto che il poter assumere "la prospettiva dell'altro (mettersi nei panni di) o il poter provare le emozioni dell'altro (sentire con) permette di eliminare le barriere e le distanze create dal pregiudizio e dai processi di categorizzazione ostile. Ai processi di "disumanizzazione" si risponde educando alla comune umanità" (6).

Apprendere a mettersi al posto degli altri è, in effetti, veramente importante anche sul piano cognitivo: "Se prendete questa abitudine, in pochissimo tempo diverrete veramente perspicaci, intuitivi [...] bisogna dimenticarsi un po' di se stessi e pensare agli altri; è il mezzo migliore per vedere e sentire l'essenziale" (7). L'attitudine empatica ci permette di superare la prospettiva angusta del nostro interesse particolare. È agevole riconoscere che se i soggetti decisori pubblici fossero empatici nel senso indicato, agirebbero in una prospettiva costruttiva per il bene comune e assumerebbero, con celerità, i provvedimenti necessari al benessere collettivo. Afferma Aïvanhov: "Troverete sempre persone pronte a sostenere che sia impossibile sapere dove sta il bene e dove sta il male... Che ragionino un po', e sapranno se stanno per agire bene o male. Vogliono, ad esempio, scavalcare qualcuno o sminuirlo agli occhi degli altri? Oppure vogliono sedurlo per poi respingerlo? Ebbene, si mettano nei suoi panni, cerchino di immaginare che cosa proverebbero al suo posto, e scopriranno immediatamente che è doloroso, ingiusto e disonesto" (8).

Anche Singer mette in evidenza la necessità di porre a base dell'etica l'uguale considerazione degli interessi: "La regola aurea ci dice di andare oltre i nostri interessi personali, e di "fare agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te". La stessa idea del mettersi al posto dell'altro è contenuta nel comandamento cristiano "ama il prossimo tuo come te stesso". Gli stoici affermavano che l'etica deriva da una legge naturale universale. Kant ha sviluppato questa teoria, fino ad arrivare alla celebre formula: "Agisci soltanto secondo quella massima che, al tempo stesso, puoi volere che divenga una legge universale" (9). Queste etiche convergono su un punto: " la giustificazione di un principio di etica non può essere espressa in termini di un gruppo particolare o fazione...Questo significa che nel dare giudizi morali dobbiamo superare i nostri gusti personali su ciò che ci piace o non ci piace. L'etica ci chiede di andare oltre l'io e il tu, per giungere alla legge universale, al giudizio universalizzabile, al punto di vista dello spettatore imparziale" (10).

La via empatica rappresenta, dunque, un percorso necessario per la nostra convivenza in quanto, accrescendo i legami psichici, riduce aggressività e ostilità nella vita relazionale. L'empatia ci consente di superare le nostre simpatie - antipatie e di acquisire una visione più oggettiva dei comportamenti altrui. L'empatia, in altri termini, può aiutarci a formulare processi valutativi più impersonali, a risolvere eventuali conflitti, ma anche a prevenire i nostri comportamenti iniqui (11). 

FONTE

 

 
 
 

Attacchi di panico: il male del XXI secolo

Post n°2994 pubblicato il 29 Luglio 2015 da stella112
 

Tremori, dolore o fastidio al petto, sensazione di soffocamento: cosa sono gli attacchi di panico e cosa fare per uscirne


Eleonora Poletti - 22/06/2015 

 

Attacchi di panico: il male del XXI secolo

 

Negli ultimi quindici anni i problemi legati allo stress e all'ansiasono enormemente aumentati e questo soprattutto a causa di stili di vita troppo frenetici e scarsamente equilibrati. In particolar modo, uno dei problemi più diffusi è quello gli attacchi di panico. Si calcola che dieci milioni di italiani abbiano subito uno o più attacchi di panico nel corso della loro vita. Il disturbo di solito esordisce nella tarda adolescenza o nella prima età adulta e ha un'incidenza da due a tre volte maggiore nelle donne rispetto che negli uomini. Tuttavia spesso non sono riconosciuti e di conseguenza non vengono curati. La maggior parte delle persone guarisce senza terapia specifica, mentre una rilevante minoranza sviluppa un disturbo recidivo da attacchi di panico.
La loro insorgenza è apparentemente ignota e legata a cause non riconosciute dalla persona che ne soffre. Spesso l'attacco avviene in momenti di relax psico-fisico in cui la mente è più predisposta alla riflessione introspettiva.

I sintomi degli attachi di panico
Ecco alcuni dei sintomi che possono contraddistinguere un attacco di panico:

•    tremori;
•    dolore o fastidio al petto;
•    sudorazione elevata; 
•    sensazione di soffocamento;
•    respiro corto o iperventilazione;
•    sensazioni di sbandamento, di instabilità, di svenimento;
•    tachicardia o palpitazioni;
•    paura di morire;
•    sensazioni di torpore o di formicolio;
•    paura di impazzire o di perdere il controllo;
•    nausea o disturbi addominali;
•    sensazioni di irrealtà, di stranezza, di distacco dall'ambiente;
•    vampate o brividi;
•    forte aumento della pressione sanguigna o rapido crollo;
•    paura di stare sempre peggio e di non riuscire a riprendersi.

Le cause degli attachi di panico
Le cause legate alla loro insorgenza sono di svariata natura ma tutte accomunate da un fattore comune. Chi soffre di attacchi di panico si trova in un momento della sua vita particolare, di svolta personale profonda, senza però esserne consapevole. Casi tra i più disparati possono esserne caratterizzati, sia persone profondamente segnate da eventi dolorosi, sia persone apparentemente serene e felici. 
Le domande da porsi quando si inizia a soffrire di questo disturbo sono principalmente tre: 

•    che cosa sto facendo contro la mia volontà? 
•    che cosa sto negando a me stesso ? 
•    qual è la verità cui non voglio dare voce?

Le risposte arriveranno automaticamente solo nel momento in cui si deciderà di smettere di negare a se stessi di avere un problema e di continuare a pensare che la propria vita sia perfetta così com'è. Solo in un secondo momento si potrà chiedere e ricevere aiuto seguendo una terapia psicologica adeguata, decidendo così di aprire le porte al cambiamento.
In questo momento storico l'attenzione comune è sempre più rivolta all'avere e sempre meno all'essere. Non ci riconosciamo più e quel che è peggio non sappiamo più chi siamo: è proprio per riportarci a noi stessi che l'attacco di panico si manifesta. Ci vuole indicare che la via scelta è errata o non è quella che realmente avremmo voluto intraprendere. Solo accentando le sue manifestazioni e imparando ad ascoltare profondamente noi stessi, sarà possibile uscirne e ricominciare a vivere

 

FONTE

 
 
 

Bollette. Nuova sorpresa per famiglie: Meno consumi… Più paghi! Governo prossimo all’approvazione!

Post n°2993 pubblicato il 28 Luglio 2015 da stella112
 

 

Bollette

 

"La stangata della bolletta"... Una trovata davvero geniale destinata a far parlare per molto tempo... Soprattutto per l'assurdità della trovata stessa...
Tale scempio rischia di essere approvato molto presto in parlamento grazie al silenzio assenso del nostro governo, che troppo spesso pensa di far del bene a noi, mentre invece di spinge nella fossa dei leoni. E questo è proprio quello che fa al caso nostro!

Il ben servito arriva direttamente dall' Autorità per l'Energia Elettrica e Gas ed è stata trasmessa al governo. Ebbene, desso rischia di diventare cosa reale a tutti gli effetti.
Insomma, una truffa legalizzata ai danni del contribuente che in questo caso sembra essere oggetto di presa in giro.

 

Un vero paradosso che oltre a ledere le famiglie virtuose, non giova neppure al nostro pianeta. In un certo senso è un pò come dire: PIU' INQUINI...MENO PAGHI!
Ci sembra un ragionamento di indiscusso valore etico, morale e soprattutto utile........No?!??
Una cosa del genere è davvero assurda da sentire ma soprattutto da accettare! Solo noi potevamo andare a pensare di proporre una cosa del genere!
Dal 1° gennaio 2016, infatti, sono in arrivo aumenti alle bollette, in media del 20% e a pagare di più saranno, paradossalmente, le famiglie che oggi consumano di meno, quelle più attente e virtuose, ma anche quelle più deboli economicamente, gli anziani che vivono da soli e i piccoli nuclei familiari.
"La conseguenza di questa pensate geniale... comporterà ad un aumento per le bollette elettriche annuale per chi consuma meno di 2640 kWh/anno, nonché dell'81,5% delle famiglie italiane. Di cui 13,23 milioni di utenze con consumi minori avranno gli aumenti maggiori, compresi tra 70 e 100 euro l'anno, che significa tra il 10 e il 30% su base annuale. Di contro, chi consuma di più avrà riduzioni delle bollette dal 20 al 40% su basse annuale."


[Fonte: http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2015/03/pacco-di-renzi-nelle-bollette-della-luce-meno-consumi-e-piu-paghi.html]

Dunque se prima si faceva la lavatrice a tarda sera per consumare di meno...Scordatevelo.
Se prima usavate la lavastoviglie dopo le 20:00 per risparmiare energia... Adesso levatevi dalla testa che il vostro atteggiamento verrà ripagato!
Più cercherai di risparmiare e far quadrare i conti in casa, più sarai costretto a pagare tasse.

Come scritto nel sito "CENTRO PER I DIRITTI DEL CITTADINO":
"
L'Autorità ha esplicitamente affermato che l'obiettivo della riforma è agevolare la transizione verso uno sfruttamento sempre maggiore del vettore elettrico grazie a una riduzione del costo dei consumi e la possibilità per gli utenti di modulare con più libertà la potenza impegnata.

Per l'Autorità la riforma porterà a una maggiore diffusione delle pompe di calore, che già da sole rappresentano un aumento della quota rinnovabile. Addirittura sostiene la tesi che, in uno scenario di produzione da rinnovabili, il contenimento dei consumi non sia più un obiettivo prioritario in evidente contrasto con le direttive europee e l'interesse delle famiglie."

Insomma,  l'Autorità aiuterà che consuma di più convinta che ad avere consumi più elevati siano nuclei famigliari numerosi, non tenendo conto della diseducazione al risparmio energetico da parte dei consumatori benestanti.

Nulla di più assurdo....

FONTI:

http://www.codici.org/le-rubriche/energia/piu-consumi-meno-paghi-ecco-come-ti-brucio-il-risparmio-energetico.html

http://www.helpconsumatori.it/secondo-piano/riforma-tariffe-energia-codici-denuncia-meno-consumi-piu-paghi/96762

 

 

 
 
 

Davvero Putin è uno nemico del nuovo ordine mondiale?

Post n°2992 pubblicato il 28 Luglio 2015 da stella112
 

 


Ogni tanto su Facebook mi affaccio nei gruppi dove si affrontano temi legati al progetto mondialista. Dopo pochi minuti ho già l'orticaria. Fatto salvo qualcuno, la maggioranza delle persone che frequentano questi gruppi e si credono "sveglie",
in realtà dormono quasi come gli altri. O meglio, hanno compreso che c'è qualcosa che non va, e che c'è un'elite che si sta impossessando del mondo, tuttavia poi cadono nei tranelli orditi dal sistema stesso, nonché nel divide et impera, nel gioco dei "buoni" contro i "cattivi".

Orde di pseudo-dissidenti elogiano Putin, fanno il tifo per lui come se fosse un calciatore, lo elevano a paladino contro il nuovo ordine mondiale... poveri stolti!
Ma davvero credete che uno come Putin, uomo del KGB, non sappia come stanno le cose? Pensate che voi sapete del progetto nwo e lui no? Maddai. Sveglia!
Certo, molti politici - deputati e senatori - sono marionette filoguidate ignare dei propositi dell'elite, si limitano ad obbedire al leader del partito (partito controllato o tenuto in scacco dai poteri) cercando di assicurarsi incarichi o vantaggi personali. Deputati come il celebre Razzi, ma anche le tante giovani del PD e del PDL, o di M5s, non sanno niente del nwo, esattamente come molti cittadini sono ignari, e se gli capita di leggere qualcosa non gli danno peso, "complottismo"... Ma i leader, i 'pezzi grossi', certamente sanno come stanno le cose. Anche Beppe Grillo parlava di signoraggio già nel 1998, sa come funziona il sistema monetario... vi pare che non sappia? Tuttavia non ha niente da ridire quando alle "quirinarie" qualcuno dei suoi caldeggia Romano Prodi, membro di Bilderberg, Trilaterale e uomo di Goldman Sachs. Chi lo propone come presidente, probabilmente non conosce molte questioni... ma Grillo? Casaleggio? Meditate gente...
Un leader come Putin, in ogni caso, NON PUO' non sapere. Anche solo per il ruolo che ha rivestito nel KGB.
Negli ultimi tempi gira la voce che Putin avrebbe "minacciato di rivelare al mondo che l'11 Settembre è un false flag" Baggianate. Trovate una fonte autorevole a sostegno di questo. Un comunicato ufficiale, o simili. Non lo troverete. Mi sono informato a fondo, e ho scoperto, girando tra "fonti" che rimpallano da un sito all'altro, che la notizia è stata messa in giro da un blogger russo e poi rilanciata da blogger di tutto il mondo, effetto catena. In realtà Putin alcuni anni fa, in relazione ai fatti dell'11 Settembre, disse che "è da folli pensare che sia stato un auto attentato". E figuriamoci se lui ha creduto, anche per un millisecondo, alla storia di Bin Laden...
Putin è come M5s: uno strumento del sistema, che porta avanti un copione ben preciso. Anche PD e PDL fino a qualche anno fa SEMBRAVA che litigassero... ma erano allora d'accordo come lo sono oggi. Ora è emerso ciò che è sempre stato.
Putin e Obama sono la versione internazionale del dualismo. Questo non significa che le tensioni non siano reali: lo sono, e secondo molti le tensioni peggioreranno, da qui al 2018-2020, e porteranno ad una guerra... la peggiore guerra della storia dell'umanità. Semplicemente perché il progetto era ed è questo. Dopodiché l'umanità avrà il governo unico mondiale che certe dinastie lavorano da decenni per imporre.Come previsto dalla "corrispondenza tra Albert Pike e Mazzini" risalente al milleottocentosessanta...
Ora vi fornisco spunti di riflessione da approndire per capirci qualcosa. Le questioni seguenti non rappresentano nessun "segreto" ma sono ben poco dibattute anche dai blog complottisti.
L'ex presidente russo Gorbaciov, quello che ha smantellato l'URSS, oggi vive negli states. E secondo qualcuno, sarebbe stato un collaboratore della CIA, che raggiunse il potere in Russia grazie ad un certosino lavoro statunitense di infiltrazione e di corruzione dei gerarchi sovietici. Una volta divenuto presidente, Gorbaciov smantellò l'URSS e aprì agli USA, mentre i potenti gerarchi russi si spartirono il paese. Da Gorbaciov in poi, tutti i presidenti russi sono stati strumenti dell'elite. E se Boris Eltsin - un ubriacone, una marionetta che più non si può, una "testa di legno" - ha avuto un ruolo marginale, Putin ha un ruolo fondamentale nei piani dell'elite.
E infatti hanno fatto in modo di consolidare bene la sua leadership.
La tabella sotto, presa da Google, mostra l'andamento del PIL russo. Come vedete negli ultimi 15 anni è passato da meno di 400 a 2.097 migliaia di miliardi di dollari: è quintuplicato! E grazie a chi? Se la Russia è cresciuta, è grazie alle nazioni europee e anche agli Usa. Ha influito anche la Cina e altri paesi emergenti, ma il grosso della ricchezza russa deriva dall'Europa, in primis dal commercio di petrolio e gas.


Fonte: https://www.google.it/webhp?sourceid=chrome-instant&ion=1&espv=2&ie=UTF-8#q=pil+russia


Nel mondo l'economia e la geopolitica sono decise a tavolino dall'elite. Nulla è lasciato al caso. Loro decidono dove si muore di fame, e dove deve esserci lavoro, ricchezza e benessere. E hanno consentito alla Russia di crescere molto.
Perché? Forse perché per realizzare la 3° guerra mondiale profetizzata da Pike e Mazzini (e ripresa dal video "Gaia nuovo ordine mondiale" di Casaleggio) è necessario che la Russia ed i paesi arabi siano adeguatamente forti. Altrimenti sarebbe stata un guerra impari, e non si concretizzerebbero i propositi di riduzione della popolazione tanto desiderato dall'elite.
Per questo motivo utilizziamo il petrolio, nonostante ci fossero decine e decine di alternative più economiche e salutari. Se non si utilizzassimo il petrolio, il medioriente non avrebbe incamerato quelle immense cifre che sono in parte servite per finanziare il terrorismo. Per quale motivo l'elite avrebbe dovuto "forzare" il mondo a basare l'economia su una materia prima presente principalmente in paesi ecome l'Arabia Saudita, l'Iraq, il Kuwait, l'Iran, la Libia? Nulla è casuale... nulla!
Non limitatevi ad analizzare il vostro periodo storico! Il progetto di governo unico mondiale viene da lontano, molto lontano. Ovviamente non si tratta di un progetto di facile realizzazione, creare i presupposti ha richiesto decenni, secoli. Tutto è iniziato quando le banche centrali sono divenute gestite da banchieri privati. Impadronendosi dell'emissione monetaria, i banchieri negli anni si sono impadroniti di tutto, hanno assunto il controllo del governo USA, e progressivamente hanno esteso il loro dominio. Hanno condizionato eventi storici già dai tempi della rivoluzione francese.
E hanno creato le condizioni affinché avessero luogo la 1° e la 2° guerra mondiale, che hanno rappresentato punti-cardine del progetto. Anche queste - come la 3° guerra mondiale, che deve ancora avvenire - era prevista nella già menzionata corrispondenza tra Pike e Mazzini (sapete di cosa parlo, vero? http://www.disinformazione.it/mazzini.htm)
Osservazioni?


http://veritanwo.altervista.org/davvero-putin-e-nemico-del-nuovo-ordine-mondiale-nwo/

 

Anonimo ha detto...

Molti, non hanno ancora capito che non c'e' nessun paese sul pianeta che non faccia parte dello staus quo attualmente vigente! La Russia di Putin, non fa alcuna eccezzione in merito. Tutti quanti hanno interesse a mantenere le cose come stanno, poiche' fa comodo a molti! Inoltre, anche la Russia, Unione Sovietica prima, ha concordato e consentito la politica del silenzio sulla questione Ufo in totale accordo con gli USA e altri paesi rilevanti. Le presenze Ufo e le possibili intelligenze non terrestri che vi sono dietro, possono destabilizzare lo status quo esistente, che come dicevo.... fa comodo a molti! Putin, non e' il paladino che cambia le cose sul pianeta...manco per niente! p.s. Putin, era del KGB e il KGB sapeva benissimo del mistero UFo, come lo sanno benissimo quelli della CIA!

NOTA PERSONALE... MI VIEN DA SORRIDERE PENSANDO A QUANTO RIMARRANNO SORPRESI TUTTI QUESTI GRANDI UOMINI QUANDO PASSERANNO OLTRE, AL DI LA DEL VELO, DI LA'.... INSOMMA, QUANTO SCHIATTERRANNO :-) E CAPIRANNO CHE QUI SI GIOCA BENE E CI SI DIVERTE UN SACCO... FABRY... MALANGA HA SEMPRE RAGIONE. UNA COSA VOGLIO AGGIUNGERE E RIGUARDA IL CAMBIO DI TENDENZA IN ATTO O CAMBIO DI COSCIENZA, CONSAPEVOLEZZA, CHIAMATELA COME VOLETE. CI SONO ANIME ANTICHE CHE STANNO LAVORANDO PER CAMBIARE QUESTO MONDO, SE CI RIESCONO NON LO SO, MA SARA' UNA GRAN BELLA ESPERIENZA, QUALSIASI SIA IL RISULTATO ;.)

 

 
 
 

Progetto realistico per un "Europa Libera"

Post n°2991 pubblicato il 26 Luglio 2015 da stella112
 

 

Creiamo un'Europa finalmente libera dalla Commissione Europea, dal Consiglio Europeo, dai Banchieri, dalle Multinazionali, dagli USA, dalla NATO, dalla UE, dalla Merckel, da Hollande, da Obama, dalla Lagarde, da Schulz, da Schäuble, dalle regole dei burocrati della UE, dal Parlamento Europeo ma soprattutto LIBERA DAI DEBITI.
E' l'unico modo per ripartire da zero, e per essere veramente una Comunità che si aiuta, non una cricca di furbetti che mangia gli Stati minori solo perché non sono agili nella finanza creativa che consiste di metterla nel didietro a chi non è andato a imparare a rubare da Monti alla Bocconi. 
Come fare? Molto semplice: i PIIGS si uniscono intorno a un tavolo, ed iniziano a boicottare il triangolo maledetto di Bruxelles, Strasburgo e Lussemburgo. I PIIGS se lo possono permettere poiché hanno una bella forza: un debito creatosi grazie a chi fregandosene delle Costituzioni dei Paesi li ha indebitati con il gioco dei bussulotti chiamato Titoli di Stato-Debito Pubblico. I creditori? Coloro che in questo istante detengono 64.000 miliardi di titoli di Stato. La buona notizia? Per il 90% sono banche, le stesse che hanno creato il problema senza nulla rischiare e che si stanno pappando come nella storiella degli Orazi e i Curiazi uno stato dopo l'altro.

Ma come siamo potuti cadere così in basso?
Tutto cominciò bene, dopo la fine della 2° guerra vinta dagli attuali invasori, ovvero gli Alleati.
Mettiamo i puntini sulle "I" chiarendo alcuni termini: Europa: regione geografica della Terra, comunemente considerata un continente in base a fattori storico-culturali.
Comunità Economica Europea (CEE) , fondata nel 1957 col Trattato di Roma, aveva ottime intenzioni, ovvero facilitare lo scambio di carbone, ferro e altri beni fra paesi europei; ma poi arrivarono i soliti a piazzare Capi di Stato dipendenti della Godman Sachs e crearono la Comunità Europea (CE), nata nel 1992 dal Trattato-Tradimento di Maastricht, e sostituita nel 2009 col Trattato-Tradimento di Lisbona con la parola "Unione Europea" che nulla ha a vedere con l'unione dell'Europa, bensì con il suo sfacelo.
Unione Europea (UE): organizzazione internazionale sui generis di carattere sovranazionale e "intergovernativo" che comprende 28 paesi che hanno ceduto parte delle loro sovranità (e fra un pò tutte) agli organismi comunitari. Emette trattati internazionali tra gli stati dell'Unione. L'Unione Europea è mantenuta in vita tramite diabolici istituti dai nomi fuorvianti indipendenti dal voto del popolo: la Commissione, il Consiglio, il Parlamento.
La Commissione Europea detiene il diritto d'iniziativa nel processo legislativo, cioè la facoltà di proporre la normativa sulla quale decidono poi il Parlamento Europeo ed il Consiglio.
Il Consiglio Europeo è un organo che si riunisce periodicamente per esaminare le principali problematiche del processo d'integrazione Europea (fa il lavoro sporco della Commissione).
Sono gli Stati dell'Unione Europea (tramite il suddetto Consiglio) che possono modificare i trattati, non i cittadini attraverso i loro rappresentanti eletti in Parlamento (quindi eleggere rappresentanti non serve a nulla). Il Parlamento ha poteri paragonabili a quelli del collegio sindacale di un'azienda, non certo dell'assemblea degli azionisti. In pratica, conta un fico secco.
Questo per quanto riguarda le regole ed i burocratismi che hanno come scopo la emanazione di leggi sovranazionali che hanno come target finale il piazzare sul Mercato Europeo i prodotti delle Multinazionali distruggendo le aziende europee, creando il terreno per un disastro economico che faciliti l'invasione pacifica dio Zio Sam con la conquista senza spargimento di sangue di aziende e beni statali. Il Grecia, il trattato post-referendum prevede la cessione di 50 isole e di altri beni statali di enorme valore per coprire un "Debito Pubblico" che di fatto è una truffa e non solo: è stato erogato alle banche e non ai cittadini, ed è stato già pagato alla grande dagli interessi esorbitanti sanciti dal Standard and Poors.
Ma chi cazzo è la Germania, che si è autoleletta capofila degli Stati europei, che diavolo è la Merkel? Ma non vi pare che abbia delle preferenze sospette, questa Germania, e che magari sia solo la marionetta di interessi superiori, ovvero quelli Americo-Sionisti-Inglesi che la usano come punta di penetrazione per possedere l'Europa ? Come mai le sono stati condonati i debiti di guerra in 3 fasi per lasciarla crescere economicamente, mentre la papolazione è tenuta soggiogata psicologicamente per non farle mangiare al foglia e alzare la cresta contro i burattinai che la stanno usando per conquistare l'Europa ? In Germania fino a oggi insegnano ai ragazzi a scuola che i loro predecessori del 1930 al 1945 sono stati dei malati criminali che si son permessi di combattere contro il potere Anglo-sionista-americano, e ogni anno bisogna ricordare e pentirsi e battersi il petto. Vi pare che uno stato libero, benchè perdente, propini spontaneamente questo lavaggio di cervello ai propri cittadini umiliandosi a tal livello? No; questo è uno dei i sintomi di un semplice fatto; la cultura tedesca post-bellica è stata segnata dal rullo di tamburo degli Angli-Americani, che dopo ever vinto la guerra hanno mantenuto gli Stati Europei come delle Colonie USA, in cui hanno una forte presenza militare (120 basi solo in Italia), il controllo dei giornali e delle TV principali, il controllo finanziario bancario, il controllo dei capi politici (vedi i pagliacci non.-eletti in Italia, Spagna, Grecia),

Orbene, la colla che tiene unito questo incubo Orweliano è l'Euro, che non è una valuta bensì un parametro di scambio fra valute europee ed emessa dalla BCE, la Banca Centrale Europea di proprietà delle Banche centrali Europee, che nel frattempo sono diventate tutte private. La BCE è quindi un ente privato, mette in circolazione il denaro (banconote), che assieme al conio di misera, residua sovranità monetaria degli Stati crea l' M1, ovvero massa monetaria primaria, che permette alle banche commerciali di creare la massa monetaria secondaria, ovvero l'M2. Inutile dire che tutte le banche sono un monopolio, è una mano che lava l'altra, per cui si può dire che tutta la massa monetaria è a credito di un ente globale che si arricchisce senza rischi se non quelli di venire beccato e - mi auguro - espropriato dei furti. Ma sarà dura, poiché è tutto legale, sancito da leggi firmate da traditori delle patrie, ai cui vertici siedono tuttora traditori.

Vogliamo uscire dalla schiavitù? Il primo passo è rendersene conto, è per questo che ho scritto questo articolo.
Il secondo è creare la nostra moneta, con la quale scambiare beni e servizi fra di noi. E se siamo in tanti (Italia, Portogallo, Spagna, Slovenia, Croazia, Grecia), l'autarchia diventa già più realistica. Pensate che la Grecia ha riserve petrolifere stimate scoperte poco fa di 123 miliardi di barili di petrolio, cifre da fare impallidire l'Arabia; un bene che oltre a far ricchi i Grecia ballando il Sirtaki tutto il giorno, permetterebbe ai PIIGS di acquisire petrolio in cambio di valuta Euro-complementare

In pratica, ogni Stato PIIGS crea una moneta complementare: la Spagna EuroPesete, la Grecia le EuroDracme, l'Italia le EuroLire etc. Con un semplice software bancario immettiamo i nomi di tutti i cittadine, e accreditiamo a ogni cittadino, come Reddito di Cittadinanza, 10.000 unità di tali valute, scambiabili uno a uno con l'Euro.
Questa è una base che non solo crea liquidità nei circuiti nazionali esangui di valuta, ma permette agli Stati EuroLiberi di scambiare merci e servizi fra di loro.
Il tutto a interesse zero, senza debiti privati e senza creare titoli di stato e quindi senza debito pubblico. 
Chiaramente non potremo comprare i computer dalla Cina, ma quando le valuta Eurocomplementare prenderà piede, darà fiducia ad acquirenti di tutto il mondo e quindi sarà scambiabile con Dollari, Yen etc.
Gli Stati avranno un rientro fiscale del 10% sul saldo in banca di ogni cittadino, per cui potranno in parte finanziarsi; la parte sarà proporzionale alla percentiale di complementarietà dellae nuove valute, che se sostituiranno l'Euro al 100% manterranno gli Stati al 100%, senza tasse, senza interessi, senza IVA. Un vero paradiso.
E adesso la Grecia cosa dovrebbe fare? Semplicissimo: crea la Banca Greca, di proprietà dello Stato, si prende un software bancario (le regalo il mio, lo trova sottowww.monetacomplementarecomunale.com), crea la Nuova Dracma-ND = 1 €, immette le credenziali degli 11 milioni di Greci e gli regala 10.000 nuove Dracme. Lo fece la Deutsche Bank di proprietà dei Rotschild nel 1946: regalò ad ogni cittadino 50 Marchi per iniziare il giro del denaro. In tal modo riparte l'economia delle piccole cose, del cittadino che non arriva a fine mese, le emergenze, gli scambi commerciali. Chiaramente a costo zero, poichè la Banca Greca ha il mero costo di gestione di 1.000 filiali diciamo 200.000 Nuove Dracme a filiale, ovvero 200 milioni all'anno. Questi denari virtuali operabili solo elettronicamente (online, via cellulare o via pos), subiscono un prelievo fiscale del 10% annuo, prelevati mensilmente. Di rilievo è il fatto che la Guardia di Finanza ed i Commercialisti si possono finalmente dedicare a cose creative invece di multare, verificare, terrorizzare i cittadini, poiché il prelievo fiscale è sul saldo bancario, non sull'imponibile con tutti quei se e ma che fan diventare pazzi e lo fa il software semplicemente a automaticamente. Questo invoglia a spendere, a non tesaurizzare. Il cittadino ha diritto a prelevare 1000 Nuove Dracme per le operazioni spicciole, non sottoposte ad alcun controllo fiscale, con cui opera per le cose di ogni giorno. Ogni mese lo stato immette nuova liquidità in circolo pagando i dipendenti statali. Quando ritenuto necessario, regala altro denaro sul conto dei Cittadini, fino a raggiungere lo stato di Euflazione (vedi grafico) ovvero di situazione di liquidità ideale. Situazione difficile da stabilire ex tunc, e che pertanto richiede la procedura (credo duri un anno) per stabilire la liquidità richiesta dalle transazioni commerciali. Il prelievo fiscale del 10% è sufficiente finanziare la cosa pubblica, non vi sono altre tasse o versamenti allo Stato di vario genere (Iva, Imu, IMPS e cazzi vari).
La Banca per può far credito, a un tasso da -3 a + 3%, ma solitamente a tasso zero.
Le banche che gestiscono gli €uri (Unicredit e compagni di merende) rimangono sul territorio, ma chiaramente nessuno le usa più poiché chi andrebbe a usare una banca che ti presta soldi al 20% quando li puoi avere al 0%?
Gli investimenti in borsa di Nuove Dracme non sono ammessi; chi vuole farlo, deve usare gli Euro.
Così abbiamo una base monetaria dedicata esclusivamente al commercio, a costo di gestione bassissimo, che garantisce il bilancio statale, che non indebita la Grecia non nessuno. 
Vogliamo pensarci seriamente?



Antonio Miclavez
http://altrarealta.blogspot.it/ 

 

 
 
 

#EquitaliaPigliatutto lo stipendio

Post n°2990 pubblicato il 26 Luglio 2015 da stella112
 

 

"Prima Equitalia riusciva a pignorare un quinto dello stipendio o della pensione, oggi riesce a prendersi TUTTO e in un solo colpo! Il Decreto Salva Italia voluto dal PD ha permesso ad Equitalia di superare il pignoramento di "un quinto" che prima veniva richiesto direttamente al datore di lavoro, per andare direttamente sul conto corrente del cittadino a prendersi il 100%. Equitalia aspetta semplicente che lo stipendio venga accreditato sul conto del malcapitato e il giorno dopo va a prelevare tutto senza distinguere se si tratta di vecchi risparmi o dello stipendio o pensione che serve alla sussistenza.


Una procedura che mette con le spalle al muro migliaia di persone che non sanno più come soddisfare i bisogni delle proprie famiglie e che hanno solo una strada scomoda e costosa per difendersi, dimostrare che ciò che si possiede è solo frutto del proprio lavoro come è stato dichiarato da una recente sentenza del Giudice Stefano Moggio constringendo Equitalia ad un passo indietro. Equitalia non si è fermata e continua illegalmete questa prassi come dimostrano i cittadini che si rivolgono al M5S. Il PD non si è fermato e vuole far chiudere il punto #SosEquitalia." Daniele Del Grosso, M5S Camera

PS: E' disponibile, in offerta libera, il libro #MuriamoEquitalia che raccoglie le testimonianze degli sventurati che hanno avuto a che fare con Equitalia e hanno raccontato la loro storia nei commenti sul blog!

http://www.beppegrillo.it/2015/07/equitaliapigliatutto_lo_stipendio.html

 

NOTA PERSONALE...Lo scorso anno è successo anche a mio marito, si è trovato in busta paga la bellezza di due (2) euro. A un mio fratello invece hanno decurtato l'intero stipedio per ben due mesi... BASTARDI DENTRO.

 
 
 

Palazzo Chigi, bonus ai dirigenti più bravi: quasi 35mila euro in più in busta paga. A chi? Al 97,7% del totale

Post n°2989 pubblicato il 26 Luglio 2015 da stella112
 

Palazzo Chigi, bonus ai dirigenti più bravi: quasi 35mila euro in più in busta paga. A chi? Al 97,7% del totale...

RENZI SI RIPRENDE GLI 80 EURO...

TROVATE LE DIFFERENZE 


RENZI SI RIPRENDE GLI 80 EURO


Il governo dà, il governo toglie. Vale anche per gli 80 euro, il famoso bonus elargito da Renzi in piena campagna elettorale per le europee 2014 a tutti i lavoratori dipendenti con reddito fino a 1.500 euro. Ma alcuni di questi lavoratori, cioè tutti quelli che in busta paga percepiscono un premio di produzione, perderanno il bonus.

A denunciarlo è Armando Siri, responsabile Economia di Noi con Salvini, che tuona conto il governo. Secondo Siri, infatti, il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan non ha trovato le coperture per rinnovare la detassazione del premio di produzione, agevolazione fiscale introdotta nel 2012. «In questi modo - spiega il responsabile economico del movimento del segretario della Lega Matteo Salvini - molti lavoratori non solo vedono ridursi il premio di produzione, ma in alcuni casi scompaiono anche gli 80 euro. Mentre Renzi dice di voler abbassare le tasse, in realtà le aumenta ai lavoratori».

L'agevolazione fiscale prevedeva un'aliquota agevolata del 10 per cento per i premi di produzioni. Per il 2015 però la norma non è stata prorogata, pertanto ai premi nonché eventualmente agli straordinari non solo non può essere applicata l'aliquota agevolata del 10 per cento, ma sono a tutti gli effetti imponibili a livello fiscale le normali aliquote a scaglioni previste dal Tuir.

A confermare quanto denuncia Siri sono anche la Uil - il sindacato denuncia: «Più tasse sui premi di risultato: ogni lavoratore perde oltre mille euro» - e il presidente di Confindustria Roberto Squinzi, che ha rilanciato l'idea di contratti aziendali legati alla produttività.

«Fino a tutto il 2014 questi premi - ricorda Siri - dal punto di vista fiscale, venivano considerati salario di produttività e quindi soggetti a tassazione separata e agevolata al 10%. Tale regola ha facilitato la diffusione accordi sindacali e aziendali in quanti gli stessi comportavano pure per le imprese vantaggi fiscali e contributivi. Anche se già nel 2014 una circolare dell'Agenzia delle Entrate aveva subordinato l'agevolazione a moltissimi adempimenti senza di fatto chiarire mai in modo esplicito i limiti di tale agevolazione. Proprio nel 2014 infatti molte imprese hanno rinunciato al beneficio per evitare di incappare in sanzioni.

«Ora comunque non ci sono più equivoci - spiega Siri - e un lavoratore-tipo arriva a perdere oltre mille euro all'anno di retribuzione netta». Questo il conto del responsabile Economia di Noi con Salvini: il lavoratore-tipo con un reddito di 26.500 euro (di cui 3.000 generati dal premio di risultato) nel 2014 ha pagato l'Irpef su 23.500 euro; per i 3.000 residui ha beneficiato di una tassazione del 10% e di un credito d'imposta di circa 640 euro (gli 80 euro al mese del presidente del Consiglio Matteo Renzi). A conti fatti, pertanto, il reddito netto di tale lavoratore è stato di 21.790 euro circa. L'assenza della proroga dell'agevolazione fiscale per il 2015 comporta invece, da subito, la scomparsa della tassazione agevolata per il salario di produttività. Il lavoratore-tipo, quindi, nelle medesime condizioni - reddito di 26.500 euro (di cui 3.000 pagati con il premio di risultato) - si vedrà tassata l'intera cifra con le aliquote Irpef e, non avendo quote sottoposte a tassazione separata, disporrà di un reddito superiore ai 24mila euro, limite stabilito per poter beneficiare dei famosi 80 euro al mese.
 Nel 2015, il reddito netto del lavoratore sarà di 20.440 euro circa, con una perdita secca di euro 1350. «Non c'è che dire: si parla tanto di salari legati alla produttività, si magnifica la scelta degli 80 euro al mese, passati come diminuzione delle tasse, ma le tasse non sono mai diminuite, anzi sono aumentate - conclude Siri - E a farne le spese sono le fasce più deboli. Renzi predica bene e razzola male, i fatti sono ben diversi dalle intenzioni annunciate da premier».

Daniele Di Mario

http://altrarealta.blogspot.it/ 

Palazzo Chigi, bonus ai dirigenti più bravi: quasi 35mila euro in più in busta paga. A chi? Al 97,7% del totale

Il Governo italiano, domiciliato a Palazzo Chigi, è il governo dei record. Perché, vi chiederete. Perché la quasi totalità dei deputati -si parla del97,7%- è talmente brava nell'adempimento del suo mestiere da essersi guadagnata il bonus in busta paga destinato ai più meritevoli. Si tratta di un premio alla produttività per i dirigenti di Palazzo Chigi quantificato in una cifra di denaro per un massimo di quasi 35mila euro, che viene aggiunta ai già lauti stipendi.
Il bonus - Su 301 deputati, ben 294 sono i dirigenti cui è spettato nel 2013 il modesto incentivo -che per la precisione arriva a un massimo di34.600 euro- in busta paga, in base alle valutazioni sul merito e l'efficienza. Fa luce sulla questione un articolo di Gian Antonio Stella sulCorriere del sera di oggi, venerdì 24 luglio. Tutto parte da un'interrogazione di Riccardo Nuti, deputato alla Camera delMovimento 5 stelle, che si chiede come mai non ci sia trasparenza nella comunicazione del merito e dell'assegnazione di questi bonus, nonostante esista una legge del 2009 voluta da Renato Brunetta che lo esige. Questo provvedimento prevede infatti che entro marzo di ogni anno venga pubblicato in un'apposita sezione del sito istituzionale un rendiconto accurato con le valutazioni delle performance dei singoli deputati; una sezione che si sarebbe dovuta chiamare "Trasparenza, valutazione e merito"; una sezione che non è mai esistita. Nessun tipo di governo si è preoccupato si mettere in atto la legge: né il governoBerlusconi, né quello di Monti, non quello di Letta e nemmeno quello diRenzi. Ma un'evoluzione c'è, e in peggio. I dati riportati sopra si riferiscono al 2013, perché del 2014 non v'è traccia. Mentre prima, conoscendo le persone giuste, in qualche modo si riusciva a recuperare questo tipo di dati, adesso pare siano scomparsi del tutto. Alla faccia della trasparenza, denuncia il grillino Nuti.L'origine - L'idea di premiare i più meritevoli politici italiani, di per sé potenzialmente corretta e stimolante, nasce nell'ormai lontano 1999 dal ministro per la funzione pubblica Angelo Piazza, nel governo D'Alema. Sette anni più tardi, nel 2006, arriva la prima denuncia dell'assegnazione truffaldina di questo premio da parte del ministro per le riforme Luigi Nicolais, nel governo Prodi: su 3769 dirigenti, quelli che avevano passato l'esame con lode erano 3769. Tutti, avete letto bene. Ma la beffa più grande arriva nel 2007, quando il ministero dell'Economia firma un accordo che l'Ansa titolava così: "Tesoro: premi anche a dirigenti condannati ma bonus ridotto". La riduzione come redenzione.Il confronto - Magari se li meritano veramente, qualcuno potrebbe pensare. Forse, e lasciando il beneficio del dubbio guardiamo fuori dalla finestra del Belpaese e spiamo i portafogli dei colleghi deputati statunitensi. Alla Casa Bianca, nessuno degli stipendi dei 474 dipendenti di Obama si avvicina lontanamente alle cifre da capogiro che si guadagnano i dirigenti politici italiani. Per questi ultimi lo stipendio minimo si attesta intorno ai 197.262 euro, i più alti arrivano a 240mila euro (tetto massimo per i dirigenti pubblici). Nei paraggi dello studio ovale invece, la busta paga più alta è quella di Anita Decker Breckernridge, il braccio destro del presidente, e si attesta intorno ai 170mila dollari, che convertiti nella nostra valuta diventano circa 158mila euro. Lo stesso stipendio lo hanno altri 17 altissimi funzionari, e poi tutti gli altri hanno buste paga più basse, anche di molto. Può essere che siano così tanto bravi solo i nostri?


http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11814142/Palazzo-Chigi--bonus-ai-dirigenti.html


http://altrarealta.blogspot.it/ 

 

 
 
 

Il capitano dell'ISS ammette:l'uomo non puo' andare più lontano dall'orbita terrestre!!! - VIDEO

Post n°2988 pubblicato il 26 Luglio 2015 da stella112
 

 

Durante una intervista televisiva a fianco di Samantha Cristoforetti, il capitano della Stazione Spaziale Internazionale, Terry Virts, dichiara che l'uomo non è in grado di andare oltre l'orbita terrestre.


Su Wikipedia possiamo controllare che esistono 3 tipi di orbite terrestri: bassa, media e alta. Cito:Orbita terrestre bassa, in cui si trova ad esempio la Stazione Spaziale InternazionaleOrbita terrestre media, in cui si trovano i satelliti dei sistemi di navigazione (GLONASS, Galileo e GPS).Orbita terrestre alta (particolarmente ellittica)
L'Orbita terrestre bassa è compresa tra i 160 e 2.000 km.
L'Orbita terrestre media è compresa tra i 2.000 ed i 35.786 km.
L'Orbita terrestre alta è superiore ai 35.786 km.
La Luna si trova ad una distanza dalla Terra di 384.400 km, circa 10 volte l'orbita terrestre alta e 190 volte l'orbita terrestre bassa!
Com'è possibile che attualmente non si possa andare più lontano dell'orbita terrestre se mezzo secolo fa siamo andati sulla luna???
TESTO DEL VIDEO.
DOMANDA: Che cosa ci sarà dopo la Stazione Spaziale Internazionale? Una volta che la sua missione sarà completata, come garantiremo la presenza di umani nello spazio?
VIRTS: Ottima domanda! La NASA sta progettando di costruire un razzo chiamato SLS, un razzo per carichi pesanti che è molto più grande di quelli che abbiamo oggi. [...]
Sarà in grado di lanciare la capsula Orion con uomini a bordo oltre che a veicoli per atterrare [sui pianeti], ed altri strumenti verso destinazioni al di là dell'orbita terrestre.

http://www.kevideo.eu/gaffe-clamorosa-il-capitano-delliss-ammette-che-luomo-non-e-mai-andato-sulla-luna-video/ 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

non sono mai andati sulla luna, ecco nuove prove!...tanto che in alcuni video si vedono chiaramente le bollicine d'aria uscire dalla presunta astronave.Il presidente Kennedy aveva annunciato che la NASA sarebbe riuscita a sbarcare sulla Luna,...Scritto il 24/07/2015 @ 23:27 | Leggi tutto il post

 su europa, satellite di giove,c'e' una civilta'. parola di astrofisicoLa prima e' che le altre tre lune di Giove sono crivellate di crateri, come lo e' la nostra Luna, e anzi molto di piu' perche' l'enormita' di Giove e' tale da attrarre un sacco di spazzatura ...Scritto il 14/07/2015 @ 15:14 | Leggi tutto il post 

putin contro obama: "sulla luna non ci siete mai stati".guardare le stelle ammutolisce? Eppure, come sottolineava Ralph Ren? , in orbita lunare durante il passaggio nel cono d'ombra della Luna eclissante il Sole, avrebbero dovuto trovarsi di fronte a una ...Scritto il 04/07/2015 @ 16:01 | Leggi tutto il post 

 guardare le stelle ammutolisce?Eppure, come sottolineava Ralph Ren? , in orbita lunare durante il passaggio nel cono d'ombra della Luna eclissante il Sole, avrebbero dovuto trovarsi di fronte a una visione maestosa della Via ...Scritto il 06/06/2015 @ 16:24 | Leggi tutto il post 

 

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: stella112
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 48
Prov: VI
 

AREA PERSONALE

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ALCUNI POST IN QUESTO BLOG

MISTERI NEL MONDO

Ritrovamenti a dir poco strani che raccontano 

una storia diversa da quella

che si legge sui libri...

CLICCA QUI  Google+

 

 

 

SCIENZA E MEDICINA 

L'informazione giusta ti cambia la vita...

qui potresti trovare quella importante per te

clicca QUI   Google+

 

FILOSOFANDO

In questa pagina si parla di filosofia, metafisica,

di Dio... della vita in genere e...

della vita dopo la morte 

Clicca qui  Google+

 

 

Alcuni Argomenti trattati
nel blog
* Cliccami
*






tracker

 

IM

 

 

 

 

 

 

VIDEO DI ROBERTA

ULTIME VISITE AL BLOG

pgmmaElemento.Scostantestella112mauroesusannapieromeloni1968harleydavidson1100MOLOSINISTROmauriziospinelli61Coulomb2003dorekuga45ugafocorinnasimeolipaperinopa_1974gnudgl0teobanzi
 

TULIPANI

 

 

 

 

 

SENTIERI PIÙ O MENO GIUSTI...

 

FORMANO UN UOMO

 

 

ULTIMI COMMENTI

Penso che se le cose stanno così, non pochi scienziati...
Inviato da: pgmma
il 31/07/2015 alle 18:36
 
L' empatia è una bella cosa ma va presa nelle giuste...
Inviato da: Fabri
il 30/07/2015 alle 21:29
 
4 milioni di utenti sono equivalenti a 10 milioni di...
Inviato da: pgmma
il 30/07/2015 alle 16:57
 
Fanno veramente schifo ... vedi anche l'ultima porcata...
Inviato da: stella112
il 30/07/2015 alle 14:54
 
palazzo chigi e tutti i politici al suo interno dovrebbero...
Inviato da: hatterinavampira
il 29/07/2015 alle 18:52
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 249
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

STELLE