Creato da andrea3759 il 20/05/2006

Camperblog

Life is moving

 

 

Prendiamo un metro

Post n°2490 pubblicato il 27 Maggio 2017 da andrea3759
 
Foto di andrea3759

   Basterà solo misurarle per lunghezza. Come vedete in foto, le spazzole tergicristallo sono catalogate anzitutto per lunghezza. Non c'è motivo, se non per confondere, di specificare i modelli di autoveicoli, perchè una spazzola da 600 ( millimetri, ovvero 60 cm.) va su tutti i veicoi che hanno spazzole di quella lunghezza. Poi ci sono i fermi di tenuta, di plastica, che fissano la spazzola al braccio. Ma quello è un altro discorso; anzitutto si può utilizzare il vecchio fermo, a patto di non romperlo quando si smonta. Ma nella confezione di vendita, ci sono tre o quattro fermi, e gira gira troviamo anche il nostro. Ed avremo montato le spazzole tergicristallo nuove. Semplicemte muovendo la spazzola fino a portarla perpendicolare al braccio, e poi sganciando il fermo di tenuta; a quel punto la spazzola può essere sfilata dalla sua posizione. Agendo al contrario si rimonterà la nuova.

 
 
 

Le spazzole tergicristallo

Post n°2489 pubblicato il 27 Maggio 2017 da andrea3759
 
Foto di andrea3759

   Cambiare le spazzole tergicristallo è sempre un problema; soprattutto nel camper che sta fermo parecchio e la gomma delle spazzole si rovina, vuoi per il sole, vuoi per il freddo, vuoi per il vento.

   Fortunatamente però ormai tutti i centri commerciali hanno, ogni tanto, in offerta le spazzole tergicristallo. Solo che hanno dietro un messale di specifiche per marca e modello che scoraggia i più dall'acquistarle, perchè, strano a dirisi, ci sono scritti tutti i modelli e le marche...meno la nostra!

   Distinguiamo tra spazzole tradizionali e quelle "flat"; ma il principio è simile. Comunque, il mio Transit del 2005 ha le spazzole tradizionali eppure ho montato anche le flat, senza problemi.

   Come che sia, basta utilizzare semplici accorgimenti. Vediamo quali

 
 
 

Per...

Post n°2488 pubblicato il 26 Maggio 2017 da andrea3759

   Con tutti questi smonta e rimonta i coprisedili, mi sono rimasti pochi gancetti di fermo. Oggi me ne devo procurare un mucchietto, senno non li rimetto in sede correttamente: il che, dopo tutta questa fatica...

 
 
 

I vecchi rimedi...

Post n°2487 pubblicato il 24 Maggio 2017 da andrea3759
 

   Nonna, ti ricordo sempre con vero affetto ad amore. E non è retorica...

   Come tutti i camperisti che hanno il cane, e  a quanto vedo siamo molti, tengo dei coprisedili sui sedili della cabina di guida; questo perchè il mio cane, come tutti i cani, quando resta solo nel camper (poco, invero) si siede sul posto di guida, e li aspetta fiducioso il nostro ritorno.

   Però i coprisedili vanno lavati, e per farlo ci vuole il caldo, sennò quando si asciugano?

   Dopo averli sempre lavati in lavatrice, di quelle moderne computerizzate che lavano secondo i lumi di chi le ha programmate, non mi venivano mai bene; ovvero il risultato non mi soddisfaceva mai al 100%. E così oggi ho ricordato che mia nonna lavava sempre con il sapone quello bianco una saponettona grande, e strofinava pure parecchio!

   Così ho smontato i coprisedili e poi li ho portati a casa. Preso il pezzo di sapone da bucato, bagnato i coprisedili e poi via di sapone; poi, con una spazzola col manico, dai dentro di olio di gomito, insapona, strofina, sciaqua...che acqua nera! Ed allora vai ancora: insapona, strofina, risciacqua...finchè l'acqua non usciva pulita. Poi li ho stesi al sole.

   I sedili, quelli bisognava smontarli, allora ho preso lo spray schiumogeno per tappezzeria, ho spruzzato per bene ed ho lasciato agire per cinque minuti. Ora ho lasciato i finestrini un poco aperti per lasciar circolare l'aria, e domani saranno asciutti anche loro, e belli puliti anche. La schiuma si lascia agire in modo che catturi lo sporco, poi si strofina sempre con una spazzola fino a che la schiuma non si dissolve. Appena asciugato il sedile è come nuovo.

 
 
 

Avvertimento

Post n°2486 pubblicato il 23 Maggio 2017 da andrea3759

   Noterete che nei miei post vi suggerisco sempre soluzioni che non implichino:

bucare

trapanare

avvitare

   questo per buoni motivi. Tutte le volte che perforiamo il nostro camper creiamo una potenziale via per l'acqua, e questo si traduce in infiltrazioni. Se poi andiamo ad avvitare sulla plastica, questa si può spezzare o crepare, con la conseguenza che il danno è maggiore dell'utile.

   Se mai fossimo costretti ad avvitare qualcosa, ricordiamo sempre di affogare la vite nel terostat, e di proteggerla poi con terostat o silicone. Ma cerchiamo di evitare quanto più possibile.

   In giro per la rete ci sono centinaia di camperisti che, armati di trapano ed avvitatore, passano il loro tempo a bucherellare tutto il camper. Pensate che il camper dovrà patire pioggia, anche forte, sarà sottoposto a vibrazioni durante i viaggi e tutto questo non fa che rendere precari questi interventi. Fatti a fermo, sono tutti funzionali. Ma quando poi ci andiamo a mettere sopra chilometri e maltempo, allora vi accorgete di quanta acqua penetra in forellini microscopici !

   Meditate bene su quanto vi scrivo.

 
 
 
Successivi »
 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

andrea3759Lilian_Hdaldogiornovirgola_dfanima_on_lineBacardiAndColapinotraniabicasetrentascrittoreoccasionalemakavelikachiarasanylumil_0eric65vnadineferrerisape87
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie buona giornata anche a te
Inviato da: andrea3759
il 26/05/2017 alle 12:57
 
CIAO ANDREA, COMPLIMENTI PER IL POST, UNA BUONA GIORNATA...
Inviato da: aldogiorno
il 26/05/2017 alle 10:34
 
CIAO ANDREA, COMPLIMENTI PER IL POST, UN BUON INIZIO...
Inviato da: aldogiorno
il 22/05/2017 alle 17:48
 
Grazie, ciao
Inviato da: andrea3759
il 12/05/2017 alle 09:10
 
Ognuno di noi fatto a modo suo a prescindere... non...
Inviato da: Nuvola_vola
il 11/05/2017 alle 16:12
 
 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova