Creato da stella112 il 07/10/2005

Comunicare

Quello che penso

 

 

Scie chimiche: Imparate a proteggervi da questi pericolosi veleni

Post n°2415 pubblicato il 24 Ottobre 2014 da stella112
 

 

Carole Pellatt osserva:

L'esercito americano ha spruzzato armi chimiche e biologiche nell'aria come test sulla popolazione civile fin dagli anni 40 del novecento. Essi erano chiamati "test di vulnerabilità".
Questa non è una dichiarazione controversa. I militari hanno ammesso queste pratiche in molte occasioni e c'è un'abbondante documentazione governativa che le corrobora.Vi è anche la documentazione di intenzionali rilasci sperimentali di radiazioni sulla popolazione civile.Purtroppo, questo viene alla superficie molto tempo dopo di quando avrebbe potuto salvare molte vite, o diminuire la sofferenza delle vittime. (note di Sa Defenza, come dire, il lupo perde il pelo ma non il vizio: Carole Pellatt. Connections. "What's going on in the air? Yes, we are being sprayed." Aug.2007:.mac.com/carolepellatt/ )


 

Carolanne Wright Wake Up World
tradusiu editau
de Sa Defenza

Si dovrebbe vivere in una casa ermeticamente sigillata e mangiare solo cibo coltivato in casa, schivare le conseguenze pericolose delle scie chimiche è quasi impossibilePurtroppo, questi spray aerei tossici sono diventati una realtà del giorno per giorno per la maggior parte delle persone nei paesi della NATO - ciò richiede che gli individui si debbano fortificare con alimenti disintossicanti e integratori per evitare gravi malattie. Sia pasteggiare con un umile mela o contrastare specificamente i metalli pesanti con clorella, è di grande importanza nella routine quotidiana affrontare gli effetti virulenti della geoingegneria.


Veleni che scendono dal cielo 
Le tossine si trovano nelle scie chimiche e si infiltrano in ogni aspetto della nostra vita, dall'aria che respiriamo all'acqua che beviamo al cibo che mangiamo. Chiediamoci: c'è da meravigliarsi che malattie fisiche e mentali stiano aumentando a ritmo impressionante? E' sorprendente vedere cosa irrorano con questi spray aerei che spesso contengono bizzarri mix di veleni e agenti patogeni: 
Batteri 
Pseudomonas fluorescens
Collegato con la guerra biologica, gravi inflessioni di sangue, attacchi di tosse e vertigini. (ndt [Pseudomonas fluorescens è una batterio gram-negativo, che dà nome a un gruppo di specie affini all'interno del genere Pseudomonas.] Wikipedia
Pseudomonas aeruginosa
Associata con polmonite, bronchite, orecchio e infezioni agli occhi, la meningite, la fibrosi cistica e dolori articolari e muscolari con disturbi gastrointestinali. (ndt [ P. aeruginosa è un batterio ubiquitario, non fermentante, con semplici richieste nutrizionali, considerato un patogeno opportunista nell'uomo. Il nome Pseudomonas significa falsa-unità, dal greco pseudo- e monas.] Wikipedia )
Mycoplasma fermetans incognitus
Un agente patogeno della bioingegneria collegato con la malattia della Guerra del Golfo e la stanchezza cronica. (ndt [ Mycoplasma incognitus è un micoplasma invasivo cellula umana e un agente patogeno che può causare una varietà di malattie umane, tra cui l'AIDS, sindrome da stanchezza cronica, diabete di tipo 1, morbo di Parkinson, e l'artrite reumatoide . M. incognitus appartiene al dominio batterica ed è pensato per essere una forma mutata del Brucella batterio combinato con il Visna virus, da cui il micoplasma viene estratto . M. incognitus è un agente immunomodulante, che significa che può alterare la risposta immunitaria riducendo la capacità del sistema immunitario di produrre anticorpi.  Questo micoplasma è altamente patogeno e può essere trasmesso da persona a persona attraverso i fluidi corporei.] microbewiki
Morgellons
Attacca la pelle, che porta alla morte finale. Morgellons è un agente patogeno "mistero", come gli scienziati non sono sicuri se classificarlo come un batterio o virus. (ndt [La sindrome di Morgellons, o morbo di Morgellons, o semplicemente Morgellons è il nome dato ad una presunta patologia caratterizzata da una serie di sintomi cutanei quali prurito, fitte dolorose, apparente presenza di fibre sulla o sotto la pelle, lesioni permanenti alla cute (es. eruzioni cutanee o piaghe)] .wikipedia ) 


Prodotti chimici 


Dibromoetilene (EDB)
Una tossina EPA bandita perché danneggia il fegato, il sistema respiratorio e cardiovascolare. (ndt [Ai nostri giorni il principale composto utilizzato dall'industria è stata la dibromoetilene impiegata nella formulazione delle benzine come molecola capace di bloccare il piombo di risulta dalla decomposizione del tetraetilene derivato del metallo pesante. Al declino dell'impiego di Pb è seguito il declino di questo composto che 40 anni fa costituiva il 95% di tutta la produzione dei bromoderivati ed oggi non arriva al 50%. Nel frattempo sono subentrati altri usi come quello del bromuro di metile (vermicida) o di molecole attive come pesticidi.] unifi.it ) 


Metalli pesanti 


Cadmio
Cancerogeno. Compromette le vie cardiovascolari, renali, gastrointestinali, i sistemi neurologici, riproduttivo e respiratorio. [Il cadmio è l'elemento chimico di numero atomico 48. Il suo simbolo è Cd. Di aspetto metallico, è tossico e relativamente raro; tenero, bianco-argenteo con riflessi azzurrognoli. Wikipedia]
Nano-alluminio rivestito in Fibra di vetro (pula)
Danneggia le funzioni del cerebrali. Collegato alla instabilità emotiva, paranoia, scarsa memoria, irritabilità, diminuzione della vigilanza, disturbi dell'umore e cattivo giudizio. 
Mercurio
Danni il nervoso, respiratorio, digerente, renale e del sistema immunitario.Mercurio: tossicità del mercurio(ndt [Il mercurio, come gli altri metalli, ha la capacità di legarsi con i gruppi -SH delle proteine e degli enzimi microsomiali e mitocondriali. Questo meccanismo d'azione provoca una forma di tossicità sia acuta che cronica, danno aspecifico e morte cellulare. In caso di intossicazione acuta, gli effetti riscontrati sono broncopolmonite, con sintomi neurologici a livello del SNC e dell'apparato gastrointestinale. Nella tossicità cronica gli effetti riscontrati comprendono tremori, forme di allucinazioni, danno renale, neurotossicità a livello della corteccia cerebrale (una delle zone del cervello deputata all'attività cognitiva) e del cervelletto (parte impiegata nell'attività motoria), alterazioni dei movimenti, debolezza muscolare, perdita della vista e dell'udito, morte.] tossicologia/mercurio
Bario
Promuove aritmie cardiache, paralisi, ipertensione, disturbi gastrointestinali e insufficienza respiratoria. Bario è anche implicata in malattie neurodegenerative come la sclerosi multipla. (ndt [La miscela dei sali del bario crea una certa elettrostaticità nell'atmosfera, che può essere modulata di intensità e di destinazione... In via generale, il controllo del clima può essere diviso in due categorie principali: soppressione ed intensificazione dei fenomeni atmosferici. Nei casi estremi, si potrebbero generare delle situazioni climatiche mai conosciute, attenuare o controllare delle tempeste violente... Il controllo del clima può far diminuire le precipitazioni, dissolvere le nuvole, creare nebbie, sollevare venti e determinare variazioni repentine della temperatura. Questa tecnologia permette oggi di regolare le piogge, provocando siccità e desertificazione così come inondazioni e uragani] tankerenemy )


Abitudini quotidiane disintossicanti 


Se vogliamo proteggere noi stessi da questa follia, rivolgiamo l'attenzione a pochi selezionati alimenti e integratori che possono aiutare. 


Chlorella
Tira i metalli pesanti dal tessuto e incapsula le tossine per impedire il riassorbimento nel tratto digestivo. (NDT [Una delle ragioni per cui la clorella ha un alto valore per i giapponesi è la capacità di disintossicare naturalmente. La clorella è un "alimento verde", una micro-alga unicellulare grande circa da 2 a 10 micron. È molto piccola con una proprietà unica: permette la che l'azione di metalli, sostanze chimiche e di alcuni pesticidi.
Quando la clorella è introdotta nell'organismo, agisce legandosi naturalmente ai metalli pesanti, alle sostanze chimiche e ai pesticidi che trova lungo il tratto digestivo che è la strada per arrivare al flusso sanguigno attraverso il quale queste pericolose tossine vengono trasportate e depositate nelle cellule....
La clorella non si lega ai minerali indispensabili per il funzionamento ottimale del corpo. Non si lega alle sostanze benefiche come calcio, magnesio o zinco. È come se la clorella sapesse quali metalli fanno parte dell'organismo e quali sostanze chimiche devono essere rimosse. L'integrazione con la clorella può liberare un piccolo esercito dentro al vostro organismo che combatte la battaglia della rimozione e dell'eliminazione delle tossine dai tessuti.] chlorella )
Pectina
Assorbe metalli pesanti nell'intestino e ne aiuta  la rimozione. (ndt [Alle pectine si assegnano molti ruoli tra cui il contenimento della porosità alle pareti (limitando la porosità, le pectine possono influenzare la crescita cellulare regolando l'accesso degli enzimi che rompono i legami dei glucani - un tempo chiamati emicellulose - che si uniscono alle microfibrille cellulosiche), ma anche una carica elettrica a queste superfici, tale da modulare il pH e la presenza degli ioni minerali.] treccani.pectina
Cilantro (Coriandrum sativum)
Elimina mercurio, piombo e alluminio dal corpo. (ndt [Il coriandolo (Coriandrum sativum, L. 1753), prezzemolo cinese conosciuto anche con il nome spagnolo cilantro, è una pianta erbacea annuale della famiglia delleApiaceae (o Umbelliferae)... È uno dei pochi chelanti del mercurio, sia nel nucleo della cellula (evitando il danno al DNA) che negli spazi tra cellule, e fa sì che la colecisti riversi nell'intestino tenue molta più bile, contenente le tossine. Pertanto, se non è assunto con un chelante per l'intestino tenue, come la clorella, vi è una reintossificazione per riassorbimento del mercurio nelle terminazioni nervose dell'intestino.] Coriandrum_sativum
Alga kombu
Ricco di  alginato di eccellente nell'assorbimento di metalli pesanti.(ndt L'alga kombu o konbu (in giapponese 昆布) è molto usata in cucinaper insaporire e addolcire in modo naturale, per ammorbidire altri cibi o semplicemente come una qualsiasi altra verdura.[È un'alga ricca dipolisaccaridi e minerali come ferrocalcioiodiomagnesio, e viene raccomandata in casi di sclerosi, nel trattamento delle artriti, nell'iper eipotensione, negli squilibri ghiandolari, nelle malattie polmonari, ecardiovascolari, malattie della tiroide, come anche nella prevenzione dellemalattie degenerative.] wiki/Kombu
Argento colloidale
Distrugge i batteri, virus e funghi. (ndt [l' Argento Colloidale; Nonostante le sue eccezionali proprietà, l'argento colloidale fu dimenticato per molti anni finchè, agli inizi degli anni '70, il Dr. Carl Moyer, Presidente delWashington Department of Surgery, ricevette un contributo per sviluppare nuovi trattamenti per gli ustionati. Il Dr. Moyer, fece lunghe sperimentazioni che portarono alla ri-scoperta delle infinite proprietà dell'Argento Colloidale notando che era in grado anche di bloccare gli enzimi che consentivano la sopravvivenza degli agenti patogeni. Da allora iniziarono diversi studi anche in campo dermatologico che dimostrarono la sua validità nella terapia di dermatiti, ustioni, verruche , ferite, acne, eczemi.] argento-colloidale )
Il carbone attivo
Lega di metalli pesanti per la rimozione sicura dal corpo. (ndt [Il potere di adsorbimento del carbone attivo viene valutato in base ad alcuni indici specifici come l'indice di benzene, l'indice di melasso (indicativo della capacità del carbone di adsorbire sostanze ad elevato peso molecolare), indice di iodio (indicativa della proprietà del carbone di adsorbire composti inorganici ad alto peso molecolare), indice di blu di metilene (indicativo dell'attività del carbone con particolare riferimento alla sua microporosità] wiki/Carbone_attivo ). 
Come un potente disintossicante di metalli pesanti, parassiti, sostanze inquinanti, batteri, funghi e virus, la bentonite è un eccellente difesa contro le scie chimiche. Per il consumo interno, solo ingerire la varietà commestibile noto come bentonite di calcio argilla. Può essere utilizzato anche nel bagno come disintossicazione attraverso la pelle.
(ndt [..come indicato sul sito blog.regardingme.com , Dott. Miriam Jang , autore di " I passi avanti nella Autismo , " crede che i metalli pesanti , come il piombo , alluminio , mercurio , e cadmio sono fattori che contribuiscono . Facendo uso di bentonite di calcio argilla in un bagno, ha scoperto che lei era in grado di abbassare i livelli di questi metalli in pazienti autistici . Ha trovato miglioramenti nella loro salute fisica ha portato dopo tre mesi, ma resta da vedere come se sarà anche portare a miglioramenti nelle facoltà mentali dei bambini.]265health.alternative-medicine
Inoltre, DMPS (sodio 2,3-dimercaptopropane-l-solfonato) è un sale acido solforico che è estremamente efficace nella rimozione di metalli pesanti dal corpo. Nei test di laboratorio, quando è stato fatta una dose di DMPS per via endovenosa, il 90 per cento di metalli pesanti sono stati escreti attraverso i reni dopo 24 ore. Una aggiunta orale è anche un'opzione, anche se è considerata meno efficace. (ndt [Il sodio 2,3-dimercapto-1-propane sulfonato (DMPS, Dimaval) è un agente chelante idrosolubile che può essere somministrato per via orale o sistemicamente ed è stato usato per curare l'intossicazione da metalli fin dagli anni 60, nell'ex Unione Sovietica e dal 1978 in Germania.]mmmariani.abstract)
In definitiva, la sospensione di irrorazione è la migliore protezione contro le conseguenze  devastanti sulla salute da scie chimiche. 
Passi concreti per fermare l'assalto puoi  trovarlo qui .

Fonti :
 
http://www.cfids-cab.org
 
http://www.klinghardtacademy.com
 
http://www.osha.gov
 
http://www.who.int
 
http://www.ncbi.nlm.nih.gov
 
http://tang-thorkil.dk
 
http://www.klinghardtacademy.com
 
http://www.globalhealingcenter.com
 
http://www.healthiertalk.com
 
http://www.naturalnews.com
 
http://www.globalresearch.ca
 
http://www.naturalnews.com
 
http://www.rense.com
 
http://www.youtube.com
 
http://www.youtube.comhttp://sadefenza.blogspot.it/2014/10/scie-chimiche-imparate-proteggervi-da.html

 

 

 
 
 

Ragazza attacca Barroso: "L'UE è schiavitù, un piano del NWO"

Post n°2414 pubblicato il 24 Ottobre 2014 da stella112
 

 

Una giovane italiana, Maria Cristina Spano, si è presentata alla premiazione dei principali esponenti dell'eurocrazia, Barroso, Van Rompuy e Schultz, organizzata dalla "Fondazione Jean Monnet" a Losanna il 17/10/2014; è riuscita ad intercettare Barroso, al quale ha rivolto un duro attacco in inglese.

TESTO IN ITALIANO: Per cosa sono queste medaglie d'oro? L' Unione Europea non è altro che un pezzo del piano del Nuovo ordine Mondiale, il cui obiettivo è la schiavitù monetaria, politica e culturale, così come la depopolazione attraverso differenti mezzi tecnologici e pseudomedici come quelli correlati alla nutrizione; l'uccisione degli animali e la distruzione dell'intero pianeta Terra. come abitante dell'Unione Europea posso certamente affermare che questo non è quel tipo di Europa in cui la maggior parte dei cittadini europei vogliono vivere, perché l'attuale Europa sembra essere sempre più una dittatura finanziaria ed un mucchio di bugie. L' Unione Europea sta adorando un falso dio attraverso la massoneria che sta privando le persone e gli animali del loro diritto di vivere serenamente. Questa non è unione europea, dal momento in cui la democrazia è stata rimpiazzata dalla dittatura. Chi ti ha dato il diritto di prendere decisioni su più di 500 milioni di europei, dal momento in cui nessuno di loro ti ha mai eletto direttamente, né nemmeno ti conoscono? Rivogliamo indietro la nostra sovranità monetaria, politica e culturale. Questa non è democrazia!
TESTO IN INGLESE: What are those golden medals for? European Union is nothing else that a piece of the NWO plan, whose goals are the monetary, political and cultural slavery, as well as depopulation through different technological (as chemtrails) and pseudomedical tools as those nutrition related,the killing of animals and the destruction of the whole planet earth. As inhabitant of the European Union I can state for sure that this is not the kind of Europe that most of European citizens want to live in, because the current Europe seems to be more and more a financial dictatorship and a bunch of lies. European union is worshipping a false god through masonry which is depriving people and animals of their right to live peacefully. This is not European Union, since democracy has been stolen by dictactorship. Who gave you the right to take decisions over more than five hundred millions of Europeans, since none of them has never directly elected you, nor don't they even know you? We want our monetary, political and cultural sovereignty ba Una giovane italiana, Maria Cristina Spano, si è presentata alla premiazione dei principali esponenti dell'eurocrazia, Barroso, Van Rompuy e Schultz, organizzata dalla "Fondazione Jean Monnet" a Losanna il 17/10/2014; è riuscita ad intercettare Barroso, al quale ha rivolto un duro attacco in inglese. ck. 

 

Maria Cristina Spano talks to Josè Manuel Barroso

 

 

 
 
 

LA FISICA QUANTISTICA POTREBBE SPIEGARE L'ESISTENZA DELL'ANIMA. LA TEORIA QUANTISTICA DELLA COSCIENZA

Post n°2413 pubblicato il 23 Ottobre 2014 da stella112
 

Una teoria rivoluzionaria sostiene che l'anima umana è una delle strutture fondamentali dell'Universo e che la sua esistenza è dimostrabile grazie al funzionamento delle leggi della fisica quantistica. Con la morte fisica, le informazioni quantistiche che formano l'anima non vengono distrutte, ma lasciano il sistema nervoso per essere riconsegnate all'Universo.

 

coscienza quantistica

Un medico e un fisico quantistico di fama mondiale, l'americano dott.Stuart Hameroff e l'inglese Sir Roger Penrose, hanno sviluppato una teoria che potrebbe dimostrare definitivamente l'esistenza dell'anima.

Secondo la Teoria Quantistica della Coscienza elaborata dai due scienziati, le nostre anime sarebbero inserite all'interno di microstrutture chiamate "microtubuli", contenute all'interno delle nostre cellule cerebrali.

La loro idea nasce dal considerare il nostro cervello come una sorta di "computer biologico", equipaggiato con una rete di informazione sinaptica composta da più di 100 miliardi di neuroni .

Essi sostengono che la nostra esperienza di coscienza è il risultato dell'interazione tra le informazioni quantiche e i microtubuli, un processo che i due hanno definito "Orch-OR" (Orchestrated Objective Reduction).

Con la morte corporea, i microtubuli perdono il loro stato quantico, ma le informazioni in essi contenute non vengono distrutte. In parole povere, più legate ad un linguaggio tradizionale, l'anima non muore, ma torna alla sua sorgente.

"Quando il cuore smette di battere e il sangue non scorre più, i microtubuli smettono di funzionare perdendo il loro stato quantico", spiega il dott. Hameroff, professore emerito presso il Dipartimento di Anestesiologia e Psicologia e direttore del Centro di Studi sulla Coscienza presso l'Università dell'Arizona.

"L'informazione quantistica all'interno dei microtubuli non è distrutta, non può essere distrutta, ma viene riconsegnata al cosmo. Quando un paziente torna a vivere dopo una breve esperienza di morte, l'informazione quantistica torna a legarsi ai microtubuli, facendo sperimentare alla persona i famosi casi di premorte", spiega Hameroff al Daily Mail.

La grande portata di questa teoria è evidente: la coscienza umana, così intesa non si esaurisce nell'interazione tra i neuroni del nostro cervello, ma è un informazione quantistica in grado di esistere al di fuori del corpo a tempo indeterminato. Si tratta di quella che per secoli le religioni hanno definito "anima".

Questa teoria scientifica si avvicina molto alla concezione religiosa orientale dell'anima. Secondo il credo buddista e induista, l'anima è parte integrante dell'Universo ed esiste al di fuori del tempo e dello spazio. L'esperienza corporea (o anche terrena, materiale), non sarebbe altro che una fase dell'evoluzione spirituale della coscienza umana.

Ma anche le religioni del libro, quali l'Ebraismo, il Cristianesimo e l'Islam, insegnano l'immortalità dell'anima. Chissà che questa teoria non possa aprire una nuova stagione di confronto positivo tra la ragione e la fede, la religione e la scienza.

fonte

 

 
 
 

SCIENZIATI VOGLIONO TRASFORMARE UN FASCIO DI LUCE IN MATERIA! PRESTO AVREMO I REPLICATORI DI STAR TREK?

Post n°2412 pubblicato il 23 Ottobre 2014 da stella112
 

Nella saga fantascientifica di Star Trek - The Next Generation, l'equipaggio della nave spaziale Enterprise ha a disposizione una tecnologia che permette di trasformare l'energia in materia, così da ottenere oggetti di ogni tipo e finanche cibo commestibile: la tecnologia dei sogni si chiama: replicatore. Ora, un gruppo di fisici è intenzionato a trasformare un fascio di luce in materia. Forse, potrebbe essere il primo passo verso la tecnologia pensata dai creatori di Star Trek.

replicatore-star-trek

[media.inaf.it]

- Nuovi passi in avanti verso il completo controllo della luce da parte degli scienziati.

Un gruppo di fisici dell'Imperial College di Londra, Regno Unito, ha scoperto come passare dalla luce alla materia in pochi "semplici" passi, dopo 80 anni da quando, per la prima volta, venne teorizzata questa possibilità.

Creare la materia dalla luce è tra gli obiettivi più suggestivi della elettrodinamica quantistica e questa volta il gruppo di fisici, in collaborazione con il Max-Planck-Institut für Kernphysik, sembra aver centrato il bersaglio, provando la teoria degli scienziati Gregory Breit e John Wheeler, i quali, nel 1934, suggerirono che poteva sarebbe stato possibile un giorno trasformare la luce in materia "semplicemente" facendo scontrare due fotoni (le particelle elementari della luce) creando così un elettrone e un positrone.

Prima di allora non era mai stato teorizzato un metodo tanto semplice, anche se i due scienziati non si sarebbero mai aspettati che, 80 anni dopo, qualcuno sarebbe stato in grado di dimostrarlo fisicamente. Numerosi test in passato hanno tentato l'impresa utilizzando sempre le particelle ad alta energia ma senza mai raggiungere il risultato desiderato.

Lo studio è stato pubblicato su Nature photonics e mostra quello che gli scienziati hanno chiamato "photon-photon collider" (collisore di fotoni), un esperimento che potrebbe ricreare un processo che è stato importante nei primi 100 secondi dell'Universo e che è presente anche nei lampi di raggi gamma (i Gamma-Ray Burst, o GRB, le più grandi esplosioni che avvengono nell'Universo).

Steve Rose, del Dipartimento di Fisica dell'Imperial College ha detto: "Nonostante tutti i fisici abbiano sempre accolto la teoria come vera, quando Breit e Wheeler la proposero per la prima volta dissero che non si sarebbero mai aspettati che venisse provata in laboratorio. Oggi possiamo dire che si sono sbagliati. Ciò che è più sorprendente per noi è stato scoprire che per passare dalla luce alla materia si può utilizzare la tecnologia che abbiamo oggi nel Regno Unito".

 

L'esperimento prevederà due fasi: in primo luogo, gli scienziati useranno un potentissimo laser ad alta intensità per accelerare elettroni poco sotto la velocità della luce e questi verranno sparati contro una lastra d'oro per creare un fascio di fotoni un miliardo di volte più energetici della luce visibile.

Il passo successivo coinvolge un piccolo dispositivo chiamato in gergo tecnico hohlraum (che è il termine tedesco per "stanza vuota", "cavità"), una sorta di lattina dorata. All'interno di questo dispositivo i fisici spareranno un laser ad alta energia per creare un campo di radiazione termica, generando luce simile a quella emessa dalle stelle.

Il fine dell'esperimento è dirigere il fascio di fotoni dalla lastra d'oro attraverso il centro dell'hohlraum, dove impatterebbero con quelli prodotti dal riscaldamento della cavità. Gli elettroni e i positroni prodotti negli scontri fotone-fotone sarebbero poi facilmente identificabili una volta usciti dalla cavità.

Il primo autore dello studio, Oliver Pike, ha spiegato: "Anche se la teoria è concettualmente semplice, è stato molto difficile verificarla in laboratorio. Siamo stati in grado di sviluppare l'idea per il collider molto rapidamente e il disegno sperimentale che proponiamo può essere realizzato con relativa facilità sfruttando la tecnologia esistente. Pensando a come sfruttare gli hohlraum, al di fuori delle loro applicazioni nell'ambito della ricerca sull'energia da fusione, siamo stati sorpresi di scoprire nel giro di poche ore che questi dispositivi sono ideali per creare un collisore di fotoni".

Di recente la comunità scientifica è stata molto attiva nell'abito della ricerca sul controllo della luce: un gruppo di ricercatori del MIT di Cambridge ha creato, infatti, un filtro che permette di separare la luce a seconda della direzione di propagazione, e, non molto tempo fa, un altro gruppo di fisici ha creato una nuova forma di materia, la cosiddetta "molecola di luce", che verrà utilizzata in futuro anche in qualche forma di luce "tangibile", come sculture di luce, spade laser o addirittura computer quantistici, il futuro della fisica.

 

Figli delle Stelle intervento di Paolo Ayo

 

Star Trek anticipa i tempi? 

 
 
 

VACCINI: Bambini usati come cavie per ingrassare la glaxo

Post n°2411 pubblicato il 23 Ottobre 2014 da stella112
 

 

Perché lo Stato italiano, o meglio i vari e numerosi governi attentano alla vita e alla salute dei bambini? Certo, anche tanti pediatri (analfabeti funzionali) o venduti al miglior offerente fanno la loro parte per instillare la paura soprattutto nelle mamme. Ecco finalmente una buona notizia: la Procura della Repubblica di Trani ha aperto un'indagine giudiziaria. Così, in effetti, ha nominato una commissione di esperti per valutare la situazione a fondo di questi abusi istituzionali perpetrati dai camici bianchi sulla pelle di chi non può difendersi 


Ma se i vaccini obbligatori in Italia sono quattro - poliomielite, epatite B, tetano, difterite - allora come mai viene somministrato l'esavalente Infanrix Hexa prodotto dalla famigerata Glaxo anche a bimbi appena nati? Pertosse e meningite non sono obbligatorie. Prove alla mano, esattamente dal 2004 è sparito nel Belpaese il vaccino quadrivalente. Come mai primo ministro pro tempore, Matteo Renzi?

Le aziende sanitarie locali sotto l'impulso e le direttive del cosiddetto ministero della "salute", iniettano abusivamente ai minori il siringone esavalente, violando impunemente i diritti dei bambini alla salute (violazione dell'articolo 32 della Costituzione). In altri termini le ASL propagandano vaccini facoltativi per obbligatori inviando l'invito perentorio ai genitori, inducendoli in errore, in palese contrasto con legislazione in vigore. Sempre le ASL non informano dei rischi e pericoli, e non valutano mai preventivamente la funzionalità del sistema immunitario dei pargoli.

Ecco un altro esempio ben documentato. L'invito delle istituzioni sanitarie locali all'inoculazione del vaccino  contro Morbillo-Parotite-Rosolia e Varicella, la cui obbligatorietà non è contemplata nel Piano Nazionale Vaccinazioni 2012-2014, né è mai stata stabilita o prevista in passato.

Oltre al trivalente Priorix, già due vaccini tetravalenti (Morbillo Parotite Rosolia Varicella) - Priorix Tetra e Proquad - nel 2011 hanno richiamato l'attenzione oltre il livello di guardia da parte del Working Group Pediatrico dell'Agenzia italiana del farmaco (AIFA).

Proprio gli esperti di Stato tricolore hanno stimato che nei bambini tra 12-23 mesi di età si hanno da 7 a 9 casi di convulsioni febbrili ogni 10 mila bambini vaccinati con vaccino tetravalente (Morbillo Parotite Rosolia Varicella) e 3-4 casi ogni 10 mila bambini vaccinati con il vaccino trivalente (Morbillo Parotite Rosolia) e il vaccino monovalente Varicella somministrati separatamente.

In sostanza, l'AIFA conferma indirettamente che il vaccino trivalente MPR è assolutamente insicuro, ossia pericoloso. Infatti,  il 10 ottobre 2012 il Ministero della Salute ha emanato una nota aggiuntiva di Indicazioni in merito alla somministrazione della vaccinazione contro la varicella in età pediatrica. Attualmente non sono note evidenze a favore della co-somministrazione del vaccino tetravalente MPRV e del vaccino antimeningococco C e tale eventualità non è contemplata nella scheda tecnica dei due vaccini. 

E' fondamentale che i genitori siano realmente informati del rischio aggiuntivo associato alla somministrazione del tetravalente come prima dose a 13-15 mesi. In accordo con quanto indicato dall'AIFA, si ribadisce la necessità dell'attenta sorveglianza delle reazioni avverse a vaccino tetravalente MPRV da parte delle Regioni.
Il 17 aprile 2013 è stata pubblicata una nota dell'AIFA di "Aggiornamento sul rischio di febbre e convulsioni febbrili dopo somministrazione della prima dose di vaccino tetravalente morbillo, parotite, rosolia e varicella". Anche da questo ultimo documento emerge come, i  bambini siano oggetto di sperimentazione attiva. Non a caso, nelle avvertenze dell'AIFA va letta l'esortazione finale a "segnalare al Responsabile di Farmacovigilanza qualunque eventuale sospetta reazione avversa".

Nel "Rapporto AIFA sulla sorveglianza postmarketing in Italia dei vaccini - Anno 2012", dove sono riportate le segnalazioni ricevute nel 2012 per le vaccinazioni contro Morbillo, Parotite, Rosolia e Varicella che riguardano essenzialmente i vaccini trivalenti MPR Priorix e M-M-R-VaxPro da soli o in co-somministrazione con i due vaccini contro la varicella Varivax e Varilrix, e il tetravalente MPRV Priorix Tetra.

I dati nazionali quindi hanno confermato il trend già osservato in precedenza di una maggiore frequenza di convulsioni febbrili in particolare dopo la prima dose. Tra le segnalazioni di reazioni gravi segnalate dopo somministrazione di Priorix è incluso un caso di shock anafilattico, con esito di completa risoluzione, insorto in un ragazzo di 17 anni vaccinato contemporaneamente contro il meningococco. Seguono per numerosità le segnalazioni di sospette reazioni avverse a MMRVaxPro (vaccino MPR) con una più alta percentuale di casi gravi sia rispetto all'anno precedente sia rispetto agli altri vaccini MPR. In due segnalazioni è stato riportato l'esito fatale in bambini con condizioni patologiche che, proprio per questa concomitanza, non dovevano essere vaccinati con un vaccino a virus vivi. Da evidenziare un caso di anemia emolitica Coombs negativa, insorta in una ragazzina di 13 anni pochi giorni dopo essere stata vaccinata contemporaneamente contro il meningococco, tetano e difterite (Diftavax).  

La Sindrome Autistica, ad oggi, è ormai considerata a tutti gli effetti come un disordine di origine neurologica contemplato nei documenti aziendali delle industrie farmaceutiche, alla voce reazioni avverse, per  le vaccinazioni proposte in età neonatale.
I vaccini non sono né sicuri né efficaci. Basti pensare che nell'Italietta delle banane l'allora ministro della sanità Francesco De Lorenzo, dietro pagamento di congrua mazzetta di 600 milioni di lire (ammessa nel processo per cui è stato condannato), riuscì a far promulgare l'obbligatorietà del vaccino per l'epatite B, mediante la legge 165 del 1991, ancora in vigore.
  
RIFERIMENTI:

http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/raccomandazioni-del-working-group-pediatrico-dellaifa-su-utilizzo-dei-vaccini-mprv

http://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/renderNormsanPdf?anno=0&codLeg=44156&parte=1%20&serie=

http://www.sefap.it/web/upload/comunicato_AIFA_MPRV.pdf

http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/Rapporto_sulla

_sorveglianza_postmarketing_dei_vaccin_%20in_Italia_Anno_2012.pdf

http://www.aacp.com/pdf%2F2103%2F2103ACP_Research1.pdf

http://youtu.be/kTU0843pXJU

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=VACCINI

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=de+lorenzo

di Gianni Lannes

fonte: sulatestagiannilannes.blogspot.it

 

 

 
 
 

La "irreversibile" costruzione della dittatura europea

Post n°2410 pubblicato il 23 Ottobre 2014 da stella112
 

 

di Luciano Lago -

 Gli storici saranno quelli che scriveranno un domani la cronistoria degli avvenimenti di questa epoca ed in particolare di come sia accaduto che le nazioni europee abbiano delegato la propria sovranità ed il proprio benessere economico ad un gruppo di tecnocrati e di capi di stato che hanno costituito la struttura oligarchica dell'Unione Europea concepita per esautorare gli Stati Nazionali e trasferire ad una ristretta oligarchia, collegata ad interessi monopolistici, i poteri di controllo dell'economia e della gestione finanziaria dei paesi europei.

L'espropriazione della sovranità degli Stati è stata parte di un piano prestabilito che non era neppure menzionato esplicitamente nei trattati europei ma che si è verificato di fatto con l'imposizione di stretti vincoli di controllo attribuiti alla Commissione europea ed ad altri organismi non elettivi che hanno sostituito i governi nazionali ed i Parlamenti democraticamente eletti di ogni Stato.Lo Stato nazionale è apparso a questi "decisori" di Bruxelles come un organismo inutile ed obsoleto che finiva per essere di fatto un ostacolo all'apertura dei mercati ed al processo di globalizzazione economica in corso. Di conseguenza si è operato in modo di arrivare ad uno smantellamento graduale dello Stato in un processo fortemente accelerato negli ultimi anni delegando i poteri di questo (dal bilancio alle materie legislative sui settori più importanti) alla potestà delle autorità di Bruxelles e di Francoforte, le quali esercitano un diritto prioritario rispetto agli organi legislativi di ogni Stato ed alle costituzioni mediante i trattati vincolanti e la possibilità di irrorare sanzioni.Nessuna discussione pubblica e nessuna opposizione è stata ammessa quando i tecnocrati europei hanno deciso di attuare le loro politiche tese a limitare e tagliare le spese sociali e di welfare per favorire un processo di privatizzazione dei servizi pubblici e di apertura ai mercati che, di fatto, aveva l'obiettivo di favorire i grandi gruppi monopolistici finanziari ed assicurativi che si sono andati a giovare di queste decisioni.Il dogma neo liberista si è imposto come sistema e come ideologia sovrastante rispetto a qualsiasi altro tipo di visione economica e sociale preesistente.
Non a caso persino la importantissima funzione di creazione della moneta è stata delegata ad un gruppo di banche private (cartello bancario) sotto la apparente supervisione della BCE. In questo sistema gli Stati devono rivolgersi al cartello bancario per ottenere in prestito la moneta, dietro interessi, per finanziare la spesa pubblica, creando un sistema dell'usura che favorisce l'indebitamento degli Stati e di conseguenza la loro subalternità al sistema finanziario.Nessun controllo pubblico è stato ammesso su questo sistema, piuttosto nella realtà si è verificata una situazione per cui le grandi banche internazionali hanno talmente ampliato i loro poteri, come finanziatori degli stati e regolatori della moneta, da essere loro a esercitare il controllo sui governi.Si vedano quali sono stati i profitti delle grandi banche sovranazionali  in questi ultimi anni e si avrà chiaro il quadro degli interessi in gioco nell'attuazione delle politiche neo liberiste degli ultimi 15 anni in Europa. Vedi: Godman Sachs e JP Morgan moltiplicano gli utiliL'apertura ai mercati, salutata come un grande fattore di progresso è stata quella che ha dato il colpo fatale anche ai diritti del lavoro faticosamente conquistati nel corso di almeno 3 generazioni precedenti nei vari paesi europei. Non per nulla la commissione europea ha raccomandato a tutti i paesi di rivedere le proprie normative e di "adeguarsi" ai mercati aperti ove sono prevalenti il novero di paesi emergenti che competono in forma ineguale con il loro sistema che non prevede regole e diritti sul lavoro prestato.Il risultato che ne è derivato è stato un massacro sociale per i lavoratori entrati già da tempo in un sistema di precarietà e di assenza di limiti allo sfruttamento, favorito anche dalla importazione di manodopera di riserva grazie ai processi migratori. In Italia si vuole introdurre il Job Act che rappresenta di fatto l'adeguamento al mercato di un sistema di regole sul lavoro che va a smantellare la precedente legislazione del lavoro considerata obsoleta e superata anche se aveva rappresentato una conquista sociale per le generazioni precedenti.Su queste normative e su questi "adeguamenti al mercato", che i vari governi dei paesi europei vanno attuando, non c'è mai stata molta discussione visto che sono quasi sempre delle necessità imposte dal sistema, richieste precise di "riforme" da attuare da parte della Commissione o dal FMI, che vengono poste come condizioni precise ed inderogabili per ottenere i finanziamenti richiesti, a cui gli Stati indebitati e in attesa di finanziamenti per salvare i propri conti, non sono nella posizione di poter discutere. Questo è stato il caso della Grecia, del Portogallo, della Spagna e presto dell'Italia.Di fatto l'Unione Europea assume ogni anno di più i connotati di un sistema dittatoriale ed oligarchico, auto referente, che esercita un potere di controllo e di intromissione, grazie anche alla presenza di governi collusi ed incompetenti, ostinatamente dediti ad applicare formule economiche palesemente fallite che hanno causato il disastro e la disperazione sociale in vasti strati delle popolazioni europee.Lo aveva predetto anche Bukowski Il dissidente russo : "L'Unione Europea ricorda molto l'Urss, un mostro guidato da burocrati autoeletti e fondato sulle minacce finanziarie. Vedi: Com'è l'Unione Europea? Peggio dell'URSSPoche voci libere si sono alzate fino ad oggi per denunciare questa deriva della UE e sono state immediatamente tacciate di "populismo", qualificate come demagogiche, irresponsabili o peggio di fascismo e di nazionalismo. Subito emarginate dalla grande orchestra dei media.Al contrario gli esponenti politici che nessuna remora hanno avuto nel portare i popoli nell'abisso della perdità di sovranità a favore dell'oligarchia eurocratica e che anzi hanno espressamente fatto richiesta di "consegnare sovranità all'Europa", questi si ostinano nel definire quello europeo come un "processo irreversibile": " Irreversibilità della costruzione europea e dell'euro", ha detto qualcuno in una occasione di un consesso europeo. Si può indovinare chi ha pronunciato questa frase: è stato il Presidente Giorgio Napolitano in occasione di un suo discorso al Parlamento europeo.Una frase che denota il distacco dalla realtà e l'arroganza del personaggio che, evidentemente, non ha appreso le lezioni della Storia che pure dovrebbe ben conoscere Ci ricordiamo che Napolitano, quando era un dirigente del PCI, progenitore diretto dell'attuale Partito Democratico, affermò in più di un suo discorso della "irreversibilità delle conquiste socialiste nell'Unione Sovietica" ed ebbe il coraggio di fare queste affermazioni anche di fronte ai fatti dell'Ungheria del 1956, quando gli insorti per la libertà a Budapest furono schiacciati dai carri armati sovietici. Anche allora Napolitano giudicò "irreversibile" il corso del socialismo nei paesi dell'est Europa e si è visto poi come è andata a finire. Bisognerebbe ricordare a Napolitano che di "irreversibile" nella Storia non c'è nulla, neppure i grandi imperi, neppure le monarchie consolidate.Tanto meno potrebbe essere irreversibile questa costruzione di Europa che si sta evidenziando ogni giorno di più come un fallimento non solo per aver portato al disastro economico i paesi come Italia, Spagna, Portogallo e Grecia, una volta fiorenti , ma anche per aver fallito sotto qualsiasi forma l'idea di aggregazione, di solidarietà di integrazione. Al contrario la costruzione europea di fatto ha determinato l'esasperazione delle conflittualità, della concorrenza e delle divergenze di interessi fra Stati, annientando in un solo colpo le forme avanzate di assistenza sociale e di diritti che le nazioni europee avevano conquistato in oltre 60 anni di storia e di lotte sociali. Qualcuno dovrebbe ricordare all'"esimio presidente" che sono i popoli quelli che determinano i cambiamenti e che non c'è nessuna istituzione o costruzione politica che resista quando la volontà manifesta di un popolo, che sia in forma pacifica o in forma rivoluzionaria, decida di abbatterla.Potrebbe essere questo anche il caso della costruzione europea che al momento attuale corrisponde ad una mega struttura burocratica costituita da varie istituzioni dove il potere decisionale è stato assunto da una oligarchia tecno finanziaria centrale che decide e dispone sulla testa dei popoli e delle Nazioni.La costruzione europea resisterà fino a quando i popoli europei non arrivino a prendere coscienza dell'enorme truffa fatta ai loro danni da parte di che ha sottratto loro la sovranità per conferirla ad una "elite" di tecnocrati designati (non eletti ) che operano in base a precisi interessi dettati dal grande capitale finanziario sovrastante. Napolitano esalta la funzione dell'euro ignorando che questo non ha prodotto convergenze ma piuttosto ha accentuato le divergenze rappresentando un enorme freno per la maggior parte dei paesi che l'hanno adottato, ad eccezione naturalmente della Germania, il vero dominus della costruzione europea. Napolitano, con il suo discorso fatto in quell'occasione, si era confermato come il garante della obbedienza dell'Italia ad una politica economico finanziaria stabilita dagli organismi europei che avvantaggia il capitalismo bancario (franco tedesco) e l'apparato industriale straniero (leggi tedesco) a danno degli italiani.


http://www.controinformazione.info/la-irreversibile-costruzione-della-dittatura-europea/

 

 
 
 

De Margerie: un nuovo caso Mattei

Post n°2409 pubblicato il 22 Ottobre 2014 da stella112
 

 

Tre mesi fa, l'amministratore delegato di Total, Christophe de Margerie, pronunciava una frase emblema del processo di de-dollarizzazione in corso nel sistema finanziario mondiale: "Non c'è ragione di pagare il petrolio in dollari". Frase che pronunciata dall'Ad di una delle multinazionali occidentali più potenti del settore dava la misura del processo epocale di cambiamento in corso. De Margarie, come Mattei a suo tempo, aveva capito che il mondo si muoveva in un'altra direzione e aveva cercato di non restare travolto dagli eventi. Non a caso era a Mosca per firmare una serie di nuovi accordi di cooperazione con Gazprom e non solo. Come Mattei, De Margarie è morto per un incidente aereo, la cui dinamica assume connotati sempre più torbidi. Come riporta RT, i pubblici ministeri russi sostengono che il conducente dello spazzaneve su cui ha urtato in fase di decollo il Falcon di de Margerie era ubriaco, mentre il controllore del traffico aereo per il volo in questione era uno stagista. L'avvocato del guidatore dello spazza-neve, Aleksandr Karabanov, ha però dichiarato che il suo assistito era completamente sobrio e che la condizione del suo cuore gli impediva di bere. "Non vogliamo che la colpa per l'incidente ricada su un uomo comune. Gli inquirenti hanno fatto sapere che saranno prese in considerazione le condizioni di maltempo e la possibilità di un errore da parte del pilota", ha dichiarato l'avvocato. Vladimir Markin della Commissione investigativa russa sul caso ha dichiarato che "ci sono possibilità che un certo numero di lavoratori dell'aeroporto venano sospese per negligenza durante le indagini". Non ha poi escluso la possibilità di nuovi arresti. Inoltre, Interfax riferisce che la scatola nera del jet Falcon non sarà aperta prima dell'arrivo degli esperti francesi. Lo hanno comunicato gli esperti della Interstate Aviation Committee (IAC). "L'IAC ha preso la decisione di non aprire i registratori di volo prima dell'arrivo di esperti francesi. Ulteriori indagini procederanno in collaborazione con i colleghi francesi in conformità alle norme ICAO e con un accordo tra la IAC e la francese BEA e sulla base di una cooperazione a lungo consolidata ", ha detto il portavoce. La BEA ha nominato un commissario per indagare l'incidente del Falcon e cinque consiglieri, che rappresenteranno la BEA, la Dessault - sviluppatore del piano, e la compagnia aerea Unijet. Dovrebbero arrivare a Mosca questa sera. Le registrazioni del volo e delle fasi antecedenti allo schianto saranno poste alla valutazione dell'IAC e del centro tecnico. Poi sapremo se si è trattato di un incidente o il ripetersi di un nuovo caso Mattei. 


 http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=6&pg=9105

NOTA PERSONALE... NON CI VUOLE UN GENIO PER CAPIRE CHE L'HANNO UCCISO E SAPPIAMO ANCHE PERCHE'.

 

 
 
 

Altra fregatura in arrivo dalla Ue: sulla nostra tavola le schifezze Usa

Post n°2408 pubblicato il 22 Ottobre 2014 da stella112
 

 

Ecco che cosa si nasconde dietro il trattato sul libero scambio transatlantico i cui negoziati sono stati secretati. Renzi ha già annunciato «l'appoggio totale e incondizionato» del nostro governo. di Francesca Morandi Le trattative sul TTIP potrebbero aprire le porte d'Europa agli alimenti Ogm Le trattative sul TTIP potrebbero aprire le porte d'Europa agli alimenti Ogm L'accordo di libero scambio tra Stati Uniti e Unione europea danneggerà i diritti di lavoratori e consumatori europei, le produzioni agroalimentari tipiche e la sovranità degli Stati a vantaggio delle multinazionali. Lo sostengono autorevoli economisti, rappresentanti sindacali, organizzazioni che tutelano la sicurezza alimentare e inchieste di stampa, italiane ed estere. Contro il TTIP, acronimo dell'inglese Transatlantic Trade and Investment Partnership, lo scorso 11 ottobre migliaia di cittadini sono scesi in piazza in diverse città europee, da Londra a Parigi, da Madrid a Berlino, da Vienna ad Amburgo, da Helsinki a Lubiana. Cartelli di protesta contro l'accordo spuntano sempre più frequenti anche in manifestazioni italiane e su Twitter è stata lanciata la campagna internazionale #NoTTIP. Tuttavia, il premier Matteo Renzi ha dichiarato che il trattato ha «l'appoggio totale e incondizionato del governo» italiano. Intervenendo a un convegno sul TTIP a Roma, Renzi ha affermato che il semestre italiano di presidenza Ue procederà ad una celere chiusura dell'accordo, che ha definito «una scelta strategica e culturale per l'Ue». Scelta che, a quanto pare, non può essere oggetto di discussione pubblica né tantomeno di un referendum. Considerando poi che gli atti di tutte le riunioni tra i negoziatori americani e la Commissione Ue sono secretati, dubbi sulla democraticità dell'accordo sorgono prepotentemente. Una modo di procedere che ricorda l'approvazione del Fiscal Compact, ratificato, nel quasi totale silenzio di stampa e politica, il 19 luglio 2012 dai nostri governanti (c'era Monti) che hanno così incatenato l'Italia a parametri europei che porteranno la nostra economia al fallimento. Il trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti è un colossale accordo di libero scambio tra gli Usa e Ue che, secondo i calcoli del governo americano e di quello europeo, dovrebbe portare a un rafforzamento della crescita economica dei due Paesi e alla creazione di due milioni di posti di lavoro. L'aumento degli scambi Usa-Ue di beni e capitali sarebbe ottenuto attraverso l'abolizione di dazi e regolamentazioni unificate tra le due sponde dell'oceano. Con conseguenze nefaste, secondo gli oppositori dell'accordo, su una vasta gamma di diritti. «L'intenzione del TTIP è eliminare gli ostacoli al libero commercio. Tuttavia, gli ostacoli al libero scambio sono le regole per la tutela dell'ambiente, della salute, dei consumatori, dei lavoratori» ha ammonito dall'Italia Joseph Stiglitz, premio Nobel per l'Economia, sollecitando l'Europa a non firmare il TTIP perché «è iniquo, rischia di danneggiare i lavoratori e accrescere le disuguaglianze sociali, dando profitti a poche compagnie multinazionali a spese dei cittadini». Nel braccio di ferro negoziale Usa-Ue sul TTIP è probabile che si arrivi a una regolamentazione unificata transatlantica più vicina agli standard americani che, come noto, in materia di tutela dei lavoratori offrono minori garanzie. Il rischio è inoltre che l'occupazione cresca negli Usa, ma non nella Vecchia Europa. Stando al TTIP, le aziende statunitensi avranno, fra l'altro, accesso agli appalti pubblici per la gestione di servizi essenziali come acqua, sanità e rifiuti. Dal canto loro, le imprese italiane dovranno fronteggiare le concorrenza delle colleghe tedesche, francesi, svedesi ecc. per aggiudicarsi commesse negli Usa. Dall'abbassamento o abolizione dei dazi potrebbero trarre vantaggio le aziende italiane del settore tessile, calzaturiero e del lusso, mentre l'agroalimentare "Made in Italy" risulterebbe danneggiato. In Europa le produzioni alimentari sono tutelate da un sistema di denominazioni di origine, ma le trattative del TTIP potrebbero spingere verso una omologazione alimentare, ai danni delle nostre specificità locali e della concorrenzialità del business italiano. Non basta. Allineando le normative sugli standard di sicurezza alimentari, è possibile che il TTIP apra le porte dell'Europa a organismi geneticamente modificati (Ogm), oggi vietati dalle leggi Ue ma in commercio in America, dove il 70% dei prodotti venduti nei supermercati contengono ingredienti Ogm. Le norme americane prevedono, inoltre, restrizioni blande sull'uso di pesticidi e consentono trattamenti sugli animali a base di ormoni della crescita, ritenuti cancerogeni dall'Ue. Ad essere lecito negli Usa è anche l'utilizzo di antibiotici a fini non terapeutici sul bestiame. In America sono poi praticati gli "allevamenti intensivi" che raggiungono i 50-60 mila capi. Risultato: la carne Usa rispetto a quella italiana sarà meno costosa e senza la certezza di una etichettatura "trasparente". L'accordo transatlantico spaventa anche per la facoltà per un'azienda estera di obbligare uno Stato a comparire in un arbitrato internazionale qualora si ritenga danneggiata da una normativa politica. Su questa ipotesi è intervenuta Vandana Shiva, attivista e ambientalista indiana, secondo la quale «il Trattato transatlantico per il commercio e per gli investimenti tra Ue e Usa consentirà alle corporation di mettere sotto accusa gli Stati che non trasformeranno in leggi le regole dettate a favore» delle stesse multinazionali. Questo, ha aggiunto, significherà «istituire tribunali diversi da quelli degli Stati» e «rubare i diritti stabili delle costituzioni nazionali», dando «potere alle imprese estere sugli Stati».

 Fonte - See more at:http://www.altrainformazione.it/wp/2014/10/22/altra-fregatura-in-arrivo-dalla-ue-sulla-nostra-tavola-le-schifezze-usa/#sthash.w9RPYRl4.dpuf

LEGGI ANCHE l'europa nella morsa del ttip e della guerra

 

Il TTIP ? uno di questi accordi multilaterali (ne sono intavolati altri come il Trans-Pacific Partnership, il Trade in service agreement riguardante il settore dei servizi non incorporabile nel TTIP ...

Scritto il 20/09/2014 @ 12:02 | Leggi tutto il post  

 

 
 
 

Sotto il Cazzaro niente

Post n°2407 pubblicato il 21 Ottobre 2014 da stella112
 

 

di Alessandra DanieleFango. Macerie. Gente incazzata. Genova in questi giorni non è certo il genere di scenario nel quale a Renzi piaccia essere fotografato. Perciò se n'è tenuto alla larga il più possibile.
Il neopremier ha bisogno di fondali glamour, luccicanti, patinati, da spot. Eleganti vertici internazionali fra stucchi dorati e bandiere multicolori. Bagni di folla festante in assolate piazze turistiche. Talk show USA. Varietà Mediaset.
Matteo Renzi è solo immagine, un'immagine talmente vuota da prendere il colore dello sfondo sul quale viene proiettata. Come la cravatta di Felice Caccamo.
Anche tutta la sua presunta personalità è un'illusione ottica, una ribollita di caratteristiche altrui: la fuffa di Veltroni, l'arroganza di Craxi, la doppiezza di D'Alema, la megalomania truffaldina di Berlusconi.
Il presunto uomo nuovo, ultima risorsa della classe dirigente italiana, è in realtà un pupazzo fatto coi calzini vecchi dei suoi peggiori predecessori. Riverniciato da conduttore Mediaset, e caricato a slogan.
"Il lavoro non è un diritto, è un dovere" ha detto commentando il Jobs Act, come al solito in maniche di camicia da figlio di papà sempre in vacanza. Sarà la magistratura a stabilire se il padre di Renzi sia davvero colpevole di bancarotta fraudolenta, sul piano della politica invece la bancarotta fraudoferma del figlio è ormai evidente: dietro la cortina di retorica decisionista, sotto lo zang tumb tumb retrofuturista della velocità simulata, questo parlamento, questo governo sono in realtà i più inutili e improduttivi della storia della repubblica.L'elezione dei giudici della Consulta è al ventesimo tentativo fallito. Tutti i candidati sono stati bruciati, ormai si vota per spregio, Pietro Grasso come Peppa Pig.
E il fatto che siano irrealizzate e perlopiù irrealizzabili è la cosa migliore che si possa dire delle annunciate Riforme Strutturali.
Anche il famigerato Jobs Act finora non è che una delega in bianco. Un assegno a vuoto, come la cazzata della settimana: il promesso taglio delle tasse che dovrebbe favorire le imprese a spese delle regioni, in particolare della sanità, e che finirà per produrre l'ennesima raffica di rincari, sempre che non venga bocciato dai nostri tutori europei, che hanno ancora l'ultima parola sull'argomento, esattamente come per i precedenti governi Monti e Letta.
La cazzata della settimana prossima è il reboot del berlusconiano Bonus Bebè.
Se non altro i tagli alla sanità sarebbero una risposta ottimistica all'allarme Ebola.
In effetti non è tanto dell'eventuale pandemia di Ebola che dovremmo preoccuparci, quanto dell'evidente epidemia d'encefalite spongiforme già in corso in Italia. L'unica cosa in grado di spiegare perché apparentemente così tanti italiani credano ancora alle cazzate di Renzi.  

fonte

 
 
 

Il manager pentito: "Così la banca vi frega"

Post n°2406 pubblicato il 21 Ottobre 2014 da stella112
 
Tag: BANCA

 

Il manager pentito: "Così la banca vi frega"


Il nome in codice bancario, «72H», evoca crittogrammi e cospirazione. Nella realtà, è molto peggio. «Direttore abbiamo un problema: un cliente fa casino in coda, per la polizza che gli abbiamo venduto, dice che è una truffa e che ci denuncia...». Panico, sguardi liquidi. Attimo di silenzio tra l'impiegato allo sportello e il suo capofiliale: «Procediamo col 72H, non c'è altra soluzione...».La procedura 72H è un sistema rapido, da Blitzkrieg («risolvere entro 72 ore»). Consente alle banche di attingere ad un'apposita riserva di denaro -dai 500 a 10mila euro a seconda dell'importanza della filiale- da mettere sul tavolo alla bisogna per sedare l'ira del correntista che ha sgamato qualcosa che non va sul contratto o nel conto. Occorre che il correntista si presenti fisicamente e che s'incazzi sull'orlo della denuncia (ma è vietato utilizzare per azzerare l'esposizione di un cliente dovuto, per esempio a un derivato). Nel caso di cui sopra il correntista ha ricevuto 3000 euro, le scuse ipocrite del direttore, un caffè freddo, ed è finita lì. Ma quella scena avviene ogni giorno in quasi tutti gli istituti d'Italia che «hanno il solo fine di imbrogliare il correntista».


 Così ci racconta VincenzoImperatore, ex dirigente spietato e veneratissimo che, nel suo libro Io so e ho le prove - Confessioni di un ex manager bancario (Chiarelettere) -ispirato al Pasolini corsaro di «Io so ma non ho le prove» del tentato golpe nel '74- dettaglia per la prima volta tutte le tecniche bancarie che danneggiano i correntisti. Le conosce perché a spolpare i clienti era il migliore. Non è un libro di autoanalisi, è un bollettino di guerra. Si annida la fregatura dappertutto. Prendete le cosiddette «manovre massive sul tasso d'interesse». Senza avvertire le banche aumentano dal 1° gennaio ogni 3° trimestre impercettibilmente -dello 0,1 o 0,01%- il tasso d'interesse a tutti i conti correnti, indiscriminatamente. Statisticamente se ne accorge solo il 3% della clientela, e solo via posta ordinaria a metà aprile; quando il correntista tignoso si fa vivo, scatta il 72H, e la cosa rientra. Ma, per l'appunto, non rientra quasi mai.Prendete, in caso di fusione, le condizioni economiche contrattuali; le banche le modificano sempre, surrettizziamente, a proprio vantaggio «oltrepassando i limiti stabiliti dall'art 118 del testo unico». e con lettere semplici. Fatevi mandare le raccomandate. «Per essere legittime, le modifiche unilaterali devono avvenire solo per motivi o validi e comprovati; e devono essere comunicate al cliente personalmente, in modo formale, con adeguato preavviso e con l'avvertenza esplicita che, qualora il cliente volesse recedere dal contratto, potrebbe farlo prima della modifica», spiega Imperatore. 
Non avviene quasi mai. Idem per la «commissione di massimo scoperto», calcolata, illegittimamente, sulla punta più alta dello scoperto del cliente. La «commissione» fu ritenuta illegittima. Ma il governo Monti ne ha introdotte due nuove: la Civ (Commissione di istruttoria veloce) e la Dif (Disponibilità immediata fondi). Risultato: la spesa, per meccanismi complicatissimi, viene spesso decuplicata. Un ottimo lavoro di lobbying. Idem per l'usura bancaria che si verifica quando «Il prezzo del denaro praticato supera un tasso soglia stabilito trimestralmente dalla stessa banca». Fino al 12, 16%; il quotidiano Mf lo denucia, spesso inascoltato. «La banca è l'usuraio più diffuso: usa i mutui, ipotecari o chirografari (senza alcuna garanzia reale) - che sono, sicuramente quelli più esposti -, gli scoperti di conto corrente, i leasing». Altro capitolo: l'importo degli assegni disponibile in valuta arriva solo dopo 4/5 giorni, e la banca«ci guadagna la differenza tra gli interessi che percepisce sul mercato interbancario per il fatto di aver depositato "oggi" l'importo degli assegni versati dal cliente e gli interessi che invece il cliente percepisce dopo giorni». Non si scappa.
«La nostra è una formazione a delinquere. Lo so: ero uno dei migliori. Convocavo alle 7 di mattina i miei e gli dicevo di fare profitto, fregandocene dei clienti. Ci fu un momento che il mercato delle polizze assicurative era così saturo che li obbligammo a rottamarle, caricando quelle nuove di altri costi» continua «con le Lehman Brothers: il compito era "distrarre" il cliente, non farlo riflettere sul possibile risarcimento». Imperatore dettaglia pure su come si poteva canalizzare il «sommerso» attraverso polizze fittizie. Evoca belle funzionarie disposte a tutto che fanno sottoscrivere «piccole polizze assicurative "contro il rischio del cambiamento del tasso", non facendo altro che mettere a repentaglio i risparmi del cliente, tentando tutto, persino dichiarando il falso». Per fare questo le banche usano (anche) i derivati. «Sui cui rischi, già 13 anni fa, tutti sapevano. Ricordo le circolari interne. Parlavano da sole, trasudavano paura e all'erta». Di devastante c'è l'istruzione dei bancari: l'inganno sistematico dei clienti in nome del Roe, l'indice di redditività del capitale. Sarà sempre peggio. Nel 2014 le aperture di credito sono diminuite dell'11%, gli anticipi del 12% e i finanziamenti dell'8,3%. Scomparsi 90 miliardi di crediti alle imprese.«Il sistema è marcio. Ma la soluzione è tenere tutte le carte, trattare sempre sulle precentuali dei contratti, controllare i tempi delle comunicazionei, spulciarsi i codicilli, se non si capisce chiedere a un proprio consulente». E, soprattutto, denunciare. «Le banche sono abituate a non scontare pena, e non risarciscono . Al limite restituiscono per ricominciare la volta dopo. Però temono il danno reputazionale...». 
La «conversione» di Imperatore risale al 2009. Era scoppiata la crisi dei subprime, ci si rese conto che le banche potevano fallire. «Ad una riunione aziendale, sul palco, quegli stessi dirigenti che per quindici anni ci avevano indottrinato alle peggiori schifezze, ora rovesciavano le responsabilità sui piccoli funzionari. Ecco, in quel momento ho detto basta». Adesso Imperatore fa il consulente aziendale, aiuta i clienti a difendersi dalle banche. Non è San Paolo, o JP Morgan il cassettista che salvò Wall Street investendovi massicciamente, quando tutto parve crollare nel Grande Panico del 1907. Ma ora si sente molto meglio...


Fonte: LIBERO Quotidiano.itdi Francesco Specchia

 

 

 
 
 

L'ENIGMA DEL PRURITO. COSA ACCADE ALLA PELLE QUANDO ABBIAMO VOGLIA DI GRATTARCI?

Post n°2405 pubblicato il 21 Ottobre 2014 da stella112
 

Il prurito è quella sensazione che provoca il desiderio di grattarsi. Molti tentativi sono stati fatti per classificarlo come una esperienza sensoriale ma non si è mai arrivati ad una chiara definizione. Allora quando abbiamo prurito, cosa sta accadendo sotto la nostra pelle?

 

prurito

Mediamente, il corpo umano è coperto da circa due metri quadrati di pelle.

La pelle è l'unico organo costantemente esposto a potenziali irritazioni.

Con tante cose che entrano in contatto con la nostra pelle ogni giorno, è facile, prima o poi, sentire il prurito.

Certamente, forme gravi di prurito possono essere causate da allergie, malattie e infezioni, ma diamo un'occhiata a ciò che causa il prurito comune che tutti provano ogni giorno.

Il prurito comincia da una serie di stimoli esterni, tra cui insetti, polvere, fibre dei vestiti e capelli. Come il solletico, il prurito è un meccanismo di difesa che avverte il nostro corpo di una potenziale lesione, per esempio la puntura di un insetto.

Quando lo stimolo raggiunge la nostra pelle, il fastidio non è immediato, ma poco dopo comincerà ad essere così intenso da richiedere una grattatina. Una volta che la polvere o un fibra tessile entra in contatto con lo strato superficiale della pelle, i recettori nel derma della pelle si irritano.

In una frazione di secondo, questi recettori inviano un segnale attraverso le fibre nervose della pelle, su per il midollo spinale, fino ad arrivare alla corteccia cerebrale nel cervello.

La scienza moderna ha dimostrato che il prurito possiede molte somiglianze con il dolore, e mentre entrambe sono esperienze sensoriali spiacevoli, i loro modelli comportamentali di risposta sono diversi. Il dolore crea un riflesso di ritiro, mentre il prurito porta al grattarsi.

Entrambe le fibre nervose amieliniche deputate a rilevare il prurito e il dolore hanno origine nella pelle. Tuttavia, le loro informazioni vengono trasferite al sistema nervoso centrale attraverso due distinti sistemi che utilizzano entrambi gli stessi fasci nervosi.

Non appena sentiamo un prurito, la nostra prima reazione naturale è quella di graffiare la pelle con le nostre unghie. La ragione di questa risposta è semplice: vogliamo rimuovere la causa irritante appena possibile. L'irritante che ha causato il prurito potrebbe essere anche molto piccolo, forse solo pochi micron di lunghezza, ma capace di disturbare alcune terminazioni nervose.

Una volta graffiata la zona, si comincia a sentire un certo sollievo. Quando il cervello si rende conto che la causa irritante è sparita, il segnale di prurito che viene inviato al cervello è interrotto e quindi non più riconosciuto dal cervello.

Anche se la causa irritante non viene rimossa, grattarsi a volontà, anche causando dolore, distoglie l'attenzione del cervello dal prurito. Quando ci si gratta con le unghie in maniera prolungata e intensa, certamente la causa irritante viene rimossa, ma si rischia di irritare molte più terminazione nervose, causando un prurito ancora più intenso... quindi, grattarsi con moderazione!

 

fonte

 
 
 

L'imbecillità indotta, il complottismo e il potere occulto e manifesto

Post n°2404 pubblicato il 20 Ottobre 2014 da stella112
 

 

Molto spesso, quando si parla di gruppi lobbistici che stanno dietro al potere mondiale (ancor più spesso basta dire potere mondiale), istantaneamente una parte del pubblico, una parte del cervello direi quasi di ognuno, associa tutto quello che successivamente sarà detto a quello che comunemente viene etichettato complottismo. Una forma moderna di irrazionalismo collettivo. Una forma di pensiero occultista che ha sostituito la superstizione. Così spesso si mischiano vari concetti, e i credenti nel complottismo hanno per fede il complottismo economico, politico e spesso e volentieri alieno.

Questo è solo un modo per non parlare delle cose. È solo un modo per nascondere la verità dietro forme di irrazionalismo che non sono accettabili scientificamente. È solo un modo per limitare la diffusione di idee che rispecchiano la reale dinamica corrotta della società.

Il complottismo, per come lo mostrano i talk show, per come lo spiattella la tv, non esiste e semmai quegli arzigogoli indimostrabili allontanano il mondo razionale dalle verità che invece altri razionalmente rivelano.

Ma che ci sia un governo occulto è dimostrabile in via logico-teorica. È estremamente semplice dare soluzione ai problemi che assillano l'uomo da secoli. Basterebbero gesti semplici e certi, un niente, per qualcuno anche soltanto una legge. Basterebbe che ci si mettesse a tavolino e si stabilisse, come fecero i padri costituenti, così, in un paio di giorni, o un paio di mesi, che una cosa non è più fattibile, senza bisogno di anni di intrichi interessati. Si sa che i nitriti sono cancerogeni. Benissimo, non c'è tanto da discutere, non ci sono sottigliezze giuridiche, dosi e consigli dei periti, linee guida del Food and Drug Administration. Niente di niente. Una leggina che dica: è vietata la produzione o l'importazione e, in conseguenza, la distribuzione di alimenti contenenti nitriti (e nitrati).

Facilissimo. Eppure siamo ancora tutti, e in tutti gli stati e gli organismi internazionali, a discutere se la quantità ammessa debba essere inferiore o superiore a un certo virgola non si sa quanto. Sono discorsi in grado di paralizzare un parlamento.

Sono discorsi cinquecenteschi sul sesso degli angeli.

Diciamo sempre che siamo in crisi, che il mondo lentamente muore, e allora? Allora, se lo si vuole salvare, c'è bisogno di un medico d'urgenza. Ci sarebbe da vederlo, questo medico che è la politica, chino sul corpo del moribondo a dire "or dunque meglio una Bic o una penna a gel per eseguire su questo povero cristo la tracheotomia? Uh ma è davvero povero questo cristo! Ma come è messo male!! Bic? O gel..."

La verità logica è che, siccome si presume che l'umanità non sia fatta da un pugno di scemi, e questo è l'assioma, ne consegue che deve esistere qualcosa, qualche organismo, che voglia la complicazione per qualche motivo. Che voglia non far vedere la semplicità delle decisioni necessarie. Che voglia far credere che ci sono mille modi di vedere il problema assolutamente equivalenti e che molti di questi problemi sono irrisolvibili; e a tal fine ci mostra problemi inesistenti proprio come la differenza tra Bic e gel. Un organismo che noi identifichiamo, prove alla mano, con Bilderberg. E questo perché evidentemente ha un interesse diverso da quello che è il progresso dell'umanità tutta. Questo è il complottismo vero: non fare una legge che vieti i nitriti, non fare un protocollo internazionale che vieti i nitriti. Non tutte le bizzeffe che i talk mettono in giro solo per complicare le cose. E questo perché, se no, non si può fare il prosciutto a due soldi, non si può alimentare la casa farmaceutica che il nitrato lo produce, non si possono far vendere all'industria della carne miliardi di quintali a basso costo ben conservati o in latte o stagionati.

Perché non si potrebbero fare i talk show; e non sembrerebbe che lavorasse ad ammazzarsi, un parlamento che approva soltanto una legge che prende atto di un dato scientifico. Il loro lavoro è proprio discutere.

Ma non è nemmeno questo il motivo determinante. Immaginate che peso ha questa considerazione: se il mondo andasse come dovrebbe andare, non sarebbe facile gestirlo, non quanto è facile gestire un mondo nel caos e disinformato.

Giselda Campolo

Ne è autorizzata la duplicazione con citazione della fonte

 

FONTE

 
 
 

Italia, ecco la riforma del Titolo V: come ci ruberanno acqua, luce e gas

Post n°2403 pubblicato il 19 Ottobre 2014 da stella112
 

 

Acqua, luce e gas: oggi la riscossione delle tariffe è italiana, domani potrebbe non esserlo più. Proprio i servizi vitali, che valgono «moltissimi miliardi» secondo il Tesoro, sono il vero bottino della grande privatizzazione,

spacciata per "riforma". Obiettivo per il quale sono stati all'opera, ininterrottamente, i tre governi messi in pista da Napolitano, senza elezioni: prima Monti, poi Letta, ora Renzi.

 

Missione comune: svendere il paese, usando l'emergenza-spread e l'alibi del debito. Facilissimo: il boom del debito pubblico è la diretta conseguenza dell'austerity. Meno Pil, meno consumi, meno entrate fiscali. L'Italia, costretta a elemosinare gli euro attraverso i titoli di Stato filtrati dal sistema bancario che ha accesso alla Bce, va rapidamente in rosso. Col diktat del rigore, il debito pubblico esplode. Così il momento si fa propizio: il Giorno dello Sciacallo si avvicina. All'asta Poste Italiane e Telecom, poi si parla di Eni, Enel, Finmeccanica. Ma il boccone grosso è un altro: rete elettrica, acquedotti, gas. Reti e servizi da svendere. Prima, però, bisogna scipparli ai legittimi proprietari: Comuni e Regioni. Ed ecco in arrivo la "riforma" del Titolo V della Costituzione, cavalcata da Renzi.Tutto già denunciato, a suo tempo, dalla trasmissione "La Gabbia" condotta su "La7" da Gianluigi Paragone, molto prima del "Patto del Nazareno" che ha reso evidente il piano oligarchico Renzi-Berlusconi per archiaviare il "rischio" della democrazia, amputando il Senato e soprattutto varando una legge elettorale "ad personam". Il blog "Senza Soste" segnala l'ottimo servizio realizzato a settembre 2013 da Filippo Barone: "Italia, un paese in svendita". In tre minuti, il trucco delle "riforme" è svelato: «Siccome la svendita delle quote statali di Eni, Enel e Finmeccanica farebbe racimolare solo 12 miliardi di euro, il governo e i tecnici dei ministeri hanno individuato nelle "utilities", cioè le società di proprietà di Comuni e Regioni che gestiscono beni comuni e vitali - acqua, luce e gas - come la vera miniera d'oro da vendere ai privati per fare cassa». Con la "riforma del Titolo V" della Costituzione, in poche parole, «lo Stato scipperebbe i territori della gestione di questi beni, da poter poi vendere: tutto questo sarà fatto da un governo illegittimo formato da persone non elette,  grazie a Napolitano».Il video è fulminante. Parla l'economista ed ex banchiere centrale Fabrizio Saccomanni, allora ministro dell'economia del governo Letta. Saccomani, al G-20 del luglio 2013 a Mosca, è «impegnato a spiegare agli italiani che ci servono altri soldi, altri sacrifici, perché non sappiamo come reggere il debito». Lo intervista un giornalista dell'emittente finanziaria americana "Bloomberg". Domanda al ministro: come pensate di ridurre il debito? «Stiamo anche considerando la possibilità di vendere le nostre partecipazioni in aziende controllate dallo Stato». Dunque Eni, Enel, Finmeccanica? «Sì, stiamo considerando questo». Quando, dopo alcuni minuti, la notizia arriva in Italia, il ministero si affretta a smentire. «Peccato che il video sia finito su Internet». Un paese in vendita ha bisogno di una vetrina dove esporre la mercanzia, riassume il reporter de "La Gabbia". E allora, quale migliore occasione di una fiera? Bari, 14 settembre. Ci sono «rappresentanti del ministero dell'economia, il capo della Cassa Depositi e Prestiti (cassaforte del patrimonio italiano), esperti di fondi sovrani e rappresentanti di governi stranieri». Tutti d'accordo: svendere l'Italia è essenziale, urgente.«L'Italia è stata colpita dalla crisi più di altri paesi», dice Franco Bassanini, presidente della Cdp. «Quindi, in Italia, oggi si possono fare investimenti e finanziamenti a condizioni molto favorevoli: ci sono ottime opportunità di investimento, in Italia». Bassanini, un tempo esponente della sinistra "riformista" italiana, è oggi un super-tecnocrate passato armi e bagagli ai "signori del mercato", ai quali propone «ottime opportunità di investimento». Dall'ufficialità del forum di Bari, il servizio de "La Gabbia" si trasferisce nel party organizzato in un circolo privato, «al riparo da occhi e orecchie indiscrete». Mentre l'Italia precipita, «si organizzano incontri con uomini d'affari e fondi sovrani per vendere il vendibile». E dato che l'appetito vien mangiando, dice il reporter Filippo Barone, ecco il gran galà ben nascosto nel cuore del porto pugliese. Ricompare Bassanini, impegnato a spolverare un piatto del buffet: «Io non mi appassiono alle privatizzazioni», confida il capo della Cassa Depositi e Prestiti. E ammette: «Le privatizzazioni vanno fatte con molta cautela, perché il rischio della svendita è altissimo». Domanda: la cessione di Finmeccanica, Eni ed Enel era solo una boutade di Saccomani oppure corrisponde ai piani del governo? E qui arriva il colpo del ko: la svendita delle migliori aziende di Stato non basta, bisognerà strappare acqua, luce e gas alla gestione pubblica, regionale e comunale, e poter vendere i servizi vitali, la vera preda a cui ambiscono i "mercati".Nel chiaroscuro felpato del party, la risposta - chiarissima - arriva dal "numero uno" dei tecnici del ministero del Tesoro, Lorenzo Codogno. Le cessioni di Eni, Enel e Finmeccanica «hanno un senso», certamente, «ma il problema è che non prendi tantissimo, perché - ho fatto un calcolo un po' di tempo fa - sono 12 miliardi, meno di 1 punto di Pil». Parola del responsabile della direzione analisi economico-finanziaria del dipartimento, ieri retto da Saccomanni e oggi da Padoan. Secondo Codogno, per abbattere il debito non bastano Finmeccanica, le altre maxi-imprese dello Stato, gli immobili pubblici. Serve, soprattutto, «il resto». E cioè «acqua, luce e gas», o meglio, le "utilities" che ogni Comune gestisce per i propri cittadini. «La vera risorsa - dice Codogno all'inviato de "La Gabbia" - sono le "utilities" a livello locale: lì sono veramente tanti, tanti miliardi».Il problema - aggiunge il tecnocrate - è che quei servizi «non sono nostri, dello Stato: sono dei Comuni, delle Regioni. E quindi bisogna cambiare il Titolo V della Costituzione, ed espropriare i Comuni e le Regioni». Letteralmente: "espropriare". Conclude l'inviato di Paragone: «Sindaci, preparatevi. Le aziende di servizio devono finire in mano araba o cinese, poche storie». Gli italiani? Non protesteranno, non se ne accorgeranno nemmeno. A loro provvederà l'ottimismo di Matteo Renzi: servirà a presentare come "vecchiume da rottamare" anche il Titolo V della Costituzione, cioè il dispositivo legale che assegna agli enti locali l'autonomia finanziaria per creare e gestire le reti di distribuzione dei servizi pubblici vitali. Quelle che fanno così gola agli "investitori" esteri. Perché, come dice il dottor Codogno, valgono «tanti, tanti miliardi». Basterà gonfiare le tariffe, per incamerare utili stratosferici. E a quel punto, l'Italia - come Stato - sarà tecnicamente estinta. E i cittadini, in balia degli "usurai" di mezzo mondo, futuri padroni del paese.

http://www.libreidee.org/2014/09/rubarci-acqua-luce-e-gas-ecco-la-riforma-del-titolo-v/

 

NOTA PERSONALE... ben ciò... menneno più padroni delle mutande che indossiamo siamo... mi raccomando italiani, dire sempre signor si... paga e  TASI

 
 
 

La ghiandola pineale, splendida connessione tra cervello e anima

Post n°2402 pubblicato il 18 Ottobre 2014 da stella112
 

 

La ghiandola pineale o epifisi ( dal greco epi-fysin, che significa al di sopra della natura ) è una ghiandola endocrina situata nell'epitalamo, tra i due emisferi, al centro del cervello. Essa fu scoperta più di 2300 anni fa dallo scienziato alessandrino Erofilo e, nel 1600, Cartesio la definì sede dell'anima. L'epifisi ha un diametro di circa un cm e la sua forma ricorda quella di una pigna, la cui immagine è simbolicamente rappresentata presso varie culture. 
La pineale è il principale organo del corpo umano responsabile del controllo del ritmo biologico circadiano, sulla base del principale ritmo cosmologico, quello dell'alternanza luce-buio. L'attività endocrina della pineale inibisce l'ipotalamo e, indirettamente, l'ipofisi ed altre ghiandole. Secondo le filosofie orientali la ghiandola pineale produrrebbe in piena attività circa 900 sostanze e vari ormoni.  

Ricordiamone alcune: 

1) La melatonina. Essa aumenta il sonno REM e l'attività onirica. E' un potentissimo antiossidante. Ha effetto neuro protettivo. Riduce i rischi di infarto ed abbassa la pressione sanguigna. Regola la temperatura corporea. Rafforza il sistema immunitario. Esercita attività anticancro. 
2) La dimetiltriptamina ( DMT ).  
3)  La pinealina (o pinolina ). Essa consente il raggiungimento di stati di coscienza molto elevati e dà origine ai sogni lucidi. Il termine sogno lucido ( onironautica ) è stato coniato dallo psichiatra e scrittore Frederick Van Eeden per indicare una esperienza durante la quale si è consapevoli di sognare.  


Diversi fattori sono in grado di attivare la ghiandola pineale. Tra essi ricordiamo la meditazione, in particolare la tecnica Yoga, che permette l'attivazione del settimo chakra, il quale si trova nell'epifisi, e le piante utilizzate dagli sciamani.

Lo sciamano ottiene conoscenze di natura spirituale e soprannaturale mediante l'ingestione di determinate piante, quasi sempre allucinogene. Prima di raggiungere tale stadio, l'adepto deve vivere, per un lungo periodo di tempo, isolato nella foresta e costretto ad un regime dietetico duro.

La frequente ingestione di particolari piante, dette piante-maestro, conferisce infine allo sciamano poteri diagnostici e terapeutici. La bevanda più utilizzata dagli sciamani della foresta amazzonica, si chiama Ayahuasca.

Nella lingua quecha, che si parla in Ecuador, Perù, Bolivia e Colombia, aya significa spirito e huasca significa vite. Quindi la parola Ayahuasca viene tradotta col termine vite ( vino ) degli spiriti. L'Ayahuasca è un decotto ottenuto attraverso una lenta ebollizione di due piante: una liana, detta Banisteriopsis caapi, ed un arbusto noto come Psychotria viridis.

Le beta-carboline presenti nella liana inibiscono le MAO-A, enzimi che inattivano la dimetiltriptamina (DMT ), che si trova nella Psychotria viridis e che in tal modo può essere assorbita a livello gastro-intestinale per poi attraversare la barriera emato-encefalica. I soggetti che ingeriscono l'Ayahuasca descrivono tale esperienza come una rinascita, un risveglio spirituale, una illuminazione.

Articolo  liberamente tratto dal libro, in formato ebook, intitolato "La ghiandola pineale: splendida connessione tra cervello ed anima".


Fulvio D'Avino 


fonte: http://www.neuroscienze.net/?p=3970 http://realtofantasia.blogspot.it/

 
 
 
 

Terrificante terremoto 12 gradi sparisce dalla mappa sismica

Post n°2401 pubblicato il 18 Ottobre 2014 da stella112
 

 

Ieri è successa una cosa piuttosto inquietante nel campo della sismologia. Uno spaventoso terremoto di magnitudo 12.0, fuori scala, è avvenuto al largo della costa occidentale africana.
Altrettanto impressionante è che questo sisma sia scomparso dal record e dalla mappa sismica  nel mondo. Altro fatto curioso è l'epicentro che coincide con l'ipocentro ossia si tratta di un esplosione superficiale. Si può ipotizzare che ci sia stata una anomalia strumentale o un'esplosione nucleare sottomarina di inaudita potenza che si intende occultare. Attività HAARP oppure che altro?


 http://pianetax.wordpress.com/

 

 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: stella112
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 47
Prov: VI
 

AREA PERSONALE

 
 

...

DA VEDERE E CONDIVIDERE

Il portale ufficiale del Parlamento 5 Stelle con tutte le notizie, gli articoli, le attività e i video

 

 

 SESSO E VITA DI COPPIA

Argomenti trattati con tatto

e sensibilità 

     Clicca qui   Google+   

 

 

PER I MENO ESPERTI

 

Qualcuno potrebbe chiedersi cosa sono i tags riportati nel box sottostante. Cliccando sul pulsantino a lato esce un menù a tendina dove sono segnalati gli argomenti trattati in questo blog, basta scegliere e selezionare l'argomento desiderato, i post richiesti verranno messi in prima pagina in ordine cronologico con il quale sono stati creati. Buona lettura a tutti e grazie per l'attenzione che mi dedicate.


 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ALCUNI POST IN QUESTO BLOG

MISTERI NEL MONDO

Ritrovamenti a dir poco strani che raccontano 

una storia diversa da quella

che si legge sui libri...

CLICCA QUI  Google+

 

 

 

SCIENZA E MEDICINA 

L'informazione giusta ti cambia la vita...

qui potresti trovare quella importante per te

clicca QUI   Google+

 

FILOSOFANDO

In questa pagina si parla di filosofia, metafisica,

di Dio... della vita in genere e...

della vita dopo la morte 

Clicca qui  Google+

 

 

Alcuni Argomenti trattati
nel blog
* Cliccami
*






tracker

 

FACEBOOK

 
 

IM

 

 

 

 

 

 

VIDEO DI ROBERTA

ULTIME VISITE AL BLOG

pgmmaButturfly66cora.framarcello15mgstella112angelicarosariolakota55francesca70_2010frociofAlloraTuPiaccioSiONopsicologiaforensematizpattybepaapranzbybenny2009
 

TULIPANI

 

 

 

 

 

SENTIERI PIÙ O MENO GIUSTI...

 

FORMANO UN UOMO

 

 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 244
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

STELLE

 

http://digilander.libero.it/AngeloSenzaVeli/universo-blogger.jpg